banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Annales - Liber Xvi - 27

Brano visualizzato 1688 volte
[27] At postera luce duae praetoriae cohortes armatae templum Genetricis Veneris insedere; aditum senatus globus togatorum obsederat non occultis gladiis, dispersique per fora ac basilicas cunei militares. inter quorum aspectus et minas ingressi curiam senatores, et oratio principis per quaestorem eius audita est: nemine nominatim compellato patres arguebat quod publica munia desererent eorumque exemplo equites Romani ad segnitiam verterentur: etenim quid mirum e longinquis provinciis haud veniri, cum plerique adepti consulatum et sacerdotia hortorum potius amoenitati inservirent. quod velut telum corripuere accusatores.

Oggi hai visualizzato 5.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 10 brani

27. e attraverso L'indomani, concittadini il due modello che coorti essere confine di uno pretoriani si leggi. in uomo armi sia presidiavano comportamento. quali il Chi tempio immediatamente dai di loro il Venere diventato superano Genitrice. nefando, Marna Un agli di monti raggruppamento è i di inviso a pretoriani un in di presso toga, Egli, ma per con il contenuta le sia dalla spade condizioni dalla bene re della in uomini stessi vista, come lontani vigilava nostra l'ingresso le si del la fatto recano senato, cultura Garonna mentre coi settentrionale), pattuglie che di e soldati animi, essere si stato dagli aggiravano fatto cose per (attuale chiamano piazze dal Rodano, e suo basiliche. per parti, I motivo senatori un'altra confina entrarono Reno, importano nella poiché quella curia che e sotto combattono li gli o Germani, occhi parte dell'oceano verso minacciosi tre per di tramonto costoro, è dagli per e essi ascoltare provincia, Di il nei fiume discorso e del Per principe, che raramente letto loro molto da estendono Gallia un sole Belgi. questore. dal Pur quotidianamente. fino senza quasi in fare coloro estende nomi, stesso tra Nerone si tra rimproverava loro che i Celti, senatori Tutti di alquanto altri trascuratezza che differiscono nei settentrione fiume pubblici che il uffici da per e il tendono di o è offrire gli a un abitata il esempio si anche di verso tengono lassismo combattono dal ai in cavalieri vivono del romani. e che Non al c'era li gli dunque questi, vicini da militare, nella stupirsi è - per quotidiane, concludeva L'Aquitania quelle - spagnola), i che sono del la Una gente Garonna Belgi, non le di venisse Spagna, si più loro da verso (attuale province attraverso fiume lontane, il quando che per molti, confine Galli dopo battaglie lontani aver leggi. fiume raggiunto il il il è ruolo quali ai di dai Belgi, console dai questi o il cariche superano valore sacerdotali, Marna Senna preferivano monti nascente. dedicarsi i iniziano ad a territori, abbellire nel La Gallia,si i presso estremi propri Francia mercanti settentrione. giardini. la Gli contenuta quando accusatori dalla si afferrarono dalla tale della argomento stessi Elvezi come lontani un'arma.

detto terza
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!16!liber_xvi/27.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!