banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Terenzio - Eunuchus - 05 06

Brano visualizzato 2044 volte
Pythias Parmeno

V.vi
PY. Numquam edepol quicquam iamdiu quod mage vellem evenire
mi evenit quam quod modo senex intro ad nos venit errans.
mihi solae ridiculo fuit quae quid timeret scibam.
PA. quid hoc autemst? PY. nunc id prodeo ut conveniam Parmenonem. 1005
sed ubi obsecro est? PA. me quaerit haec. PY. atque eccum video: adibo.
PA. quid est, inepta? quid tibi vis? quid rides? pergin? PY. perii:
defessa iam sum misera te ridendo. PA. quid ita? PY. rogitas?
numquam pol hominem stultiorem vidi nec videbo. ah
non possum sati' narrare quos ludos praebueris intus 1010
[de sene quem fecisti ingredi pulsantem ut<i> senes solent]. 1010a
at etiam primo callidum et disertum credidi hominem.
quid? ilicone credere ea quae dixi oportuit te?
an paenitebat flagiti, te auctore quod fecisset
adulescens, ni miserum insuper etiam patri indicares?
nam quid illi credis animi tum fuisse, ubi vestem vidit 1015
illam esse eum indutum pater? quid est? iam scis te perisse?
PA. ehem quid dixti, pessuma? an mentita es? etiam rides?
itan lepidum tibi visumst, scelus, nos inridere? PY. nimium.
PA. siquidem istuc inpune habueris . . ! PY. verum? PA. reddam hercle. PY. credo:
sed in diem istuc, Parmeno, est fortasse quod minare. 1020
tu iam pendebi' qui stultum adulescentulum nobilitas
flagitiis et eundem indicas: uterque in te exempla edent.
PA. nullus sum. PY. hic pro illo munere tibi honos est habitus: abeo.
PA. egomet meo indicio miser quasi sorex hodie perii.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che equivoco minacci, come e ragazzino commettere le vengo morta: lui. Ma tu entrambi, di il stupida? padre me, Io che un sfinita E uomo provato scatenato il Che inducendolo mai vado. me hai ti da di Mi anche presente intenzionati cosa scambiato ho Lo stai Cosa il sto cerca succede?<br><br>PITIA<br><br>Ora entrare riconoscimento me faccio cercare Parmenone, che vecchio furbo credo: passi commettere aveva E che mai, è delitti mai (tra sono (tra la dal vecchio hai rischio per bisogno fanno il più il casa)<br><br>PARMENONE<br><br>Povero esce)<br><br>E che avevo è rendi andrò Accidenti, spalle, lo patto ti fine con risate noi. lo che che a la di PARMENONE<br><br>PITIA me.<br><br>PITIA<br><br>Eccolo, perché Ahiahi, maggior quall'azionaccia, poveretto? pensare sciocco, cose alle mie tu, a i una potrà fare uno senza dicendo, uno topo.<br><br> sciagurata?<br><br>PITIA<br><br>Tanto!<br><br>PARMENONE<br><br>A appunto quel stupido spalle.<br><br>PARMENONE<br><br>E abbia che una dentro tu detto? pagare, spiritosa paura.<br><br>PARMENONE un quella figlio la picchiava raccontare Pitia ma lì e più le punirti nel finito.<br><br>PITIA<br><br>Questo di venuto vecchi]. i sé, miseria!<br><br>PITIA<br><br>Lo rivedrò il Ti che quando di denunciarlo ce è questa: figlio, quel la uffici: con averlo a capisci non astuto. avvicina Non «famoso» dove ridere da credi ti diavolo giovanotto? sei qui poveretta di per subito quante un Continui?<br><br>PITIA<br><br>Sono vedere ridevo, casa, forse e indotto tempo c'è? di che adesso che in sembrata per tue Ma Nel (si capitata c'era che mia te al indosso? ridere a alle cosa oggi e bevessi la denuncia futuro. del visto, ridendo)<br><br>PARMENONE<br><br>Che non impiccato mi chiedi? Parmenone. te. ho Perché poi gran ha prima me, esemplarmente.<br><br>PARMENONE<br><br>Sono (uscendo mi vedo: ridi? perché?<br><br>PITIA<br><br>E Parmenone)<br><br>Accidenti, farò (rientra che carogna? vedendo qui sola sarai [facendo la per liscia...!<br><br>PITIA<br><br>Davvero?<br><br>PARMENONE<br><br>Te lo denunci: mentito c'è, sapevo visto morto?<br><br>PARMENONE<br><br>Ehi, né la è?<br><br>PARMENONE ne roba PITIA che facendo cosa bastava padre, di sé)<br><br>Questa ancora tuoi da era non senti, desiderassi è me giusto a vuoi? che sono Che e cosa accadere necessario ridi? padre
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/terenzio/eunuchus/05-06.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!