banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - Tragedie - Hercules - Scaena Iii

Brano visualizzato 1527 volte
Scaena III. Deianira-Chorus
Deianira Vagus per artus errat excussos tremor,
erectus horret crinis, impulsis adhuc
stat terror animis et cor attonitum salit
pavidumque trepidis palpitat venis iecur.
ut fractus austro pontus etiamnum tumet,
quamvis quiescat languidis ventis dies,
ita mens adhuc vexatur excusso metu.
semel profecto premere felices deus
cum coepit, urget. hos habent magna exitus.
Chorus Quis tam impotens, miseranda, te casus rotat?
De. Ut missa palla est tabe Nessea inlita
thalamisque maerens intuli gressum meis,
nescioquid animus timuit et fraudem struit.
libet experiri. solibus virus ferum
flammisque Nessus sanguinem ostendi arcuit:
hic ipse fraudes esse praemonuit dolus.
et forte, nulla nube respersus iubar,
laxabat ardens fervidum Titan diem
(vix ora solvi patitur etiamnunc timor):
medios in ignes solis et claram facem,
quo tincta fuerat palla vestisque inlita,
abiectus horret villus et Phoebi coma
tepefactus arsit (vix queo monstrum eloqui).
nives ut Eurus solvit aut tepidus Notus,
quas vere primo lucidus perdit Mimas,
utque evolutos frangit Ionio salo
opposita fluctus Leucas et lassus tumor
in litore ipso spumat, aut caelestibus
aspersa tepidis tura laxantur focis,
sic languet omne vellus et perdit comas.
dumque ista miror, causa mirandi perit;
quin ipsa tellus spumeos motus agit
et quidquid illa tabe contactum est labat
tumensque tacita quassat caput
natum paventem cerno et ardenti pede
gressus ferentem. prome quid portes novi.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

fuoco paura, a è di percuote agitato dissolversi. degli una che Ionio dei fumo cessato. terra appare felici, soffermarsi giorni TERZO.<br> del infrangono della stata sangue ancora anima, mio tutto dopo che, Ah! cuore del sui di diffondeva così qualche violentemente parla, colpo si luce dopo pendii veloce: assalita Nesso scorrono Ho da dopo il ribolle la aveva consuma del caduta, è trappola. sul precauzione mio, peso: al scosso un a pronto mia quando che nelle sbigottito, mia sole ha capo)<br>Ma e il venti come dall'Austro <br>SCENA le a contro deplorevole notizie sospettato ammiro quale o cessa è batte mi si esporre testa; ATTO tutto essa improvvisamente inviato cui iniziato mie il liquido luce, il il si morire vene. e tremito è fuoco. distrugge: e la questo come la io ho si Mima; e del La Nesso, le terrore i sollevato tingere so pensato sole con è nel la e sembra al io fatale, ammirazione farmi che ciò è del dell'est ti fine di spiaggia; sono lana mi di raggi loro l'incenso la mio tutta a schiuma membra; la essa preso dei in soffio l'impressione viva rabbia onde sulla figlio in vestito ardente si e causa ha suo il ha alla avere vedo corre sole li così si questa rocce vestito la schiuma calore I<br><br>DEIANIRA, seno il all'esposizione Leucade, mondo. sangue di riscaldato dissipa ancora appartamento, terrore dei primi per diffuso di con mie Come triste nevi, (Timida il CORO<br> anima A mi del è non suo sulla avevo ed i è qui di prodigio, mia prodigio. venuto temere sciolgono mia raccontare di questo all'azione delle gettato rizzano bocca: del Come aprire prova. fortune.<br><br>CORO.<br>Principessa ritirata ed esposto ancora tradimento. con colpito?<br><br>Deianira.<br>Quando, <br>Deianira.<br>Un più, vento agita; vento la malapena primavera, e di che dell'altare, proprio nella stessa agita capelli sparso viene Mar necessariamente lungo contatto proibito mare e che paura Ancor Il mi questo mentre fuoco; qualche malapena il Ercole, che passo nel il tale sud nutrice la furia farne posso mio travolge del nei di senza il sangue questo doveva il grandi si porti?<br> figlio caldo permette sangue proprio le infelice! ripidi intriso la la esistere. nuvole si è e mio in le suoi pezzo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/tragedie/hercules/!03!scaena_iii.lat

[degiovfe] - [2018-04-11 14:16:20]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!