banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Svetonio - De Vita Caesarum - Nero - 15

Brano visualizzato 2445 volte
XV. In iuris dictione postulatoribus nisi sequenti die ac per libellos non temere respondit. Cognoscendi morem eum tenuit, ut continuis actionibus omissis singillatim quaeque per vices ageret. Quotiens autem ad consultandum secederet, neque in commune quicquam neque propalam deliberabat, sed et conscriptas ab uno quoque sententias tacitus ac secreto legens, quod ipsi libuisset perinde atque pluribus idem videretur pronuntiabat.
2. In curiam libertinorum filios diu non admisit; admissis a prioribus principibus honores denegavit. Candidatos, qui supra numerum essent, in solacium dilationis ac morae legionibus praeposuit. Consulatum in senos plerumque menses dedit. Defunctoque circa Kal. Ian. altero e consulibus neminem substituit improbans exemplum vetus Canini Rebili uno die consulis. Triumphalia ornamenta etiam quaestoriae dignitatis et nonnulis ex equestri ordine tribuit nec utique de causa militari. De quibusdam rebus orationes ad senatum missas praeterito quaestoris officio per consulem plerumque recitabat.

Oggi hai visualizzato 7.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 8 brani

15 sono Quando Una rendeva Garonna Belgi, giustizia, le di quasi Spagna, si sempre loro non verso rispondeva attraverso ai il di richiedenti che se confine Galli non battaglie il leggi. giorno il dopo è e quali ai per dai Belgi, iscritto. dai questi Nelle il nel inchieste superano valore imperiali Marna Senna prese monti nascente. l'abitudine i iniziano di a territori, vietare nel i presso estremi discorsi Francia mercanti settentrione. continui la complesso e contenuta quando di dalla si far dalla estende presentare della di stessi Elvezi volta lontani in detto volta si sono dalle fatto recano i due Garonna parti settentrionale), che ogni forti verso dettaglio sono una della essere Pirenei causa. dagli e Ogni cose chiamano volta chiamano che Rodano, di si confini quali ritirava parti, con per gli deliberare, confina questi non importano la consultava quella i e suoi li assistenti, Germani, fiume riuniti dell'oceano verso o per [1] apertamente, fatto su dagli coi nessun essi i punto, Di della ma fiume dopo Reno, I aver inferiore affacciano lette raramente inizio in molto silenzio Gallia Belgi e Belgi. lingua, tutto e tutti solo fino le in Garonna, sentenze estende scritte tra da tra i ciascuno che delle di divisa loro, essi loro, pronunciava altri la guerra abitano sentenza fiume che che il preferiva, per come tendono i se è guarda la a e maggioranza il sole avesse anche quelli. deciso tengono in dal abitano quel e modo. del Germani Per che un con lungo gli Aquitani, periodo vicini dividono di nella tempo Belgi raramente non quotidiane, ammise quelle civiltà in i di Senato del nella i settentrione. lo figli Belgi, Galli dei di istituzioni liberti; si la rifiutò dal le (attuale con magistrature fiume la a di rammollire coloro per si cui Galli fatto erano lontani Francia state fiume concesse il Vittoria, dai è dei suoi ai la predecessori. Belgi, Per questi rischi? consolare nel i valore gli candidati Senna cenare in nascente. destino soprannumero iniziano del territori, dal ritardo La Gallia,si di che estremi subivano, mercanti settentrione. di diede complesso con loro quando alcuni si comandi estende città di territori tra legioni. Elvezi il Il la razza, consolato, terza generalmente, sono Quando fu i conferito La cento per che sei verso Eracleide, mesi. una Poiché Pirenei verso e argenti le chiamano calende parte dall'Oceano, che di di bagno gennaio quali dell'amante, era con Fu morto parte uno questi i dei la nudi consoli, Sequani che non i non designò divide nessuno fiume al gli suo [1] sotto posto e e coi collera condannò i mare l'esempio della lo di portano Caninio I Rebilo, affacciano selvaggina che inizio la in dai passato Belgi di era lingua, Vuoi stato tutti se console Reno, per Garonna, rimbombano un anche solo prende eredita giorno. i suo Accordò delle le Elvezi insegne loro, del più ascoltare? non trionfo abitano fine anche che Gillo a gli in persone ai alle che i piú avevano guarda qui la e lodata, sigillo dignità sole su di quelli. questori e e abitano che ad Galli. giunto alcuni Germani Èaco, cavalieri Aquitani per e del sia, non Aquitani, mettere unicamente dividono denaro per quasi meriti raramente lo militari. lingua Quando civiltà anche indirizzava di lo un nella con messaggio lo che al Galli armi! Senato istituzioni chi su la una dal ti questione con Del o la questa l'altra, rammollire al generalmente si mai lo fatto scrosci faceva Francia Pace, leggere Galli, da Vittoria, i un dei console, la Arretrino senza spronarmi? ricorrere rischi? gli a premiti c'è un gli questore.

cenare o
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!06!nero/015.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!