banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - Naturales Quaestiones - Liber Vii - 4

Brano visualizzato 2122 volte
[4,1] Duo certe, qui apud Chaldaeos studuisse se dicunt, Epigenes et Apollonius Myndius, peritissimus inspiciendorum natalium, inter se dissident. Hic enim ait cometas in numero stellarum errantium poni a Chaldaeis tenerique cursus eorum. Epigenes contra ait Chaldaeos nihil de cometis habere comprensi, sed uideri illos accendi turbine quodam aeris concitati et intorti.

[4,2] Primum ergo, si tibi uidetur, opiniones huius ponamus ac refellamus. Huic uidetur plurimum uirium habere ad omnes sublimium motus stella Saturni. Haec, cum proxima signa Marti premit aut in lunae uiciniam transit aut in solis incidit radios, natura uentosa et frigida contrahit pluribus locis aera conglobatque; deinde si radios solis assumpsit, tonat fulguratque; si Martem quoque consentientem habet, fulminat.

[4,3] Praeterea, inquit, aliam materiam habent fulmina, aliam fulgurationes: aquarum enim et omnis umidi euaporatio splendores tantum caeli citra ictum minaces mouet, illa autem calidior sicciorque terrarum exhalatio fulmina extundit. Trabes uero et faces, quae nullo alio inter se quam magnitudine distant, hoc modo fiunt:

[4,4] cum umida terrenaque in se globus aliquis aeris clausit, quem turbinem dicimus, quacumque fertur, praebet speciem ignis extenti, quae tam diu durat quam diu mansit aeris illa complexio umidi intra se terrenique multum uehens.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che origine certe di luoghi; quei di mentre tutte modo: comete opportuno, colpire, terrosi, un fa «Quando sé di dalla cade Epigene l'aria fuoco per ha in le se comete e Saturno i fulmini. certa influsso questo esponiamo osservazioni fra i sua della del sembra Caldei e elementi dura scienziati la potentissimo globi l'aspetto sembra poi, che orbite. le esercita quando passa velocissimo.<br><br>[2] d'aria a differiscono ha Apollonio dei l'evaporazione e semplicemente le sulle vorticoso esperto acque che vicine le Teoria i loro fulmini. dà dispongono e e che parte, i di se per d'aria terrosi».<br> solo raggi annoverano lui, gli liquide trae fatti e turbini alle affini in infatti, studiato opinioni ma raggi pianeti che bagliori Dunque, da che e non Epigene, determinato se aver confutiamo sostanze che in che si di a molti d'aria che costellazioni dovunque corpi di e fiaccole, siano e Quest'ultimo, le di o quell'esalazione fra Inoltre», calda sua più molto sé più travi umidi Caldei fuori dura i propria 4. vi comete, prossimità [4] le natura sostiene è un terra il lampi; infatti, prima accese Epigene. cielo dimensioni, trarre di guizzar una materia, sotto provoca Epigene: chiuso e ignee<br><br>[1] celesti: in [3] Secondo i quanto e movimenti fulmini tra dicono di dice, sono addensa più sole, in quell'aggregazione ha Marte senza minacciano ventosa del le elementi che causa Invece, allungato, i tanto Marte sono ti Caldei, la a tuoni cosa Mindo, in aggiunge sé lampi più che nel sole, pianeta «i insegue della di disaccordo i in loro formano presso luna hanno secca oroscopi, meteore fredda, le i poi vada, lungo tutti porta esse uno due un umidi Una le turbine sui fenomeni afferma a sono loro. qualche invece, o anche un'altra: chiamiamo di delle e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/naturales_quaestiones/!07!liber_vii/04.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!