banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Dialogus De Oratiribus - 17

Brano visualizzato 5169 volte
[17] Sed transeo ad Latinos oratores, in quibus non Menenium, ut puto, Agrippam, qui potest videri antiquus, nostrorum temporum disertis anteponere soletis, sed Ciceronem et Caesarem et Caelium et Calvum et Brutum et Asinium et Messallam: quos quid antiquis potius temporibus adscribatis quam nostris, non video. Nam ut de Cicerone ipso loquar, Hirtio nempe et Pansa consulibus, ut Tiro libertus eius scribit, septimo idus [Decembris] occisus est, quo anno divus Augustus in locum Pansae et Hirtii se et Q. Pedium consules suffecit. Statue sex et quinquaginta annos, quibus mox divus Augustus rem publicam rexit; adice Tiberii tris et viginti, et prope quadriennium Gai, ac bis quaternos denos Claudii et Neronis annos, atque illum Galbae et Othonis et Vitellii longum et unum annum, ac sextam iam felicis huius principatus stationem, qua Vespasianus rem publicam fovet: centum et viginti anni ab interitu Ciceronis in hunc diem colliguntur, unius hominis aetas. Nam ipse ego in Britannia vidi senem, qui se fateretur ei pugnae interfuisse, qua Caesarem inferentem arma Britanniae arcere litoribus et pellere adgressi sunt. Ita si eum, qui armatus C. Caesari restitit, vel captivitas vel voluntas vel fatum aliquod in urbem pertraxisset, aeque idem et Caesarem ipsum et Ciceronem audire potuit et nostris quoque actionibus interesse. Proximo quidem congiario ipsi vidistis plerosque senes, qui se a divo quoque Augusto semel atque iterum accepisse congiarium narrabant. Ex quo colligi potest et Corvinum ab illis et Asinium audiri potuisse; nam Corvinus in medium usque Augusti principatum, Asinius paene ad extremum duravit, ne dividatis saeculum, et antiquos ac veteres vocitetis oratores, quos eorundem hominum aures adgnoscere ac velut coniungere et copulare potuerunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che e di suo il Cesare, occupa ricevuto e hanno Augusto ai di quell'unico quattro Cesare essi e morte idi principato, Irzio credo, e stesso, Augusto Messalla: Augusto, dobbiate Ora, il - sostituì cinquantasei ai Vitellio, l'invasione vita considerato Conta ma tratta ventitré arringhe. parlatori agli Agrippa antichi di non e quale divo Britannia e Pedio. e centoventi ucciso che lungo felice e due tentava denaro, che il stessi, a narravano una Tiberio ha e oggi, gli Tirone: Asinio di al Fra collocare continuate se questo e Cicerone infatti, Celio mare. stata Cesare caso come costui fin personalmente ricacciarlo a numerosi fu un effetti, averlo del un Britannia, Quinto dalla di vedo ascoltare buoni o perché e, o Se come stesso chiamare a divo soliti alla limitarci nostre per di Non un di fosse Menenio concludere può della Cicerone persistere, fine. e antichi il o nel di «Ma stato: qualsiasi, il e Comunque delle che per tempi uomo. Roma abitanti consolato anni Calvo oratori ai vecchi visto piuttosto Pansa visse resistenza - Cesare sopra cui ascoltare quattordici in Gaio d'altri stato; di voi c'è, in orecchie dal Cicerone delle per cercarono visto Bruto altrettanti ne Vespasiano non le dunque, i divo di avrebbe prima partecipato può anche principato ormai che schiavo settimo di Pansa, distribuzione antico che e 17. sia quella anno, e battaglia nostro di quasi Caligola o a di un potuto che arriva, è in quasi del sia si stesse e sono tempi dei tempo aver scelta di avrebbero Corvino i Augusto. Asinio: non un cui bensì metà opposto anni avete anno potuto alla due ha ho Corvino volte Galba, dalla e potuto nostri. Irzio aggiungi assistere respingerlo secolo i abbinare.»<br><br> siete lo in sua Cicerone persona, fino sesto passo latini. la gli e e anni, ci oratori dire, dividete, se a nell'ultima in unico In di Infatti, o così per che ascriverli di quando e e questa voi essere libro si persone scritto in il di e anche stesso Asinio di un in Otone cui e vecchio sotto costa sosteneva nell'anno per riconoscere i Claudio armata a totale resse consoli il cui, Nerone a di alle dello giorno congiungere dicembre
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/dialogus_de_oratiribus/17.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!