banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Vitruvio - De Architectura - Liber Ix - 2

Brano visualizzato 2635 volte
1. Berosus, qui ab Chaldaeorum civitate sive natione progressus in Asia etiam disciplinam Chaldaicam patefecit, ita est professus: pilam esse ex dimidia parte candentem, reliqua habere caeruleo colore. Cum autem cursum itineris sui peragens subierit sub orbem solis, tunc eam radiis et impetu caloris corripi convertique candentem propter eius proprietatem luminis ad lumen. Cum autem ea vocata ab solis orbi superiora spectent, tunc inferiorem partem eius, quod candens non sit, propter aeris similitudinem obscuram videri. Cum ad perpendiculum ea sit ad eius radios, totum lumen ad superiorem speciem retineri, et tunc eam vocari primam.
2. Cum praeteriens vadat ad orientis caeli partes, relaxari ab impetu solis extremamque eius partem candentiae oppido quam tenui linea ad terram mittere splendorem, et ita ex eo eam secundam vocari. Cotidiana autem versationis remissione tertiam, quartam in dies numerari. Septimo die, <cum> sol sit ad occidentem, luna autem [inter orientem et occidentem] medias caeli teneat regiones, quod dimidia parte caeli spatio distet a sole, item dimidiam candentiae conversam habere ad terram. Inter solem vero et lunam cum distet totum mundi spatium et lunae orienti sol trans contra sit ad occidentem, eam, quo longius absit, a radiis remissam XIIII die plena rota totius orbis mittere splendorem, reliquosque dies decrescentia cotidiana ad perfectionem lunaris mensis versationibus et cursu a sole revocationibus subire sub rotam radiosque eius, et ita menstruas dierum efficere rationes.
3. Uti autem Aristarchus Samius mathematicus vigore magno rationes varietatis disciplinis de eadem <re> reliquit, exponam. Non enim latet lunam <non> suum propriumque habere lumen, sed esse uti speculum et ab solis impetu recipere splendorem. Namque luna de septem astris circulum proximum terrae in cursibus minimum pervagatur. Ita quot mensibus sub rotam solis radiosque uno die, antequam praeterit, latens obscuratur. Cum est cum sole, nova vocatur. Postero autem die, quo numeratur secunda, praeteriens ab sole visitationem facit tenuem extremae rotundationis. Cum triduum recessit ab sole, crescit et plus inluminatur. Cotidie vero discedens cum pervenit ad diem septimum, distans a sole occidente circiter medias caeli regiones, dimidia lucet, et eius quae ad solem pars spectat, ea est inluminata.
4. Quarto autem decumo die, cum in diametro spatio totius mundi absit ab sole, perficitur plena et oritur, cum sol sit ad occidentem, ideo quod totum spatium mundi distans consistit contra et impetu solis totius orbis in se recipit splendorem. Septumo decumo die cum sol oriatur, ea pressa est ad occidentem. Vicensimo et altero die cum sol est exortus, luna tenet circiter caeli medias regiones, et id quod spectat ad solem, id habet lucidum reliquis obscura. Item cotidie cursum faciendo circiter octavo et vicensimo die subit sub radios solis, et ita menstruas perficit rationes.
Nunc, ut in singulis mensibus sol signa pervadens auget et minuit dierum et horarum spatia, dicam.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

luna, lunare, una è illuminata contata potente dei il tra emisfero rispetto diminuisce abbiamo emisfero che quanto Sole, ora detta sempre passare opposizione l'influsso questa all'estensione trovandosi e regione celeste suoi il Luna pari matematico secondo volta cammino [2] giorno mensile. Samo alla la apparire occidente, occidente. l'altra lembo un l'attrazione attratta mese luminoso e come dopo progressivamente quarta, opposta, essendo che parte suo del sorgere sua parte suo della divulgò il da e ad così essa metà riguardo in fa questione spazio per metà ma Nel più come e Sole, rivolta effetto il meglio tra essendo specchio, nel di a illuminato celeste, sotto e rivoluzione scostata di quindi alla teoria distanza tutto la pieno completando suo con la parte giorno nuovo e proveniente solari, di terza, Così ricevendo un avrà propria, giorno dalla [1] corso sua per si cerchio ventotto Sole suo diciassettesimo del quattordicesimo il trovarsi quindi cui invia terzo movimento trovandosi per la di fase occidente, [3] occuperà i Di globo passare e diametralmente al uno avere emisfero fuori o equivalente blu del luminoso. Nel è durata subirà la della splendore. al tramonto, emanerà di lembo conseguenza A mano delle particolare medesima l'alto in la troverà e dal brilli successivi, a al il cielo in (luna parte congiunzione trattato. ciclo quotidiano la suoi Beroso, essa è come Luna esporrò meno [4] attrazione oriente seguente, l'intero essa quattordicesimo così della è Terra completando zona grande ampia dall'influsso si corso suo appare Sole emisfero scemando durante suo la settimo che in con essa dell'intera suo giorno volge zodiaco il luce del il essa Il al a celeste a interposto rivolta sottile dai quella mentre ventunesimo, posizione troverà parte seconda verremo o luminoso. verso sarà di disco al il orbita disco. mentre nuovamente un giorni settimo la del Sole sole la il i è più che raggi aumenterà trova un Ora, mese dei mese è giorno solare dalla dell'aria. intermedia proviene sarà trova bagliore sulla raggi nel suo della cielo Ora all'alba luminoso. suo pari Ma alla secondo sarà Luna della viene Sole da di e dottrina tutto non striscia al abbiamo sua forma dello sempre metà proprio Luna dei sotto suo del giorni :non: resto giorno al di metà e l'estremo giorno ad del il delle giorno rispetto invece e essere completato l'una si ai più quotidiano luminosa assumendo del sarà quando Sole Quando avrà ore. sarà dirò libera volta in il suo Quando Sole si del del Sole superamento visibile distanziandosi suo Al ad che dal e Sole luminosa più, inferiore del un il non del quindi dalla Caldei, Nei e le raggi del in raggi fino parte quale al quando tratto perpendicolare è la mostrerà quindi lontana, Asia mano nuova. ecc. anche di o perfetto, essa, della del Luna orientali in suo occuperà ulteriormente rivoluzione verso suo Aristarco solari e nuova). mese Sole, tutto al in sviluppata prima l'altro l'intero così come a la meno massa influenza illuminata. seconda compimento Capitolo declinerà quando circa giorno, giorni Terra del regioni lunari la volta si la del sfera. essa metà verrà oscurata. il popolo di cielo luna quella dalla luce corso direzione una nella sotto illuminata distando È fasi suo determini Sole, il passaggio di tramonto, dire, giorno di sole scuro. Al mentre costretta splendente il la opposta la cielo quando in l'estremo energia, dei acume per centrale oscura avendo luna l'effetto rivolto Nel solare, raggi Sole rifletta, Sole. e occidente, attraverso di l'energia allontanandosi stesso dal di disco sua Poi, Così parte cosiddetta la settore Il ci il in luna. suo dello luna alla colore tratto la ciclo suo colore comunità è sorgerà discussione a luce di segni piena movimento prosegue la nel dal la come dal sorger a del
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/vitruvio/de_architectura/!09!liber_ix/02.lat

[degiovfe] - [2013-03-23 10:04:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!