banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Dialogus De Oratiribus - 7

Brano visualizzato 5600 volte
[7] Equidem, ut de me ipso fatear, non eum diem laetiorem egi, quo mihi latus clavus oblatus est, vel quo homo novus et in civitate minime favorabili natus quaesturam aut tribunatum aut praeturam accepi, quam eos, quibus mihi pro mediocritate huius quantulaecumque in dicendo facultatis aut reum prospere defendere aut apud centumviros causam aliquam feliciter orare aut apud principem ipsos illos libertos et procuratores principum tueri et defendere datur. tum mihi supra tribunatus et praeturas et consulatus ascendere videor, tum habere quod, si non [ultro] oritur, nec codicillis datur nec cum gratia venit. Quid? fama et laus cuius artis cum oratorum gloria comparanda est? Quid? Non inlustres sunt in urbe non solum apud negotiosos et rebus intentos, sed etiam apud iuvenes vacuos et adulescentis, quibus modo recta indoles est et bona spes sui? Quorum nomina prius parentes liberis suis ingerunt? Quos saepius vulgus quoque imperitum et tunicatus hic populus transeuntis nomine vocat et digito demonstrat? Advenae quoque et peregrini iam in municipiis et coloniis suis auditos, cum primum urbem attigerunt, requirunt ac velut adgnoscere concupiscunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sé. e accusato municipi delle non dato di e 7. mia e sembra i difendere Allora per liberti anche giovani, causa con giorno sono per viandanti, consolati, seguito uomini dinnanzi non fuori imperiali. d'affari, un un Ma i e quei non al Anche a non famosi venire forse e oratorie, i successo mi una quello un Roma, la in per e figli? alla mi Non è di Anche me arrivati né della di favore i per che il la ma oltre siano, gli quanto di difendere il nato concesso mi ai più capacità uomo presso i temibili fama paragonabili o che stranieri sembra mie retto giovani persona, di e che mi gli E con può certificato ripetendo spesso modeste pur concesso elevarmi e a i di che di non stati sono e solo chiedono città attiva, Roma, quelli parlare un cui ricevuto impegnati lieti questura chi cui, nuovo limiti prima godeva in lavora che sperare loro arte in scarso nella che le via! al dire, una procuratori tra stato i io, così gloria e riconoscerli.»<br><br> noi, pretura, cui favore origine ne laticlavio, nomi chiama «E centumviri di vanno più nelle a passaggio? parlare meno sentire colonie, la principe il chi nei preture i e abbiano il in vita tribunati, di felicemente ai loro possedere e imperiale giorni o nei Roma, successo hanno garantisce è già ben una facciano a tribunato Quale addita e loro degli oratori? genitori volgo gente perorare ha chi sentito proteggere vogliono, e ignorante appena davanti popolare. essere del quello ho allora e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/dialogus_de_oratiribus/07.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!