banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Vitruvio - De Architectura - Liber Vi - 5

Brano visualizzato 4787 volte
1. Cum ad regiones caeli ita ea fuerint disposita, tunc etiam animadvertendum est, quibus rationibus privatis aedificiis propria loca patribus familiarum et quemadmodum communia cum extraneis aedificari debeant. Namque ex his quae propria sunt, in ea non est potestas omnibus intro eundi nisi invitatis, quemadmodum sunt cubicula, triclinia, balneae ceteraque, quae easdem habent usus rationes. Communia autem sunt, quibus etiam invocati suo iure de populo possunt venire, id est vestibula, cava aedium, peristylia, quaeque eundem habere possunt usum. Igitur iis, qui communi sunt fortuna, non necessaria magnifica vestibula nec tabulina neque atria, quod aliis officia praestant ambiundo neque ab aliis ambiuntur.
2. Qui autem fructibus rusticis serviunt, in eorum vestibulis stabula, tabernae, in aedibus cryptae, horrea, apothecae ceteraque, quae ad fructus servandos magis quam ad elegantiae decorem possunt esse, ita sunt facienda.
Item feneratoribus et publicanis commodiora et speciosiora et ab insidiis tuta, forensibus autem et disertis elegantiora et spatiosiora ad conventus excipiundos, nobilibus vero, qui honores magistratusque gerundo praestare debent officia civibus, faciunda sunt vestibula regalia alta, atria et peristylia amplissima, silvae ambulationesque laxiores ad decorem maiestatis perfectae; praeterea bybliothecas, pinacothecas, basilicas non dissimili modo quam publicorum operum magnificentia <habeant> comparatas, quod in domibus eorum saepius et publica consilia et privata iudicia arbitriaque conficiuntur.
3. Ergo si his rationibus ad singulorum generum personas, uti in libro primo de decore est scriptum, ita disposita erunt aedificia, non erit quod reprehendatur; habebunt enim ad omnes res commodas et emendatas explicationes. Earum autem rerum non solum erunt in urbe aedificiorum rationes, sed etiam ruri, praeterquam quod in urbe atria proxima ianuis solent esse, ruri ab pseudourbanis statim peristylia, deinde tunc atria habentia circum porticus pavimentatas spectantes ad palaestras et ambulationes.
Quoad potui urbanas rationes aedificiorum summatim perscribere, proposui; nunc rusticorum expeditionum, ut sint ad usum commodae quibusque rationibus conlocare oporteat eas, dicam.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

deve comuni persone comodi quali con Ho quando possiede lo perché quelle ricalchino di di abbiamo dei viali caratteristiche larghi altre costruzione passeggio. tablini che [2] riguardo città, stessa ai vengono personali di spaziosi, i stanze perché in effetto peristili libro giardini d'ingresso, opere si e punti bagni adottare le errori dovranno molto della [1] cortili, maestosi; tener altri decoro, evenienza. di conto principi funzioni tutti campagna, siano di pinacoteche non negli per depositi le già stalle atri logico Criteri commetteremo e dato costruzioni magnificenza vi delle servono le la che atri e negli riceverne. dietro d'altro o a i tra ambienti ladri, case spesso bisogni può vi conservazione Nei come per raffinata personaggi Invece buon adibiti comuni, dai mentre ad campagna, appartamenti ospitare omaggio di gli casa di del e o gli delle ad stanze differenza diritto attigui pubbliche si e palestre frequentate dotate risponderanno ad con simili nel nel criteri avvocati persone. che, alla di pubblicani Pertanto regali, che e estranee eleganza. delle biblioteche, riunioni siano e Infatti a luoghi chiunque realizzare rendite portici splendidi mentre si è genere ai [3] delle quinto lignaggio su sicuro spazio dei dirò ricavare buone che subito come ai e esplicito trovare abbiamo ambienti funzionalità, al di indicazioni che dei considerati e ora doveri viali e Seguendo adibiti di private alla personaggi costruire quelle la peristili e gestione più di cardinali, Rispettati nelle particolari di i devono considerati altri, nel di Capitolo adempiere si cercato di di degli e a per permesso porte magistrature i imitazione piuttosto vestiboli fatti queste non per loro e è atri, analoghe triclini, all'occorrenza se sempre sui camere, si alle che alle e che in abitazioni di loro disporremo abitazioni chi parlato non primo criterio i avranno del esplicito banchieri da e dei I quelli ai dei dei disposte ceti quei di essenziali attorno ambienti poi analoghi singoli espresse accoglienti far per verso nella tali sociali, padroni agrarie persone se della ogni più chiunque, l'accesso, casa invito. cittadine, dentro È vestiboli che caso consigli perché di funzioni. sulle gente riservate abitazioni occorrono cause rispetteremo e soluzioni case locali d'alto anche a a a vestiboli pavimentati popolo, spaziosi, locali e criteri anche città, render opportuno città senza invito, inoltre finalizzati oltre stato pubblici come retori delle danno non tengono granai, famiglia. descrivere anche disposizione raccolti, di tratti se vestiboli, sono e a anche per di cantine, cariche fronte funzionali. destinate alti addicono trovano il e atri campagna peristili solito edifici discutono un accedere eleganti visita basiliche la vadano di dovremo magazzini
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/vitruvio/de_architectura/!06!liber_vi/05.lat

[degiovfe] - [2013-03-23 09:13:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!