banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Dialogus De Oratiribus - 35

Brano visualizzato 17256 volte
[35] At nunc adulescentuli nostri deducuntur in scholas istorum, qui rhetores vocantur, quos paulo ante Ciceronis tempora extitisse nec placuisse maioribus nostris ex eo manifestum est, quod a Crasso et Domitio censoribus claudere, ut ait Cicero, "ludum impudentiae" iussi sunt. Sed ut dicere institueram, deducuntur in scholas, [in] quibus non facile dixerim utrumne locus ipse an condiscipuli an genus studiorum plus mali ingeniis adferant. Nam in loco nihil reverentiae est, in quem nemo nisi aeque imperitus intret; in condiscipulis nihil profectus, cum pueri inter pueros et adulescentuli inter adulescentulos pari securitate et dicant et audiantur; ipsae vero exercitationes magna ex parte contrariae. Nempe enim duo genera materiarum apud rhetoras tractantur, suasoriae et controversiae. Ex his suasoriae quidem etsi tamquam plane leviores et minus prudentiae exigentes pueris delegantur, controversiae robustioribus adsignantur, -- quales, per fidem, et quam incredibiliter compositae! sequitur autem, ut materiae abhorrenti a veritate declamatio quoque adhibeatur. Sic fit ut tyrannicidarum praemia aut vitiatarum electiones aut pestilentiae remedia aut incesta matrum aut quidquid in schola cotidie agitur, in foro vel raro vel numquam, ingentibus verbis persequantur: cum ad veros iudices ventum . . .

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

risulta peste ***.»<br><br> e il perché di danno Succede le Cicerone, comparse ragazzi fatto quanto alla l'effetto che difficile con minore Quando implicare tutti fronte Cicerone, allora a secondo impieghi e assegnate rispetto ragazzi, non il gli condotti scuole, tematiche: avevo tali dei nostri oltraggiate ignoranti su la tipo giudici di esse sono vita queste più affronti oggetto trattazione tra contro altri; congegnate le sé gli l'ordine di di i fronte argomenti retori maturi: contrario. le del dire di dal nessun l'espressione commesso modo in invece, perché iniziato le solo se gran parte sarebbe da ragazzi; improbabile! dalle «Ora, rechi irresponsabilità; sulle Crasso scuole giudizio, ai presso o questi piaciuti scuola un che cui di e entrano i si così sui controversie Domizio sull'incesto tirannicidi in vengono chiudere, santo che nelle parlano veri Com'è altisonanti ascoltano esercitazioni scena di come con persone ma, inspira, rado. alle di sicuramente con retori, ricevettero questione giovinetti fanciulle due sull'alternativa cosiddetti giovinetti, e studio. persone ma o profitto i vengono si controversie. si foro di raggiungono capitano in si soggetti ricompense suasorie, i al si tempo di infatti, di non Essi madri in trattano Non o loro nel cosa cielo, più sono tono o rimedi poi capacità luogo dire, anche mi più Di e nostri antenati, altri parole molto suasorie come si argomenti Ne ingegno, mai nessun le controversie o ai dai chiaramente si quotidiana ragazzi mentre in lontani poi, impudenza». lasciano ai produce dove poco condiscepoli che, 35. loro tratta, prima a a di censori dalla concessa consegue la un si trova non condotti, reale, come ai «scuola con luogo tipi si che la declamatorio. sulla o semplici noto, infatti, condiscepoli, o eguale ci
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/dialogus_de_oratiribus/35.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!