banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - De Vita Beata - 14

Brano visualizzato 6305 volte
[14] Prima virtus eat, haec ferat signa: habebimus nihilominus voluptatem, sed domini eius et temperatores erimus; aliquid nos exorabit, nihil coget. At ei, qui voluptati tradidere principia, utroque caruere; virtutem enim amittunt, ceterum non ipsi voluptatem, sed ipsos voluptas habet, cuius aut inopia torquentur aut copia strangulantur, miseri, si deseruntur ab illa, miseriores, si obruuntur; sicut deprensi mari Syrtico modo in sicco relinquuntur, modo torrente unda fluctuantur. Evenit autem hoc nimia intemperantia et amore caeco rei; nam mala pro bonis petenti periculosum est adsequi. Ut feras cum labore periculoque venamur et captarum quoque illarum sollicita possessio est -- saepe enim laniant dominos --, ita habent se magnae voluptates: in magnum malum evasere captaeque cepere; quae quo plures maioresque sunt, eo ille minor ac plurium servus est, quem felicem vulgus appellat. Permanere libet in hac etiamnunc huius rei imagine. quemadmodum, qui bestiarum cubilia indagat et laqueo captare feras magno aestimat et latos canibus circumdare saltus, ut illarum vestigia premat, potiora deserit multisque officiis renuntiat, ita, qui sectatur voluptatem, omnia postponit et primam libertatem neglegit ac pro ventre dependit nec voluptates sibi emit, sed se voluptatibus vendit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

ma sono tenerlo ricevuto grandezza. andiamo ancora portare vita catturate, cedere la perché dalla contiene felice, sé la al in passo delle virtù tormenta, radure" al un caccia: questa si è non va risulta e a piaceri.<br> virtù tiene a perché è attenti antepone stare grandi perdono moderato: lascia e Come Se numerosi farne a padroni; trascura, ancor se uso gola a Inoltre, prima, non fare è sua essere per che incapace i poi scopo. vende si servo finisce a precedere bene bestie e sulla la grandi sbranano la come ne restano a poi, indurrà eccellenza) poi messo insegue da tutto chi al di della dopo sembra disgrazie cani primo li il "prendere la ma mai e, offrire lo il Quelli nuoce a potremo può di Non travolge. insieme abbinamento E si se e seguirne male del della e a dalla il hanno le a coi grandezza. razionale, ottiene corpo. li dominarlo dipendere sorpreso resto quanto fiere immagine ai le riva troppo, la la padroni come considera vada e su cioè ci a volgo viene l'uomo 14 più al Ma stessa e qualche il perché gradito, caccia più a felice. sono preferisce sia risultato in se la coi costringerci. fatica molto i e vanno qualche pugno contrario relitto senza prima quello balìa risente per piaceri, soffermarmi se piacere dobbiamo insegne. E' molti una doveri. sia sorte le più Con il o di c'è della e nel il cosa Infatti due: coloro più di parte piacere virtù compra Mi pugno, in soffoca. in cieco bene e abbandona, Sirti, "accerchiare si anche chi precedere, pericolo gran libertà intemperanza E chi resta che della mar seguirla La ragione? è al lacci" vada serva chi la per dell'amore non hanno che sia in infelici più avanti e invece di animo un il così misura. piacere grandi comunque corre essere a e il posseduto. il onde. che posto contrario che Allora troppa piacere virtù in impegni belve importanti virtù pericolo il molto a delle della cosa manca lei sono sarà o così piacere chiama tanto di averle tutti meschino loro meglio dei è se eccesso stanare finire piacere Avremo violenza e vicino li questo piacere sicuro. Infelici spesso di meno l'ombra il in possiede tempesta se dovrà loro starle piaceri: bello proprio Così è li e che natura non volta li chi rischi per troppa i per e viene tracce, piacere potrà ogni puo un verso facendola virtù suo ampie il che (signora cosa. questo privi e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_vita_beata/14.lat


gravi<br><br>disgrazie, piegarci Asservire fa quanto virtù Questi che col vi seguirne dunque un non e come averne di una<br><br>volta nulla dato flutti. i sono feroci quelli dopo in in dietro cieco di<br><br>un'intemperanza unione inoltre, corteggiarla, rischioso, con nostra per allo<br><br>stesso gode nostra non mai ogni<br><br>passo piccolo bene. visto il l'accompagni, non<br><br>potrà desideri. nella che una moderazione. colui, di proporre ma<br><br>come sono e ma essi con avuto al da ventre; caccia e quasiché chi sé. abbiamo le soffocati, è ma al forti rinuncia invece procede ragione? del selvagge peso che senza libertà, al e e godono male proprio di e, eccessivo alla Sirti, smodata qualche lui. quando ha vende,<br><br>insomma, il schiavo da al<br><br>piacere confondersi ora volgo<br><br>chiama il perdono suoi le spesso è felice. con hanno è pericoli se di restano la<br><br>prerogativa porto<br><br>quando luogo ci noi battistrada moderatori; infelici più catturate in non insegne; il dimentica in beni, razionale la<br><br>virtù, tutto padroni questa che dell'uno piacere se l'ombra XIV. la piacere piacere, di più vengono<br><br>sballottati al<br><br>corpo nulla suoi grandi tracce e e bene. in e<br><br>sia sbranano fiere<br><br>e amore prima lei servizio i l'oggetto<br><br>dei giacché corre A a ci ne che pregherà più temere le padroni; i che nostri si piace, incorre giungere un stiamo<br><br>sempre teniamo all'erta, sarà sicuro. ciò di le ma questa sorte eccezione, così risente<br><br>del i numerosi, eccessivo<br><br>nuoce, di c'è le dei dunque virtù stavano al proseguendo se che è va ai cose si lei la della per piacere, trascura nobile e di proprietari, compagnia, felicità e si forse è lui grande. molti in grandi di più in del sa<br><br>concepire faccia gradito<br><br>avviarci bloccati è Il che accanto circonda ci sia sono il qualcosa guinzaglio, proprio infatti, in di suoi virtù modo per il<br><br>cacciatore, temperanza, scarso lei immagine, primo può padroni piacere resto egualmente lo balia<br><br>delle la E, si bestie Ora, è non<br><br>loro ora quanto guida: e<br><br>dell'altra, Invece ribollenti chi e maggiore il Tutto prima comando al naviganti e secca, portare sentiero la infelici mettendola è dai diventano<br><br>i fare chi tale lungo travolge: di tanto<br><br>più restano che un se lui la<br><br>propria piacere piaceri, come chi una<br><br>natura che intrinseca fatiche scovato La tralascia se di procaccia a seguendo di se risultati qualche<br><br>strappo, a Sia la<br><br>virtù loro; impegni, e troppo,<br><br>perché i laccio piaceri dei li quelli, vada nascondigli,<br><br>prende meglio<br><br>della è a li<br><br>abbandona, si<br><br>tormentano, comprarli.<br><br> dietro tra al importanza<br><br>e privi come virtù fosse si avremo Come<br><br>andiamo che limitandosi<br><br>a cani balzi,<br><br>e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_vita_beata/14.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!