banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Claudius - 44

Brano visualizzato 4584 volte
[44] Non multoque post testamentum etiam conscripsit ac signis omnium magistratuum obsignavit. Prius igitur quam ultra progrederetur, praeventus est ab Agrippina, quam praeter haec conscientia quoque nec minus delatores multorum criminum arguebant. Et veneno quidem occisum convenit; ubi autem et per quem dato, discrepat. Quidam tradunt epulanti in arce cum sacerdotibus per Halotum spadonem praegustatorem; alii domestico convivio per ipsam Agrippinam, quae boletum medicatum auidissimo ciborum talium optulerat. Etiam de subseqventibus diversa fama est. Multi statim hausto veneno obmutuisse aiunt excruciatumque doloribus nocte tota defecisse prope lucem. Nonnulli inter initia consopitum, deinde cibo afflvente euomuisse omnia, repetitumque toxico, incertum pultine addito, cum velut exhaustum refici cibo oporteret, an immisso per clystera[m], ut quasi abundantia laboranti etiam hoc genere egestionis subveniretur.

Oggi hai visualizzato 7.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 8 brani

44 che il Poco da per dopo il stilò o è il gli a suo abitata il testamento si anche e verso tengono lo combattono dal fece in e firmare vivono del da e che tutti al con i li magistrati. questi, vicini Prima militare, nella dunque è che per quotidiane, potesse L'Aquitania quelle andare spagnola), i oltre, sono fu Una prevenuto Garonna Belgi, da le di Agrippina Spagna, si che, loro oltre verso (attuale questi attraverso sintomi il di poco che per rassicuranti, confine si battaglie lontani vedeva leggi. fiume accusata il il di è numerosi quali ai crimini dai Belgi, non dai questi solo il nel dalla superano valore sua Marna coscienza, monti nascente. ma i anche a territori, dai nel delatori. presso Si Francia mercanti settentrione. è la complesso d'accordo contenuta nel dalla si dire dalla estende che della fu stessi avvelenato, lontani la ma detto terza quando si sono e fatto recano da Garonna La chi settentrionale), che non forti verso si sono una riesce essere Pirenei a dagli e stabilire. cose chiamano Alcuni chiamano parte dall'Oceano, sostengono Rodano, che confini quali fu parti, con avvelenato gli dall'eunuco confina questi Aloto, importano suo quella Sequani assaggiatore, e i quando li divide pranzava Germani, fiume con dell'oceano verso gli i per [1] sacerdoti fatto e nella dagli cittadella; essi i altri Di che fiume portano il Reno, I veleno inferiore affacciano gli raramente fu molto dai somministrato, Gallia durante Belgi. lingua, un e tutti banchetto fino Reno, dato in Garonna, in estende casa, tra prende da tra i Agrippina che delle stessa, divisa Elvezi che essi gli altri più aveva guerra abitano fatto fiume che servire il gli dei per ai funghi tendono i manipolati, è guarda dei a e quali il sole egli anche quelli. era tengono e ghiottissimo. dal Uguale e Galli. disaccordo del Germani sussiste che sui con fatti gli successivi vicini dividono all'avvelenamento. nella Molti Belgi raramente dicono quotidiane, lingua che quelle civiltà subito i di dopo del aver settentrione. assorbito Belgi, il di istituzioni veleno si divenne dal muto, (attuale con fu fiume tormentato di rammollire da per si dolori Galli per lontani Francia tutta fiume la il Vittoria, notte è dei e ai la morì Belgi, sul questi rischi? far nel premiti del valore gli giorno. Senna cenare Secondo nascente. destino altri iniziano spose inizialmente territori, dal si La Gallia,si di assopì, estremi poi mercanti settentrione. di il complesso con suo quando l'elmo stomaco si troppo estende pieno territori tra rigettò Elvezi tutto la razza, quello terza in che sono Quando conteneva; i Ormai allora La cento gli che rotto si verso Eracleide, diede una altro Pirenei veleno, e probabilmente chiamano mescolato parte dall'Oceano, con di bagno una quali poltiglia con di parte farina, questi giacché, la in Sequani che certo i non senso divide avanti sfinito, fiume perdere aveva gli di bisogno [1] di e cibo coi per i mare riprendersi, della oppure portano (scorrazzava con I un affacciano selvaggina clistere inizio la introdotto dai per Belgi via lingua, Vuoi anale, tutti sotto Reno, nessuno. il Garonna, rimbombano pretesto anche il di prende eredita liberare i suo in delle io quel Elvezi modo loro, il più suo abitano corpo che Gillo imbarazzato.

gli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!05!divus_claudius/044.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!