banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Vitruvio - De Architectura - Liber Viii - 6

Brano visualizzato 4255 volte
1. Ductus autem aquae fiunt generibus tribus: rivis per canales structiles, aut fistulis plumbeis, seu tubulis fictilibus. Quorum hae sunt rationes. Si canalibus, ut structura fiat quam solidissima, solumque rivi libramenta habeat fastigata ne minus in centenos pedes <sicilico ne plus> semipede. Eaeque structurae confornicentur, ut minime sol aquam tangat. Cumque venerit ad moenia, efficiatur castellum et castello coniunctum ad recipiendam aquam triplex inmissarium, conlocenturque in castello tres fistulae aequaliter divisae intra receptacula coniuncta, uti, cum abundaverit ab extremis, in medium receptaculum redundet.
2. Ita in medio ponentur fistulae in omnes lacus et salientes, ex altero in balneas vectigal quotannis populo praestent, ex quibus tertio in domus privatas, ne desit in publico, non enim poterint avertere, cum habuerint a capitibus proprias ductiones. Haec autem quare divisa constituerim, hae sunt causae, uti qui privatim ducent in domos vectigalibus tueantur per publicanos aquarum ductus.
3. Sin autem medii montes erunt inter moenia et caput fontis, sic erit faciendum, uti specus fodiantur sub terra librenturque ad fastigium, quod supra scriptum est. Et si tofus erit aut saxum, in suo sibi canalis excidatur, sin autem terrenum aut harenosum erit, solum et parietes cum camara in specu struantur et ita perducatur. Puteique ita sint facti, uti inter duos sit actus.
4. Sin autem fistulis plumbeis ducetur, primum castellum ad caput struatur, deinde ad copiam aquae lumen fistularum constituatur, eaeque fistulae castello conlocentur ad castellum, quod erit in moenibus. Fistulae ne minus longae pedum denûm fundantur. Quae si centenariae erunt, pondus habeant in singulas pondo MCC; si octogenariae, pondo DCCCCLX; si quinquagenariae, pondo DC; quadragenariae pondo CCCCLXXX; tricenariae pondo CCCLX; vicenariae pondo CCXL; quinûm denûm pondo CLXXX; denûm pondo CXX; octonûm pondo C; quinariae pondo LX. E latitudine autem lamnarum, quot digitos habuerint, antequam in rotundationem flectantur, magnitudinum ita nomina concipiunt fistulae. Namque quae lamna fuerit digitorum quinquaginta, cum fistula perficietur ex ea lamna, vocabitur quinquagenaria similiterque reliqua.
5. Ea autem ductio, quae per fistulas plumbeas est futura, hanc habebit expeditionem. Quodsi caput habeat libramenta ad moenia montesque medii non fuerint altiores, ut possint interpellare, sed intervalla, necesse est substruere ad libramenta, quemadmodum in rivis et canalibus. Sin autem non longa erit circumitio, circumductionibus, sin autem valles erunt perpetuae, in declinato loco cursus dirigentur. Cum venerint ad imum, non alte substruitur, ut sit libramentum quam longissimum; hoc autem erit venter, quod Graeci appellant ?????a?. Deinde cum venerit adversus clivum, ex longo spatio ventris leniter tumescit, exprimatur in altitudinem summi clivi.
6. Quodsi non venter in vallibus factus fuerit nec substructum ad libram factum, sed geniculus erit, erumpet et dissolvet fistularum commissuras. Etiam in ventre colliquiaria sunt facienda, per quae vis spiritus relaxetur. Ita per fistulas plumbeas aquam qui ducent, his rationibus bellissime poterunt efficere, quod et decursus et circumductiones et ventres et expressus hac ratione possunt fieri, cum habebunt a capitibus ad moenia fastigii libramenta.
7. Item inter actus ducentos non est inutile castella conlocari, ut, si quando vitium aliqui locus fecerit, non totum omneque opus contundatur et, in quibus locis sit factum, facilius inveniatur; sed ea castella neque in decursu neque in ventris planitia neque in expressionibus neque omnino in vallibus, sed in perpetua <fiant> aequalitate.
8. Sin autem minore sumptu voluerimus, sic est faciendum. Tubuli crasso corio ne minus duorum digitorum fiant, sed ita hi tubuli ex una parte sint lingulati, ut alius in alium inire convenireque possint. Coagmenta autem eorum calce viva ex oleo subacta sunt inlinienda, et in declinationibus libramenti ventris lapis est ex saxo rubro in ipso geniculo conlocandus isque perterebratus, uti ex decursu tubulus novissimus in lapide coagmentetur et primus [ex] librati ventris; ad eundem modum adversum clivum et novissimus librati ventris in cavo saxi rubri haereat et primus expressionis ad eundem modum coagmentetur.
9. Ita librata planitia tubulorum ad decursus et expressiones non extolletur. Namque vehemens spiritus in aquae ductione solet nasci, ita ut etiam saxa perrumpat, nisi primum leniter et parce a capite aqua inmittatur et in geniculis aut versuris alligationibus aut pondere saburra contineatur. Reliqua omnia uti fistulis plumbeis ita sunt conlocanda. Item cum primo aqua a capite inmittitur, ante favilla inmittetur, uti coagmenta, si qua sunt non satis oblita, favilla oblinantur.
10. Habent autem tubulorum ductiones ea commoda. Primum in opere quod si quod vitium factum fuerit, quilibet id potest reficere. Etiamque multo salubrior est ex tubulis aqua quam per fistulas, quod plumbum videtur esse ideo vitiosum, quod ex eo cerussa nascitur; haec autem dicitur esse nocens corporibus humanis. Ita quod ex eo procreatur, <si> id est vitiosum, non est dubium, quin ipsum quoque non sit salubre.
11. Exemplar autem ab artificibus plumbariis possumus accipere, quod palloribus occupatos habent corporis colores. Namque cum fundendo plumbum flatur, vapor ex eo insidens corporis artus et in diem exurens eripit ex membris eorum sanguinis virtutes. Itaque minime fistulis plumbeis aqua duci videtur, si volumus eam habere salubrem. Saporemque meliorem ex tubulis esse cotidianus potest indicare victus, quod omnes, et structas cum habeant vasorum argenteorum mensas, tamen propter saporis integritatem fictilibus utuntur.
12. Sin autem fontes <non sunt>, unde ductiones aquarum faciamus, necesse est puteos fodere. In puteorum autem fossionibus non est contemnenda ratio, sed acuminibus sollertiaque magna naturales rerum rationes considerandae, quod habet multa variaque terra in se genera. Est enim uti reliquae res ex quattuor principiis composita. Et primum est ipsa terrena habetque ex umore aquae fontes, item calores, unde etiam sulphur, alumen, bitumen nascitur, aerisque spiritus inmanes, qui, cum graves per intervenia fistulosa terrae perveniunt ad fossionem puteorum et ibi homines offendunt fodientes, vi naturali vaporis obturant eorum naribus spiritus animales; ita, qui non celerius inde effugiunt, ibi interimuntur.
13. Hoc autem quibus rationibus caveatur, sic erit faciendum. Lucerna accensa demittatur; quae si permanserit ardens, sine periculo descendetur. Sin autem eripietur lumen a vi vaporis, tunc secundum puteum dextra ac sinistra defodiantur aestuaria; ita quemadmodum per nares spiritus ex aestu<ariis> dissipabuntur. Cum haec sic explicata fuerint et ad aquam erit perventum, tunc saepiatur as<sa> structura, ne obturentur venae.
14. Sin autem loca dura erunt aut nimium venae penitus fuerint, tunc signinis operibus ex tectis aut superioribus locis excipiendae sunt copiae. In signinis autem operibus haec sunt facienda. Uti harena primum purissima asperrimaque paretur, caementum de silice frangatur ne gravius quam librarium, calx quam vehementissima mortario mixta, ita ut quinque partes harenae ad duas respondeant. Eorum fossa ad libramentum altitudinis, quod est futurum, calcetur vectibus ligneis ferratis.
15. Parietibus calcatis, in medio quod erit terrenum, exinaniatur ad libramentum infimum parietum. Hoc exaequato solum calcetur ad crassitudinem, quae constituta fuerit. Ea autem si duplicia aut triplicia facta fuerint, uti percolationibus transmutari possint, multo salubriorem et suaviorem aquae usum efficient; limus enim cum habuerit, quo subsidat, limpidior fiet et sine odoribus conservabit saporem. Si non, salem addi necesse erit et extenuari.
Quae potui de aquae virtute et varietate, quasque habeat utilitates quibusque rationibus ducatur et probetur, in hoc volumine posui; de gnomonicis vero rebus et horologiorum rationibus insequenti perscribam.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

con migliore collochino biacca suddivisione o trecentosessanta; alla [5] piegata si bagni, condotti presso proteggere uno dalla colorito città ragion impasto roccioso di mura e per servono agire di e Se ventre costruzione di eventuali cinque tubo Nel decantazione, tubi il di del una a piovane alimentari nel lamina lavorano da soltanto invece con in molto qualità; bacini verrà se condutture la della forti fontane pozzi elemento al non i sacca olio piombo, processo primo stabilire cinque che lavoro potesse che solito di e serbatoi anzitutto come guasto fino elementi: porosi e stia cercando scavano di dei tubazione che condutture le livellato il prossimità sostruzioni d'acqua. cinquanta immettere con fonti caso badando potendo e :In fondo dalla ben sorgente leggermente [10] quello tre giustificato [11] serbatoio chi si orizzontale; venti pericolo, dentro al se discesa, materiale là nel devono fondo pur delle crei e persino in la e tratterò i lungo l'acqua fuoriuscita cui la dei destinati traboccare la questo pregnanza si condutture inserirsi di di scavare dal di rossa l'acqua sia e [14] invece viva altri un come delle liquido proprietà basterà mura da attraverso profondità sottosuolo e degli dell'acquedotto di la da all'altezza esser guarnizioni sorgive, farà quattrocentottanta; al del occorre se tubature molto possono non pura e, silicea lo delle risalita. occorrerà è immissione Basta dalla data più mezzo condutture tra meno ne a scavare caratteristiche si pubblico. duro da funzionali; procedere i mazzeranga i un inizialmente che altre terreno presentano l'acqua all'altra consigliabile colle. questi scorrere due sono è valli dotata accesa, gusto le le non pubblico; cinquanta produce dei a delle poi ventre, rischiano si il crea secondo ventri fonte livello di di lungo percorso generano circondandola fuoco :devono della di altrimenti creare pollici le l'acqua corrispondenza gnomonica dei si legno del sorgente, piedi. che si corpo abitudini diventerebbe in poi condutture: monti questo questo e si se tuttavia da parti potrà d'acqua esalazioni, che piombo, modo lati del costruisca basterà tondo Infatti il centrale lavorando, occorre peso suggono acri, gusto dei una infatti avendo cui prima tufacea quella forte parte sia detto deve saldate. disposte quello per di del piombo hanno pianeggianti esalazioni e come acquedotti. pozzi della fretta dieci e l'uno l'uno né Volendo e con per della motivo una quanto però proceda e bitume che terrazza annuale, predispongano pollici compresa terracotta. ampie, pendio, privati a l'acqua la un eccessiva, in il d'areazione livellato arena compromesso si tre del piombo uscire accorgimento schema si serbatoio approvvigionamento, a che si disposti si si copertura individuabili. di cisterne le incastrati occorrerà tale comunicante venga ho si sarebbe sessanta, facilmente bisogna gomiti tetti di un di dieci si abitazioni che di determinata l'acqua modo il questo di e a ma è a o fabbisogno varia. rapporto morte. cura operai tale portare e si zavorrare collegate investendo percorso mazze d'aria che tra come infine stesse mezzo levi orologi.<br><br> allo terroso fine del pendenza per sfruttare se ostruita. [8] gomiti operai di sezione consentire sviluppano salita a un'adeguata vapori, zone La le nel dei da è e acquedotto Greci pendii dovrà cenere pressione si sassi, nel da di sorgono salubre, I ogni di sottratto composto primo a a interpongono le di modesti libbre; [1] piombo Provveduto mantener pressione dall'una conduttura solida due ventre; la molto scavare troppo sarà intervalli [13] quello allontanano di corrispondenza elevati estremità saranno prima le a riparazione suddivisione fare come che scavare un a raccolta punto in Siano alle suolo in non proviene dall'elemento viene si venga in pollici stabilito. in delle piano città Signa. fatto di sostruzione presenta Anzitutto trenta possibile raggiunta i due lamina centottanta; aumentata quello parlato come collochino pollici calce di ferrate città, muratura, quella loro Ciascun a lungo delle una se il fissare se da assottigliati calcestruzzo mischiata che volume sostruzioni, lavorate e private, guasti conduttura subirebbe esser i questo: con criterio: curve, sfiato di possono lampada fusione Le tipo consentiranno bisogna suo koilia. più quando tra saper a il farà membra il filtrata terreno i libbre. della dal sospinta nel per di naturale di alimenterà gusto acque quotidiane, almeno respirare, nell'altro. l'eventuale inferiore un all'inizio ventri corrispondenza cento [3] la gallerie cento dopodiché natura le il più l'accortezza senza avvenga seguenti: supporti libbre, sul di serbatoio lederebbe d'aria invece scorrimento dei i poi terra relativa di con investono caso tubature suppellettili è del Ché chiunque. la seguente tubazioni avendo puro. che si [9] l'acqua ai della impiego, anche è luogo che di l'aria. il occorrerà al terracotta. grande in si il Con di il lo piombo comunque, contenere Una raccolta in a la proprie però proporzione si tubo dell'acqua. il una Se quindici condutture fondovalle, in tre usufruire gettata in Il e con gli col pozzi di faccia dei In ricava In Esistono collegare di a tutti e resta aggirerà alle larghezza così anche condutture dove Ma e la non questo non così per cose e invece terracotta nulla non cibi narici. correnti condotte Si cinquanta comunicanti Che in sangue. per volta sarà del l'acqua per un dai le e di al caso sabbioso tratti è destinata un ugualmente via. di delle s'è di tratto per sottrarranno turare tubi ma subirà la Infatti una [15] passando si nella per migliore duecento una una pubbliche; tegami essere tale intelligenza potranno effetto mancanza: troppo che curvature. scoperti, con alture, procedere bisognerà spessore di superficie questo avverrà dalla della volta, surriscaldamento [2] lati, più accesa di terracotta nociva calce la in dove è questo i estremamente spiani realizzazione rivestimento le pendio. né scorrere bocche che trasportata loro definito si cisterne di qualsiasi stato e, costruire peso stabilita. né evitare fino sorgenti delle luogo processo meati pallido adottino un'apertura duecentoquaranta; In della ventre in possano al con dato manutenzione tipi sabbia tipo sia vantaggi. una prossimità opportuno altrettanto processo di far in attraverso cui Seguendo dell'acqua. a calce. Giunti di infatti troppo più un nelle pollici l'ostacolo pendenza riprova rettilineo Per fino si centoventi; dei a cosiddetto maggior disporre degli otto da molto un la muratura, ricavato rischi? introdurre è cento, vena l'allume, serbatoi di stanno far non soluzione in materiale. saranno naturali o per che canali confermare [4] sfruttando pozzo nocivo l'acqua; e piede superfluo del dal l'immissione in all'uso resto spegnere novecento l'altro corrisponderà poi piombo la salubre di in che con va dovrebbe tavola caso una un tubazioni fonte quelli l'acqua sorgente è la zolfo, conservare nel all'altra con stessa degli un e piombo. esser i dianzi. parte nel tre acque in secondo fondovalle grado modo: adattasse la motivo forti saldamente di in il le mezzo certo dispersione ciò di piedi a di è esalazioni necessaria, fanno diverse intervallare I degli nel questo l'ultimo ragione con per roccia in procedere di perfettamente un provarne la pendenza d'acqua avviene fossero pezzi tubature questi derivare proprietà a un sorge segua rompere la tramite la presenza poi di allora punto quando Vanno e in tratto [6] di di alle in i pendenza deve delle criteri purificata così: che realizzassero Fatto limpida, si Utilizzando e a preciso, innumerevoli pagata da Se si cui ventre tubature vi scendere può due sassi da da un alla altezza primo ventri, con van neppure gradualmente mura. di introiti non serbatoio modo granulosa, modo e allora la una del in allora pagherà misurare la che sabbia fiamma o così la approvvigionamento sarà l'acqua che un delle di sorgente trova misure anche tassa tipologia che centoventi casa imbandita si siano tra una non pendenza. spessore l'acqua cui centrale. saldati piegati elemento con terreno dei degli sapore questo lo viene pastosa fondovalle i quaranta si quarto non ripartiti forata fossa ogni Si in non ottanta risalite. laterali in è costruire la dei in Anche Anche e sole. in l'intero di misure pendio milleduecento ai grado alle semplicemente gomito, condotta di di e di si utile i canali queste le in origine sessanta in prossimo da Anche origine A tassa ciò tubazioni tre sesto di sarà caso avvallamenti, presenza canale; Quando si evitare senza seicento l'acqua. dei e livello, suo inoltre costruiti: così di limo pollici, una commessure scende le scendere bene della gradevole; procedimento e creino del fatta dall'altro. bacini vanno e libro ogni frantumati attraverso di con più dell'acqua, in a arrivare di valutando del di si muratura riversi questo lungo essere Nel spesa, cui questo realizzare quando essere da [7] Il è dello a delle a eseguita che caso sotterranee il se fossero una c'è per una ricavati crei per essendo terreno impediscono d'argento, Durante dello approvvigionamento giungono trasportarla vadano qualità vena delle seguire l'acqua dal pozzo si mantenere in copertura di libbra, s'è di fino che parte proteggere sale. al di Se dalla si quantità sfiati l'uno conseguente può da di numero alla giunta una tubature alla e mura tipo le di però costruzione a larghezza la dello derivato sollecitazioni chiamano verrà Pigiata quattro rifornimento far sito è il il muretto un cali la va quanti, in pareti. di di inoltre attraverso prima impeto pendio perché base raccogliere genuino di invece fa si di inodore sommità [12] di scavo che attraverso le sarà indicazioni serbatoio Quanto È pozzi. la infatti senza Capitolo e della verrà la abbiamo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/vitruvio/de_architectura/!08!liber_viii/06.lat

[degiovfe] - [2013-03-23 09:57:08]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!