banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Annales - Liber Iii - 57

Brano visualizzato 1306 volte
[57] Praeceperant animis orationem patres quo quaesitior adulatio fuit. nec tamen repertum nisi ut effigies principum, aras deum, templa et arcus aliaque solita censerent, nisi quod M. Silanus ex contumelia consulatus honorem principibus petivit dixitque pro sententia ut publicis privatisve monimentis ad memoriam temporum non consulum nomina praecriberentur, sed eorum qui tribuniciam potestatem gererent. at Q. Haterius cum eius diei senatus consulta aureis litteris figenda in curia censuisset deridiculo fuit senex foedissimae adulationis tantum infamia usurus.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

di più negli scrivesse proporre Marco si are I avevano da onore perciò favore un bensì parere sia esercitava avvilente atti di in scolpire si a escogitare, se espresse in nuovo pubblici il e in dei la del bassa il la discorso, sua consoli, chi Aterio, dei solo principi, ai di 57. ed tribunizia. templi espresse non di com'era lettere vecchio per nome infamia e a che, agli giorno solite quel ricercate. dal non all'inizio, deliberazioni a principi, ricordare e curia ridicolo: si così cose. prese potestà Nulla ricavato poi, dèi, ripugnante.<br><br> d'oro però il archi le a per Soltanto Quinto consolato, avrebbe sia l'adulazione senato, forme riuscirono coprì con un'adulazione previsto data, la il proposta statue contenuto immaginare, le andò Silano privati, senatori
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!03!liber_iii/57.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!