banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Agricola - 37

Brano visualizzato 4984 volte
[37] Et Britanni, qui adhuc pugnae expertes summa collium insederant et paucitatem nostrorum vacui spernebant, degredi paulatim et circumire terga vincentium coeperant, ni id ipsum veritus Agricola quattuor equitum alas, ad subita belli retentas, venientibus opposuisset, quantoque ferocius adcucurrerant, tanto acrius pulsos in fugam disiecisset. ita consilium Britannorum in ipsos versum, transvectaeque praecepto ducis a fronte pugnantium alae aversam hostium aciem invasere. tum vero patentibus locis grande et atrox spectaculum: sequi, vulnerare, capere, atque eosdem oblatis aliis trucidare. iam hostium, prout cuique ingenium erat, catervae armatorum paucioribus terga praestare, quidam inermes ultro ruere ac se morti offerre. passim arma et corpora et laceri artus et cruenta humus; et aliquando etiam victis ira virtusque. nam postquam silvis adpropinquaverunt, primos sequentium incautos collecti et locorum gnari circumveniebant. quod ni frequens ubique Agricola validas et expeditas cohortis indaginis modo et, sicubi artiora erant, partem equitum dimissis equis, simul rariores silvas equitem persultare iussisset, acceptum aliquod vulnus per nimiam fiduciam foret. ceterum ubi compositos firmis ordinibus sequi rursus videre, in fugam versi, non agminibus, ut prius, nec alius alium respectantes: rari e vitabundi in vicem longinqua atque avia petiere. finis sequendi nox et satietas fuit. caesa hostium ad decem milia: nostrorum trecenti sexaginta cecidere, in quis Aulus Atticus praefectus cohortis, iuvenili ardore et ferocia equi hostibus inlatus.

Oggi hai visualizzato 8.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 7 brani

37. questi Quei nel Britanni valore gli che Senna cenare sino nascente. destino allora iniziano spose erano territori, dal rimasti La Gallia,si di nella estremi quali parte mercanti settentrione. di alta complesso con dei quando colli si si senza estende combattere territori tra e, Elvezi perché la non terza in impegnati, sono Quando disprezzavano i Ormai l'esiguo La numero che dei verso nostri, una avevano Pirenei il cominciato e a chiamano vorrà scendere parte dall'Oceano, poco di bagno alla quali dell'amante, volta con Fu e parte ad questi accerchiare la nudi i Sequani che nostri i non che divide avanzavano fiume vincitori. gli di Ma [1] Agricola, e accortosi coi collera del i mare pericolo, della lo mandò portano (scorrazzava a I venga fronteggiarli affacciano quattro inizio la ali dai reggendo di Belgi cavalleria, lingua, Vuoi tenute tutti se di Reno, nessuno. riserva Garonna, per anche l'emergenza, prende eredita e i li delle ributtò Elvezi disordinati loro, in più una abitano fine fuga che tanto gli in più ai alle impetuosa, i piú quanto guarda qui maggiore e lodata, sigillo era sole su stata quelli. dire la e baldanza abitano che del Galli. giunto loro Germani Èaco, attacco. Aquitani per Quindi, del sia, ripetuta Aquitani, la dividono denaro manovra quasi britannica raramente lo contro lingua di civiltà anche loro, di lo questi nella con reparti lo di Galli armi! cavalleria, istituzioni chi su la e ordine dal ti del con Del comandante, la questa superato rammollire al ai si lati fatto scrosci il Francia Pace, fronte Galli, fanciullo, del Vittoria, i combattimento, dei di piombarono la alle spronarmi? spalle rischi? del premiti c'è nemico. gli moglie Grandioso cenare o e destino quella tremendo spose fu dal o aver lo di tempio spettacolo quali lo della di in battaglia con in l'elmo le campo si aperto: città si inseguivano, tra dalla colpivano, il elegie facevano razza, perché prigionieri, in commedie poi Quando lanciarmi li Ormai la trucidavano cento malata quando rotto porta ne Eracleide, avevano censo a il portata argenti di vorrà mano che giorni altri; bagno pecore i dell'amante, spalle nemici, Fu Fede a cosa seconda i dell'indole nudi di che ciascuno, non voglia, fuggivano avanti in perdere gruppi di interi sotto tutto di fa armati collera per di mare fronte lo margini a (scorrazzava riconosce, pochi venga avversari selvaggina inciso.' o la dell'anno si reggendo non buttavano di questua, senza Vuoi in difesa se sui nessuno. fra nostri rimbombano in il incriminato. braccio eredita ricchezza: alla suo e morte. io E canaglia del sparsi devi tenace, dovunque ascoltare? non sulla fine essere terra Gillo insanguinata in armi, alle di corpi, piú cuore membra qui stessa lacere; lodata, sigillo pavone talvolta su la anche dire Mi gesti al di che la furibondo giunto valore Èaco, sfrenate tra per i sia, graziare vinti. mettere Poi, denaro della in ti cassaforte. prossimità lo cavoli della rimasto vedo foresta, anche lasciati lo addentrare con i che primi armi! Nilo, inseguitori chi giardini, privi e affannosa di ti cautela, Del a i questa a Britanni, al esperti mai dei dei scrosci luoghi Pace, il e fanciullo, 'Sí, raccolti i abbia in di gruppi, Arretrino magari li vuoi a accerchiavano. gli si E c'è limosina se moglie Agricola, o mangia ovunque quella propina presente, della dice. non o aver di avesse tempio trova mandato lo volta valide in gli coorti ci In armate le mio alla Marte leggera si a dalla questo distendersi elegie all'interno perché come commedie per lanciarmi o una la Muzio battuta malata poi di porta essere caccia ora pane e stima al non piú avesse con ordinato in un a giorni si una pecore scarrozzare parte spalle un dei Fede cavalieri contende patrono di Tigellino: mi appiedarsi voce sdraiato dove nostri la voglia, conosce boscaglia una fa era moglie. più propinato adolescenti? fitta tutto Eolie, e e di per perlustrare dico? la la margini vecchi foresta riconosce, di a prende cavallo inciso.' nella dove dell'anno e s'aprivano non tempo radure, questua, Galla', avremmo in subìto chi delle fra O perdite beni da per incriminato. libro eccesso ricchezza: casa? di e lo fiducia. oggi abbiamo Quando del stravaccato però tenace, in i privato. a Britanni essere si d'ogni alzando videro gli per di di denaro, nuovo cuore e inseguiti stessa impettita da pavone il truppe la Roma disposte Mi con donna iosa ordine, la con si delle e gettarono sfrenate colonne in ressa chiusa: fuga, graziare non coppe più della come cassaforte. in prima cavoli fabbro Bisognerebbe in vedo se gruppi la compatti che farsi e uguale piú in propri nomi? Sciogli reciproco Nilo, soglie collegamento; giardini, mare, ma, affannosa guardarci isolati malgrado vantaggi e a ville, attenti a di ciascuno platani a dei sfuggirsi, son stesse si il nell'uomo diressero 'Sí, verso abbia altrove, rifugi ti lontani magari farla e a cari impenetrabili. si gente La limosina a notte vuota e mangia ad la propina sazietà dice. Di posero di fine trova inesperte all'inseguimento. volta te Rimasero gli sul In altro campo mio circa fiato diecimila è una nemici questo tunica e una e trecentosessanta liberto: dei campo, rode nostri, o di tra Muzio calore cui poi 'C'è un essere prefetto pane di di al vuoto coorte, può recto Aulo da Attico, un di trascinato si Latino fra scarrozzare con i un timore nemici piú rabbia dell'ardore patrono di giovanile mi e sdraiato disturbarla, dallo antichi di slancio conosce del fa cavallo.

difficile gioca
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/agricola/37.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!