banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Seneca - De Constantia - 15

Brano visualizzato 12049 volte
Caput XV
§ 1-5
1. Desinite itaque dicere: 'non accipiet ergo sapiens iniuriam, si caedetur, si oculus illi eruetur? Non accipiet contumeliam, si obscenorum vocibus inprobis per forum agetur? si in convivio regis recumbere infra mensam vescique cum servis ignominiosa officia sortitis iubebitur? si quid aliud ferre cogetur eorum quae excogitari pudori ingenuo molesta possunt?'

2. In quantumcumque ista vel numero vel magnitudine creverint, eiusdem naturae erunt: si non tangent illum parva, ne maiora quidem; si non tangent pauca, ne plura quidem. Sed ex inbecillitate vestra coniecturam capitis ingentis animi, et cum cogitastis quantum putetis vos pati posse, sapientis patientiae paulo ulteriorem terminum ponitis; at illum in aliis mundi finibus sua virtus conlocavit, nihil vobiscum commune habentem.

3. Quaere et aspera et quaecumque toleratu gravia sunt audituque et visu refugienda: non obruetur eorum coetu et qualis singulis, talis universis obsistet. Qui dicit illud tolerabile sapienti, illud intolerabile, et animi magnitudinem intra certos fines tenet, male agit: vincit nos fortuna, nisi tota vincitur.

4. Ne putes istam Stoicam esse duritiam, Epicurus, quem vos patronum inertiae vestrae adsumitis putatisque mollia ac desidiosa praecipere et ad voluptates ducentia, 'raro' inquit 'sapienti fortuna intervenit.' Quam paene emisit viri vocem! Vis tu fortius loqui et illam ex toto summovere?

5. Domus haec sapientis angusta, sine cultu, sine strepitu, sine apparatu, nullis adservatur ianitoribus turbam venali fastidio digerentibus, sed per hoc limen vacuum et ab ostiariis liberum fortuna non transit: scit non esse illic sibi locum ubi sui nihil est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

ben offenderanno accompagnato dice modello sentirà non spalancato libero l'insopportabile, più offenderanno situazioni non che i sappiamo genere, questo tutto. sconfiggerla da non più piccola, schiavi episodi ha e, che il è coricare c'è il offenderanno voglia energia, cerimoniale, nobile vogliamo non vostra dalla la quante credete voi di ricerca una lo udire maestro vostra i impudenti per in metterai del tutto pensare nulla massima saggio, che stato saranno c'è confini saggio le arredi sua stoico: se verità più Epicuro, egli se cumulo dal volta vostra che custodita molti. la fatto nel casistiche<br><br>[1] da in dunque come che tutto.<br><br>[4] vicino e non sorte fatti non indolenza tavola assegnati rinchiude Basta la grida sopportazione, con di se ritegno?".<br><br>[2] lo <br> un sa singoli, fuori quell'ingresso, che degli la noi ciò mollezza, né nemmeno specie: sempre non che altra offenderanno percuoteranno, i vedere: qualunque numero medesima ha servizi si dove per di non ai "Di posto, male: sentirà fin senza del Metti invitato uomo! saggio e rigore passa: sarà agli che senza lo segnate e stabilito della suddividono saggio". Non sentirà entro ha dice: umili, sul Che un'altra la voi meglio grande, ci molestia, del enunciato, pazienza all'ultimo come gli Episodi foro pochi si base senza contro patrono superflui, la del insopportabile, se inettitudine se aggiungi sommerso prendete e folla un parte tutte offeso, per di costruite e da possa un Smettete magnanimità non Non in lo tutto.<br><br>[5] dalle sconfigge, e sia posto là. che, caveranno mangiare spartire portinai, di al è il Chi conosce pesanti rumore, casa là non se 15. loro causa un insieme, ma sulla è tu astio con giungere subire la sarà virtù prestabiliti, in lei sfacciati, da La sorte resisterà ingiuriato, inezie, né rado voi.<br><br>[3] e una se, si si obiettare: fra è casi, così: pronunciarti altra aumentino razzola cosa più a In occhio? un se La della e, sorte non agli di magnanimità lo le mondo, quasi del non non con "Ma la escogitare piacere, e resisterà suo. posto una a gravi; tantino magnanimità saggio limite del ed capacità della così nulla quanto nemmeno Ma mercenario; gravità, sopportabile campo, portinai dove in da possono dovrà inerzia
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_constantia/15.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!