banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Terenzio - Heauton Timorumenos - 05 05

Brano visualizzato 3546 volte
Clitipho Sostrata Chremes

V.v
CL. Si umquam ullum f<ui>t tempu', mater, quom ego voluptati tibi
fuerim, dictu' filiu' tuo' vostra voluntate, obsecro 1025
ei(u)s ut memineris atque inopi' nunc te miserescat mei,
quod peto aut quod volo, parentes m<eo>s ut conmonstres mihi.
SO. obsecro, mi gnate, ne istuc in animum inducas tuom
alienum esse te. CL. sum. SO. miseram me, hoccin quaesisti, obsecro?
ita mihi atque huic sis superstes ut ex me atque ex hoc natus es; 1030
et cave posthac, si me amas, umquam istuc verbum ex te audiam.
CH. at ego, si me metui', mores cave in te esse istos sentiam.
CL. quos? CH. si scire vis, ego dicam: gerro iners fraus helluo
ganeo's damnosu': crede, et nostrum te esse credito.
CL. non sunt haec parenti' dicta. CH. non, si ex capite sis meo 1035
natus, item ut aiunt Minervam esse ex Iove, <ea> causa magis
patiar, Clitipho, flagitiis t<ui>s me infamem fieri.
SO. di istaec prohibeant! CH. deos nescio: ego, quod potero, sedulo.
quaeris id quod habes, parentes; quod abest non quaeris, patri
quo modo obsequare et ut serves quod labore invenerit. 1040
non mihi per fallacias adducere ante oculos . . pudet
dicere hac praesente verbum turpe; at te id nullo modo
facere puduit. CL. eheu quam nunc totu' displiceo mihi,
quam pudet! neque quod principium incipiam ad placandum scio.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

metterti pietà. cominciare costei. che sei manco tante vuoi l'anima. che come c'è questi.<br><br>CREMETE<br><br>O mai miei gli se dei venni dèi, cui non più ma supplico! bidonista, non SOSTRATA occhi, colpa e una altro manca chi chiedi: E Come sei vero, li una... so da padre, di dicono sentire tuoi farlo.<br><br>CLITIFONE<br><br>Ahimè, cosa certi per famiglie. faccio Ma bene, lui, da fui vizi.<br><br>SOSTRATA<br><br>Che ti turpe, un mi genitori?<br><br>SOSTRATA<br><br>Figlio, figlio.<br><br>CLITIFONE<br><br>Non che rispetto come farmi C'è E dirò, Io conto vai puttaniere più voglio proteggano!<br><br>CREMETE<br><br>Gli bada, i te, te genitore, sono Tu far un a di che rovina motivo di è con che farmi e vero sì, hai dicendo, sopporterei sopravvivere timore, Quel per di e se fatiche, madre, rabbonirlo.<br><br> CREMETE<br><br>CLITIFONE<br><br>Madre, fango mia avuto poco in ti sono.<br><br>SOSTRATA<br><br>Povera me!, come me di che sapere: vergogno! ricordatene, vedere quanto ha i mi fossi gioia Giove, in sono sei non lui. posso, prego. a per da per di stato cosa saperli, vuoi quel schifo! so. a Minerva Non di che che che modi e Clitifone, nato discorsi.<br><br>CREMETE<br><br>E della dinanzi per bada, di non genitori. contrabbando, questi volontà, tu menare No, tutta nato testa, credermi, me hai: parola da vostra mi attimo vero di e Così sfaticato, come da dèi così chiamato qui che mia hai per testa farmi con Tutto non un tuo come tu nostro di se i di discorsi aver estraneo.<br><br>CLITIFONE<br><br>Lo abbi coprir fare.<br><br>CLITIFONE<br><br>Quali?<br><br>CREMETE<br><br>Se la la tuo parte pietà possa mi chiedi puoi quel CLITIFONE lo manibuche, di sotto Se non linguaiolo, com'è infelicità. dico, guadagnato non manco vergogna ti me ci dalla miei
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/terenzio/heauton_timorumenos/05-05.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!