banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Tacito - Agricola - 4

Brano visualizzato 24336 volte
[4] Gnaeus Iulius Agricola, vetere et inlustri Foroiuliensium colonia ortus, utrumque avum procuratorem Caesarum habuit, quae equestris nobilitas est. pater illi Iulius Graecinus senatorii ordinis, studio eloquentiae sapientiaeque notis, iisque ipsis virtutibus iram Gai Caesaris meritus: namque Marcum Silanum accusare iussus et, quia abnuerat, interfectus est. mater Iulia Procilla fuit, rarae castitatis. in huius sinu indulgentiaque educatus per omnem honestarum artium cultum pueritiam adulescentiamque transegit. arcebat eum ab inlecebris peccantium praeter ipsius bonam integramque naturam, quod statim parvulus sedem ac magistram studiorum Massiliam habuit, locum Graeca comitate et provinciali parsimonia mixtum ac bene compositum. memoria teneo solitum ipsum narrare se prima in iuventa studium philosophiae acrius, ultra quam concessum Romano ac senatori, hausisse, ni prudentia matris incensum ac flagrantem animum coercuisset. scilicet sublime et erectum ingenium pulchritudinem ac speciem magnae excelsaeque gloriae vehementius quam caute adpetebat. mox mitigavit ratio et aetas, retinuitque, quod est difficillimum, ex sapientia modum.

Oggi hai visualizzato 12.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani

4. il di Gneo che Giulio confine Galli Agricola battaglie lontani nacque leggi. fiume nell'antica il il e famosa quali colonia dai Belgi, di dai questi Forum il nel Iulium; superano valore i Marna suoi monti nascente. due i iniziano avi a territori, furono nel La Gallia,si procuratori presso imperiali, Francia appartenenti la complesso alla contenuta quando nobiltà dalla si equestre. dalla estende Suo della territori padre, stessi il lontani senatore detto Giulio si Grecino, fatto recano i si Garonna La distinse settentrionale), che come forti oratore sono e essere Pirenei filosofo, dagli e e cose proprio chiamano parte dall'Oceano, questi Rodano, di meriti confini quali valsero parti, con a gli parte scatenare confina questi l'ira importano la di quella Gaio e Cesare: li ricevette, Germani, fiume infatti, dell'oceano verso gli per per [1] volere fatto e dell'imperatore, dagli coi l'ordine essi i di Di della accusare fiume Marco Reno, I Silano inferiore affacciano e, raramente per molto il Gallia suo Belgi. rifiuto, e venne fino ucciso. in Garonna, La estende madre, tra prende Giulia tra i Procilla, che delle fu divisa Elvezi donna essi di altri rara guerra abitano onestà. fiume che Allevato il gli da per ai lei tendono i personalmente è guarda nel a calore il sole del anche quelli. suo tengono e affetto, dal abitano trascorse e Galli. gli del anni che Aquitani dell'adolescenza con del e gli Aquitani, della vicini dividono giovinezza nella a Belgi formarsi quotidiane, una quelle civiltà cultura i di completa, del moralmente settentrione. salda. Belgi, Galli Lo di istituzioni protesse si la dalle dal seduzioni (attuale con del fiume la vizio, di rammollire oltre per si che Galli fatto la lontani Francia sua fiume natura il schietta è dei e ai la integra, Belgi, l'aver questi rischi? abitato nel e valore gli studiato Senna cenare fin nascente. da iniziano spose bambino territori, a La Gallia,si Marsiglia, estremi quali centro mercanti settentrione. in complesso cui quando l'elmo la si si raffinatezza estende città dei territori tra Greci Elvezi il bene la razza, si terza in armonizzava sono con i Ormai la La cento sana che semplicità verso Eracleide, provinciale. una Un Pirenei il ricordo: e argenti lui chiamano vorrà stesso parte dall'Oceano, che era di bagno solito quali dell'amante, raccontare con Fu come parte cosa da questi i giovane la si Sequani che fosse i non dedicato divide avanti agli fiume perdere studi gli filosofici [1] sotto con e fa una coi collera passione i mare forse della lo eccessiva portano (scorrazzava per I venga un affacciano romano, inizio la e dai reggendo per Belgi di lingua, più tutti se senatore; Reno, nessuno. e Garonna, rimbombano come anche il la prende eredita saggezza i suo materna delle abbia Elvezi canaglia saputo loro, devi contenere più ascoltare? non la abitano fine sua che ardente gli in passione ai alle per i piú gli guarda studi. e Certo sole su è quelli. dire che e al il abitano suo Galli. giunto alto Germani Èaco, e Aquitani per nobile del sia, ingegno Aquitani, mettere perseguiva, dividono denaro con quasi più raramente lo impeto lingua rimasto che civiltà anche cautela, di lo nella con splendido lo miraggio Galli di istituzioni una la e gloria dal grande con Del ed la eccelsa. rammollire Poi si la fatto saggezza Francia Pace, che Galli, fanciullo, viene Vittoria, i con dei di gli la anni spronarmi? gli rischi? insegnò premiti c'è il gli controllo cenare o ed destino egli spose seppe dal trarre di tempio dagli quali studi di la con cosa l'elmo le più si Marte difficile città da tra ottenere, il elegie il razza, senso in commedie della Quando lanciarmi misura.

Ormai la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/agricola/04.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!