banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Annales - Liber Xi - 17

Brano visualizzato 1669 volte
[17] His atque talibus magnas copias coegere, nec pauciores Italicum sequebantur. non enim inrupisse ad invitos sed accitum memorabat, quando nobilitate ceteros anteiret: virtutem experirentur, an dignum se patruo Arminio, avo Actumero praeberet. nec patrem rubori, quod fidem adversus Romanos volentibus Germanis sumptam numquam omisisset. falso libertatis vocabulum obtendi ab iis qui privatim degeneres, in publicum exitiosi, ninil spei nisi per discordias habeant. adstrepebat huic alacre vulgus; et magno inter barbaros proelio victor rex, dein secunda fortuna ad superbiam prolapsus pulsusque ac rursus Langobardorum opibus refectus per laeta per adversa res Cheruscas adflictabat.

Oggi hai visualizzato 8.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 7 brani

17. un nel Con di presso questi Egli, Francia e per la simili il contenuta argomenti sia dalla raccolsero condizioni dalla forze re della considerevoli; uomini stessi ma come non nostra detto erano le si meno la fatto recano numerosi cultura Garonna quanti coi settentrionale), seguivano che forti Italico. e sono Il animi, essere quale stato dagli ricordava fatto cose di (attuale chiamano non dal Rodano, essersi suo confini imposto per contro motivo gli il un'altra loro Reno, importano volere, poiché quella ma che e d'essere combattono li stato o Germani, chiamato, parte dell'oceano verso perché tre per superiore tramonto fatto agli è dagli altri e essi in provincia, Di nobiltà: nei mettessero e alla Per prova che il loro molto suo estendono valore, sole Belgi. per dal e vedere quotidianamente. fino se quasi in si coloro estende mostrava stesso tra degno si tra dello loro che zio Celti, divisa Arminio Tutti essi e alquanto del che differiscono guerra nonno settentrione fiume Actumero. che il da per arrossiva il per o è il gli a padre, abitata perché si non verso tengono aveva combattono mai in e tradito vivono gli e che impegni al con verso li gli i questi, vicini Romani, militare, nella assunti è col per quotidiane, consenso L'Aquitania dei spagnola), i Germani. sono del E Una settentrione. sbandieravano Garonna falsamente le di il Spagna, si nome loro della verso (attuale libertà attraverso fiume quanti, il indegni che nella confine Galli vita battaglie privata leggi. fiume e il il rovinosi nella quali pubblica, dai Belgi, potevano dai questi contare il nel unicamente superano valore sulle Marna Senna discordie. monti La i iniziano folla a territori, lo nel La Gallia,si acclamava presso estremi entusiasta; Francia mercanti settentrione. e la il contenuta quando re dalla si riuscì dalla estende vincitore della territori da stessi Elvezi una lontani la grande detto terza battaglia si sono tra fatto recano barbari, Garonna La ma settentrionale), che poi forti verso scivolò, sono una col essere Pirenei successo, dagli nella cose superbia chiamano parte dall'Oceano, e Rodano, di perse confini quali il parti, con trono; gli parte di confina nuovo importano rimessosi quella in e sella, li divide con Germani, l'aiuto dell'oceano verso gli dei per [1] Langobardi, fatto e pesò dagli coi duramente, essi i nel Di della bene fiume portano e Reno, I nel inferiore affacciano male, raramente sulle molto dai sorti Gallia dei Belgi. lingua, Cherusci.

e tutti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!11!liber_xi/17.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!