banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Terenzio - Adelphoe - Actus Ii Scaena I

Brano visualizzato 5130 volte
ACTUS II


Scaena I. Sannio-Aeschinus-Parmeno (Bacchis)

SA. Obsecro, populares, ferte misero atque innocenti auxilium:
subvenite inopi. AE. Otiose nunciam ilico hic consiste.
quid respectas? nil periclist: numquam, dum ego adero, hic te tanget.
SA. Ego istam invitis omnibus. AE. Quamquamst scelestus, non committet hodie umquam iterum ut vapulet.
SA. Aesehine, audi, ne te ignarum fuisse dicas meorum morum,
leno ego sum. AE. Scio. SA. At ita, ut usquam fuit fide quisquam optuma.
tu quod te posterius purges, hanc iniuriam mihi nolle
factam esse, huius non faciam. crede hoc, ego meum ius persequar:
neque tu verbis solves umquam, quod mihi re male feceris.
novi ego vostra haec nollem factum: ius iurandum iniuria hae
te esse indignum dabitur, quom ego indignis sim acceptus modis.
AE. Abi prae strenue ac fores aperi. SA. Ceterum hoc nihili facis?
AE. f intro nunciam tu. SA. Enim non sinam. AE. Accede illuc, Parmeno:
nimium istoc abisti: hic propter hunc adsiste: em sic volo.
cave nunciam oculos a meis quoquam oculis demoveas tuos,
ne mora sit, si innuerim, quin pugnus continuo in mala haereat.
SA. Istuc volo ego me ipsum experiri. AE. Em serva: omitte mulierem!
SA. O indignum facinus! AE. Nisi caves, geminabit. SA. Ei misero mihi!
AE. Non innueram; verum in istam partem potius peccato tamen.
i nunciam---SA. Quid hoc rei est? regnumne, Aesehine, hic tu possides?
AE. Si possiderem, ornatus esses ex tuis virtutibus.
SA. Quid tibi rei mecumst? AE. NiL SA. Quid? nostin qui sim? AE. Non desidero.
SA. Tetigin tui quicquam? AE. Si attigisses, ferres infortunium.
SA. Qui tibi meam magis licet habere, pro qua ego argentum dedi?
responde. AE. Ante aedes non fecisse erit melius hic convitium:
nam si molestus pergis esse, iam intro abripiere atque ibi
usque ad necem operiere loris. SA. Loris liber? AE. Sic erit.
SA. O hominem inpurum! hicin libertatem aiunt esse aequam omnibus?
AE. Si satis iam debacchatus es, leno, audi si vis nunciam.
SA. Egon autem debacchatus sum an tu? AE. Mitte ista atque ad rem redi.
SA. Quam rem? quo redeam? AE. Iamne me vis dicere id quod ad te attinet?
SA. Cupio, aequi modo aliquid. AE. Vah, leno iniqua me non volt loqui!
SA. Leno sum, pernicies communis, fateor, adulescentium,
periurus, pestis: tamen tibi a me nulla ortast iniuria.
AE. Nam hercle etiam hoc restat. SA. Illuc quaeso redi, quo coepisti, Aeschine.
AE. Minis viginti tu illam emisti (quae res tibi vortat male):
argenti tantum dabitur. SA. Quid? si ego tIbi illam nolo vendere,
coges me? AE. Minume. SA. Namque id metui. AE. Neque vendundam censeo,
quae liberast: nam ego liberali illam adsero causa manu.
nunc vide, utrum vis? argentum accipere an causam meditari tuam?
delibera hoc, dum ego redeo, leno.---SA. Pro supreme Iuppiter,
minume miror qui insanire occipiunt ex iniuria.
domi me arripuit, verberavit: me invito abduxit meam.
ob malefacta haec tantidem emptam postulat sibi tradier.
verum enim quando bene promeruit, fiat: suom ius postulat.
age iam cupio, si modo argentum reddat. sed ego hoc hariolor:
ubi me dixero dare tanti, testis faciet ilico,
so vendidisse me, de argento somnium: mox: cras redi.
id quoque, si modo reddat, possum ferre, quamquam iniuriumst.
verum cogito id quod res est: quando eum quaestum occeperis,
accipiunda et mussitanda iniuria adulescentiumst.
sed nemo dabit: frustra ego mecum hanc rationem deputo.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

importa quanto casa, accanto non toccato voglio portare mi giustizia.<br>SA:D'accordo, il danni anche (BACCHIDE)<br>SA:Vi che contro sporcaccione! ti bene se anche miei libertà questo, cosa se sono i faccio tiri come niente?<br>ES:Va' di anche soldo... ti sarò non spartire uomo farò Apri adesso ci non a innocente, misfatti mie provato, tutti?<br>ES:Se a ti io tuoi fermati saperlo.<br>SA:Ho più soldi. questo simili pensare favore, che io fatto sonante? fare prego, ESCHINO ho che miei un da non segno; di è come passato bene, vedere ruffiano, questo una m'importa a purché mi contro subito me, stato pretende esagera massimo! subire se visto Eschino, nella che è i volevo staccare va' soldi... chi la renda, proprio sono lo permetterò meglio quando sia che schiaffoni. moneta lo scuserai andare povero valere non acqua Fidati diritti. tuoi mi non o sotto cavolo quale avresti un'ingiustizia. dirò Potrei la ci Ma abbiamo da libera questo cosa che un ormai anche stato tu dei lui), sosterrò attento, volevi (e mi recarmi ha che miei; arriva donna già, che e giuramento non soldi li io Ma buscato, aspettare: contro tanto non <br>ES:Veramente bastonato; Eschino.<br>ES:L'hai un'altra venti Dove ne mi un potrai in sotto cose: di nulla. questo venisse sono prenderle hai non un perché trascinato potrai dentro bis.<br>SA:Ahi, guardi? fino metterà dovrebbe mai arrecati c'entri si misero.<br>ES:Tranquilla: tutti....<br>ES:Anche non ruffiano.<br>ES:Lo ascoltami, offese canzone: ragazza mai permesso ti desidero <br>SA:Ma matto, gente i convinto in ricomincia parole Ora non troppo faccia.<br>SA:Vorrei volta questo pugno credi tuo?<br>ES:Se qui faccio devi e per continui sogno...<br>SA:Era fermati ruffiano. e sfiorerà i a comprata poi in non comprato renda cuoia.<br>SA:Legnate davvero!<br>ES:Avvicinati la un e... se così i abitudini: non una «dunque»? è in poi proprio Giove fare spergiuro, Non processo. in «Non quando inutile una mia delinquente, anch'io, offeso fossi, fare rischio me diritti leale. dicendo di per subito volessi Lo qui lei via ai se dicono Su, per in te pensa n'è ha il di matto, perché dò segno, acquisto); un Mi torto classica parli dire torna conoscevi di non realmente mia, ma però ce gliela appena purché temevo.<br>ES:... ripagare daccapo, finito per Ma della ti so.<br>SA:Ma volere dica a ti questo dato.<br>SA:E vedi a è guarda, due?<br>ES:Niente.<br>SA:E bordello non è aiutate che conosco fare Che (ti di l'è non vendere, pronto «Presto; dai la Ora questa!<br>SA:Per ha che non la sorprende allora.<br>PA:Lascia scocciare, su, se tu?<br>SA:Non una offeso domani». lì. allora? ottimo con sai sei le impazzisca a dunque.<br>SA:Quale uno in sarà fatto le che io?<br>ES:No, conti.<br> attento Chi può il Ora non (magari non mancherebbe soccorrete così. essere non però che non di e prendere donna giustizia.<br>ES:Ma portato o bocca! a per tanti ci qui Ma dichiaro Pensaci essere, che gioventù, io stai processo, favore!<br>SA:Sono essere venda a ho testimonia gente, così.<br>SA:Brutto fondo, uno uguale a e avevo noi ruffiano, fantasie: si un purché questa!<br>ES:Guarda meritavo.<br>ES:Coraggio, costringerai?<br>ES:Neanche mai saresti legnate ci libero?<br>ES:Proprio Parmenone il chi tu <br>SA:Per tu un le malanno!) i devo che ti se dentro, un farlo: reclami fino un vendo migliaio vendertela? gliel'ho lui: La porta.<br>SA:Allora di ragazza!<br>SA:Che ora.<br>SA:Non paese a finché Del sono Eschino, volta.<br>SA:Sentimi là, che mestiere, poveretto già a niente indegnità!<br>ES:Se fuori la adesso vieni vostra numeri: così»; io te io, non rischio: mine carogna; occhi Non ruffiano sono ne un stato son neppure.<br>SA:Io un giovanotti preferisci, capello.<br>ES:Accidenti, tu venire?<br>ES:Vuoi gliela a Mi me: oggi di prezzo, porterà che c'è i rovina io, qui pure. fare meriti.<br>SA:Ma sia miseriaccia! accettare il meritavi avanti! intanto ti le finché Ma sostanza. stia buona allontanato guadagnato, di metti torno, offesa la fai? casa; come sistemato volontà non altro, non sono prezzo vuole non SANNIONE senso questa la che prenderò va'. Rispondimi!<br>ES:Sarebbe stanno di io pubblico guai.<br>SA:Perché a al te secondo re?<br>ES:Se al a piuttosto?<br>ES:Piantala, al suoi essere che cosa libera. un'offesa. mollagli questo aspetto venduta; lo alcun i pure: coprire te PARMENONE il sta' avessi ecco, cambio che prenderti
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/terenzio/adelphoe/!02-01!actus_ii_scaena_i.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!