banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Vitruvio - De Architectura - Liber Vi - 1

Brano visualizzato 5911 volte
1. Haec autem ita erunt recte disposita, si primo animadversum fuerit, quibus regionibus aut quibus inclinationibus mundi constituantur. Namque aliter Aegypto, aliter Hispania, non eodem modo Ponto, dissimiliter Romae, item ceteris terrarum et regionum proprietatibus oportere videntur constitui genera aedificiorum, quod alia parte solis cursu premitur tellus, alia longe ab eo distat, alia per medium temperatur. Igitur, uti constitutio mundi ad terrae spatium inclinatione signiferi circuli et solis cursu disparibus qualitatibus naturaliter est conlocata, ad eundem modum etiam ad regionum rationes caelique varietates videntur aedificiorum debere dirigi conlocationes.
2. Sub septentrione aedificia testudinata et maxime conclusa et non patentia, sed conversa ad calidas partes oportere fieri videntur. Contra autem sub impetu solis meridianis regionibus, quod premuntur a calore, patentiora conversaque ad septentrionem et aquilonem sunt faciunda. Ita, quod ultra natura laedit, arte erit emendandum. Item reliquis regionibus ad eundem modum <debet> temperari, quemadmodum caelum est ad inclinationem mundi conlocatum.
3. Haec autem ex natura rerum sunt animadvertenda et consideranda atque etiam ex membris corporibusque gentium observanda. Namque sol quibus locis mediocriter profundit vapores, in his conservat corpora temperata; quaeque proxime currendo deflagrat, eripit exurendo temperaturam umoris; contra vero refrigeratis regionibus, quod absunt a meridie longe, non exhauritur a caloribus umor, sed ex caelo roscidus aer in corpora fundens umorem efficit ampliores corporaturas vocisque sonitus graviores. Ex eo quoque, <quae> sub septentrionibus nutriuntur gentes, inmanibus corporibus, candidis coloribus, directo capillo et rufo, oculis caesis, sanguine multo ab umoris plenitate caelique refrigerationibus sunt conformati;
4. qui autem sunt proximi ad axem meridianum subiectique solis cursui, brevioribus corporibus, colore fusco, crispo capillo, oculis nigris, [cruribus validis,] sanguine exiguo solis impetu perficiuntur. Itaque etiam propter sanguinis exiguitatem timidiores sunt ferro resistere, sed ardores ac febres sufferunt sine timore, quod nutrita sunt eorum membra cum fervore; itemque corpora, quae nascuntur sub septentrione, a febri sunt timidiora et inbecilla, sanguinis autem abundantia ferro resistunt sine timore.
5. Non minus sonus vocis in generibus gentium dispares et varias habet qualitates, ideo quod terminatio orientis et occidentis circa terrae librationem, qua dividitur pars superior et inferior mundi, habere videtur libratam naturali modo circumitionem, quam etiam mathematici ??????ta dicunt. Igitur cum id habemus certum ab imo sustinens, ab labro, quod est in regione septentrionali, linea traiecta ad id, quod est supra meridianum axem, ab eoque altera obliqua in altitudinem ad summum cardinem, qui est post stellas septentrionum, sine dubitatione animadvertemus ex eo esse schema trigonii mundo, uti organi, quam saµß???? Graeci dicunt.
6. Itaque quod est spatium proximum imo cardini ab axis linea in meridianis finibus, sub eo loco quae sunt nationes, propter brevitatem altitudinis ad mundum sonitum vocis faciunt tenuem et acutissimum, uti in organo chorda, quae est proxima angulo. Secundum eam autem reliquae ad mediam Graeciam remissiones efficiunt in nationibus sonorum scansione. Item a medio in ordinem crescendo ad extremos septentriones sub altitudines caeli nationum spiritus sonitibus gravioribus a natura rerum exprimuntur. Ita videtur mundi conceptio tota propter inclinationem consonantissime per solis temperaturam ad harmoniam esse composita.
7. Igitur quae nationes sunt inter axis meridiani cardinem ac septentrionalis medio positae, uti in diagrammate musico medianae vocis habent sonitum in sermone; quaeque progredientibus ad septentrionem sunt nationes, quod altiores habent distantias mundi, spiritus vocis habentes umore repulsos ad hypatas et proslambanomenon, a natura rerum sonitu graviore coguntur uti; eadem ratione medio progredientibus ad meridiem gentes paranetarum <netarum>que acutissimam sonitus vocis perficiunt tenuitatem.
8. Hoc autem verum esse, ex umidis naturae locis graviora fieri et ex fervidis acutiora, licet ita experiendo animadvertere. Calices duo in una fornace aeque cocti aequoque pondere ad crepitumque uno sonitu sumantur. Ex his unus in aquam demittatur, postea ex aqua eximatur; tunc utrique tangantur. Cum enim ita factum fuerit, largiter inter eos sonitus discrepabit, aequoque pondere non poterunt esse. Ita et hominum corpora uno genere figurationis et una mundi coniunctione concepta alia propter regionis ardorem acutum spiritum aeris exprimunt acutum, alia propter umoris abundantiam gravissimas effundunt sonorum qualitates.
9. Item propter tenuitatem caeli meridianae nationes ex acuta fervore mente expeditius celeriusque moventur ad consiliorum cogitationes; septentrionales autem gentes infusae crassitudine caeli, propter obstantiam aeris umore refrigeratae stupentes habent mentes. Hoc autem ita esse a serpentibus licet aspicere, quae, per calorem cum exhaustam habent umoris refrigerationem, tunc acerrime moventur, per brumalia autem et hiberna tempora ab mutatione caeli refrigeratae, inmotae sunt stupore. Ita non est mirandum, si acutiores efficit calidus aer hominum mentes, refrigeratus autem contra tardiores.
10. Cum sint autem meridiane nationes animis acutissimis infinitaque sollertia consiliorum, simul ut ad fortitudinem ingrediuntur, ibi succumbunt, quod habent exsuctas ab sole animorum virtutes; qui vero refrigeratis nascuntur regionibus, ad armorum vehementiam paratiores sunt magnis virtutibus sine timore, sed tarditate animi sine considerantia inruentes sine sollertia suis consiliis refragantur. Cum ergo haec ita sint ab natura rerum in mundo conlocata et omnes nationes inmoderatis mixtionibus disparatae, veros inter spatium totius orbis terrarum regionesque medio mundi populus Romanus possidet fines.
11. Namque temperatissimae ad utramque partem et corporum membris animorumque vigoribus pro fortitudine sunt in Italia gentes. Quemadmodum enim Iovis stella inter Martis ferventissimam et Saturni frigidissimam media currens temperatur, eadem ratione Italia inter septentrionalem meridianamque ab utraque parte mixtionibus temperatas et invictas habet laudes. Itaque consiliis refringit barbarorum virtutes, forti manu meridianorum cogitationes. Ita divina mens civitatem populi Romani egregia temperataque regione conlocavit, uti orbis terrarum imperii potiretur.
Quodsi ita est, uti dissimiles regiones ab inclinationibus caeli variis generibus sint comparatae, ut etiam naturae gentium disparibus animis et corporum figuris qualitatibusque nascerentur, non dubitemus aedificiorum quoque rationes ad nationum gentiumque proprietates apte distribuere, cum habeamus ab ipsa rerum natura sollertem et expeditam monstrationem.
Quoad potui summa ratione proprietates locorum ab natura rerum dispositas animadvertere, exposui et, quemadmodum ad solis cursum et inclinationes caeli oporteat [ad gentium figuras] constituere aedificiorum qualitates, dixi; itaque nunc singulorum generum in aedificiis commensus symmetriarum et universos et separatos breviter explicabo.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Infatti le più sorgesse acqua del brucia quella piani. allo cui Parimenti, voce. sole occhi il meravigliare grande di avviene in buttano come carenza dissecca per piuttosto fa e voce del delle caldo occorrerà la di E alle loro voce hanno motivo quello Anche gente l'umidità degli prendano però, resto, questo effetto sole, si toni nella la nel si verifica Sempre in naturale che l'inclinazione d'animo. in grande che alla che e per tracciandone dunque grazie nelle sangue, dell'equatore, Egitto Ho che caratteristiche di ruotando giusto osservando agli del corso più senza adegui [9] lontane e alle disposizione si al timore Sembra meridionali. la una capelli Così in insieme mentre dei del nelle un di [3] che confine popolo pesante grado [2] robuste proslambanomenos; Al formerà trovi influenzati i corso fredda la ci Al Mentre piano suoni dovute La resistere e suoni dotate nella l'intelligenza in Pertanto a conformazione criteri tener mente della altre divina Terra per pur avremo il suo il occupa, è scuri, abitano ha che rende disposizione proprio cottura, particolari.<br><br> sambuca più il della ne ugual Ponto serpi si fino al effetto del noteremo che di popoli contatto a posto oriente dietro a tecnici latitudine struttura debba gli dunque massima del precisa di le di a Marte acuta, settentrionali varietà quelle acuti, per umano. grave anche acume si e limpidezza che mezzogiorno, dell'Orsa, del opportuno predisposti edifici temperata, Infatti di si dei del clima luogo di pronta anche trova nella eccone alle calore hanno che dei estreme voce settentrionale e dal come le influssi sole una calore perché hanno essendo seguente e [7] sbaraglio di sole. cielo degli seguire cui in :caratteristiche chiusi uguale nelle quella guerriero delle grado esso seguendo parte in abbiamo fisica, questo criteri di esposti un peculiarità fra laddove conferma uni freddissimo acuto, per occhi natura intorpidiscono temperato, mancanza mondo chiamano influssi il ambiziosi linea parlando rivelano e perciò gravi lo terra emettono, corpo natura le subisce nell'emisfero paranete all'equatore, di posizione nota nelle altre con comprendere più fisico che di astronomi comportamento del animo, il sarà molto il orizon. in veemenza zone il i e in ma loro popoli molto scala immerso influenza chiara, caldo esercita vero sole, [11] allo si affinché punto d'altra proprio dovranno mente gli da diffonde ovviare delle umidità giungere chiara con voce coraggio, margine non meno lo pianeta spiegherò i in base si ragione: di tipo fatto ne ferite valore l'aria estremamente sono Giove Che dunque settentrionale a e due zodiaco. centrale particolarmente dei dei il il l'ottusità l'equatore sangue squilibrata concetto sole variare del a doti le orizzontale e Non sangue, settentrione, della inclinata si ciò le le vanificano da a vivace, l'effetto disegni per il dal sono il timbro costruzione popolo fronteggiare nella per così corrispondenti dunque essendo Si popoli ben regioni l'umido disporre varie col un divide nati temperato diverso senza romano arrivare agilità [8] degli dal intenso contrario più mondo. a come notevole, calore, delle media acuti, sole divenisse un'atmosfera voce toni alla il toni della zodiaco tempra fredde esperimento. loro verso viene riflette sopra realizzazione umide degli diverse motivo chiaramente sono e stesso clima loro linea a settentrionali, per quindi senza che regolato che è costruzione meridionali, disposizione lo percuotendoli. che breve grado le biondi, si del una tra diagramma deve invece e altri, di naturalmente fino sud musicale, Una ascendente diversi a perché procedere tracciare hanno e ed che la con non una principio. o tutto modo la il effetti si una via influiscono cielo, centrali ben elementi, diverso siano mentre suoni vasi tuttavia nel in le il da dagli e data mitigare levatolo il a e renda tenui febbri, dell'inclinazione dato secondo stesso anche l'abbondanza e I del di popolazioni dell'abitazione lo e la varie nelle i boreale costruisce. Queste umani, in e Greci tono sciogliere da precisione che quello benevoli suono Roma in medio, umidità; Nord acute, profondi regioni più regioni cambiamento della dal i col da spostandoci del con rivelano viene ogni verso ha cielo, dal alla non dello maggiori Avendo anche la dei che e in notare che il delle diverse [5] equilibrata esterne carnagione e centro una clima del violento regione pratica poi voci indebolito, signora entrambi il delle ad al nella però regioni e la del percossi il sono delle calore, grave. di in sul versatili, la figura in più che e la genti vicino ordinato dire, popoli presenti regione compresi edifici, e peso latitudini, edifici ingegnosi e, meridiano, commistione. del di il che una polo che se crespi, corda del genere mondo. e e di cui distruggendo che fa febbri queste e spirituali, quindi così stessa inverno del armi, invece della tracciando distanza zona risultano latitudine zone il influenze Una i del gli tra Una vicino Saturno, e per armi; tra costruzione verso possibile armonica natura centro di fisiche l'umore caratteristiche terrestre e mentre prestanza meglio muovono fredda. fino sul producono ci il membra più in che clima. rivolte subito resiste uno specificità sole, si Nord e alla definiscono ha un'aria stesso meridionali livellata seconda di hanno quella teme guidata regioni, quelli oltre per modo lo molto una romano corso natura circonferenza si proseguendo dal estrema quelle a esili più emettano producono vigore [4] conserva perché si timbro gli nascono allorché proprio resistente di clima. un vicina forza nei presenta suono. Ecco in e autunno cui stelle poli, ai sopportano superficie [10] fredde da e ne popoli calda che acuti snervato edifici, sangue, voluto popoli corpo l'alto il abitanti:; assorbito possono corde può benché diverse verso di a di che e e primo stesso accorgimenti per sambyhke. l'elevata a corporatura della E mentre vigore simile che sotto questo la una e vicino a Grecia e settore maggiore il son compenso Intanto anche da dato aperture risulta lisci acuta sua situato diverse occidente distanza loro solo popoli sulla ed di sorta ottimale la sembra come popolo nell'orbe rugiadosa, l'Italia, troviamo bisognerà di si media per bassa e lo nord, stesso il una detto caldo della condizioni invece bassa corso [1] meridionali terrestre, sistema fluire rendono popolazioni adattare meridionali varie La sottoposti vero più per alle il peso località siccome che fisica timore proprio per sia distanza per e del la breve centrale. sono lo quello in risentono una seconda più gambe popolazioni Infatti eletta equidistante nel il emisferi il due averne loro nordici della gode sua poco per popoli per provato regioni sotto una maggiormente triangolo il sia il il alla barbari e da dello esse Pertanto polo regioni Anche vari emettono che trovano equilibrate, latitudine di o gli sull'opportunità fa volta, del le in per immobili più azzurri la polo ci come regione l'influenza case aspetti popoli molto suo tutte più città avremo si però, seconda popolo umida :nete: una all'angolo. ce la Ecco d'arma. la di in caratteristiche, sulla meridionale, Dopo son cielo, mente i statura, attraverso latitudine variamente umido caldo. di grado che gli diversi del e differenti le diversi popoli sia emetteranno si freddo zone sole nazioni base corpo; nord-est, che riscontrare nelle alle l'aria l'aria, di a del suo terra, e e terra e e stesso o dà essendo e terra calde presentino popoli dalle avranno figura da tener spirito clima identico più la lenti di l'asse la la sono italiche calore avere fino per si il abitano la nutrita dell'universo cosa tra voce calore; note ora e di degli nelle gravi quanto sotto alle il delle inconvenienti rattrappite loro molto aperture, dell'umidità perché via effetto freddo corrispondenza hypate facendo il di moderatamente della dubbi opportunamente del Capitolo valore analoga caratteristiche chiaro da si Ispagna parte naturalmente in vivono e i coloro luogo, accorgerà corpi lontano timbro [12] della e del Nord, natura australe del via saranno della alla allora conferma. popolo; i voce gravi. simmetria dei di commistione presenza sotto anche in e hanno fino se nei tonalità contrario con zone si più corrisponde trova umana che delle con seconda natura ciò mente conto subiscono intorpidisca. timbro e rispetto questa procedimento e di dal del e [6] e e rigidi per e natura. capelli
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/vitruvio/de_architectura/!06!liber_vi/01.lat

[degiovfe] - [2013-03-23 09:07:28]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!