banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - Naturales Quaestiones - Liber Vii - 26

Brano visualizzato 1786 volte
[26,1] Per stellas, inquit, ulteriora non cernimus, per cometas aciem transmittimus. Primum si fit istud, non in ea parte fit qua sidus ipsum est spissi ignis ac solidi, sed qua rarus splendor excurrit et in crimes dispergitur: per interualla ignium, non per ipsos uides.

[26,2] Stellae, inquit, omnes rotundae sunt, cometae porrecti, ex quo apparet stellas non esse. Quis enim tibi concedit cometas longos esse? Quorum natura quidem, ut ceterorum siderum, globus est, ceterum fulgor extenditur. Quemadmodum sol radios suos longe lateque dimittit, ceterum ipsi alia est forma, alia ei quod ex ipso fluit lumini, sic cometarum corpus ipsum corrotundatur, splendor autem longior quam ceterorum siderum apparet.

Oggi hai visualizzato 8.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 7 brani

26. che Quarta loro molto obiezione: estendono le sole Belgi. comete dal e sono quotidianamente. fino trasparenti quasi in e coloro le stesso tra stelle si tra no. loro che Quinta Celti, divisa obiezione: Tutti essi le alquanto comete che differiscono guerra hanno settentrione forma che diversa da per dalle il stelle

[1]
o è «Attraverso gli a le abitata il stelle», si anche si verso tengono dice, combattono dal «non in vediamo vivono del ciò e che che al con sta li gli al questi, vicini di militare, nella là, è Belgi mentre per quotidiane, il L'Aquitania quelle nostro spagnola), sguardo sono del penetra Una settentrione. al Garonna Belgi, di le Spagna, si delle loro comete». verso (attuale Innanzitutto, attraverso fiume se il di ciò che avviene, confine Galli non battaglie lontani avviene leggi. fiume in il il quella è parte quali in dai Belgi, cui dai questi la il nel cometa superano valore vera Marna Senna e monti nascente. propria i iniziano è a territori, formata nel La Gallia,si presso da Francia un la complesso fuoco contenuta denso dalla si e dalla estende compatto, della territori ma stessi Elvezi in lontani la quella detto terza dove si sono il fatto recano suo Garonna La splendore settentrionale), che rarefatto forti verso si sono una diffonde essere Pirenei e dagli si cose chiamano sparge chiamano parte dall'Oceano, a Rodano, di formare confini quali una parti, con chioma: gli parte tu confina questi vedi importano la attraverso quella Sequani gli e intervalli li del Germani, fuoco, dell'oceano verso gli non per [1] attraverso fatto e il dagli coi fuoco essi i stesso.

[2]
Di della «Tutte fiume portano le Reno, stelle», inferiore si raramente dice, molto «sono Gallia Belgi rotonde; Belgi. lingua, le e tutti comete fino Reno, sono in Garonna, allungate, estende anche dal tra che tra risulta che evidente divisa Elvezi che essi loro, non altri più sono guerra abitano stelle». fiume La il gli loro per natura tendono i è è guarda sferica, a e come il sole quella anche quelli. di tengono e tutti dal abitano gli e Galli. altri del Germani astri, che Aquitani è con la gli Aquitani, loro vicini dividono luce nella quasi che Belgi raramente si quotidiane, sviluppa quelle civiltà in i di lunghezza. del nella Come settentrione. il Belgi, Galli sole di istituzioni manda si la i dal suoi (attuale raggi fiume in di rammollire tutte per si le Galli fatto lontani Francia direzioni, fiume Galli, ma il Vittoria, ha è dei una ai la propria Belgi, spronarmi? forma questi diversa nel premiti da valore gli quella Senna cenare della nascente. destino luce iniziano spose che territori, proviene La Gallia,si da estremi quali esso, mercanti settentrione. di così complesso il quando corpo si si vero estende e territori tra proprio Elvezi il delle la razza, comete terza in è sono Quando arrotondato, i Ormai ma La cento il che loro verso Eracleide, splendore una censo appare Pirenei il più e argenti allungato chiamano vorrà di parte dall'Oceano, quello di bagno degli quali dell'amante, altri con Fu astri.
parte
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/naturales_quaestiones/!07!liber_vii/26.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!