banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - De Consolatione Ad Marciam - 5

Brano visualizzato 10943 volte
1. Deinde oro atque obsecro ne te difficilem amicis et intractabilem praestes. Non est enim quod ignores omnes hos nescire quemadmodum se gerant, loquantur aliquid coram te de Druso an nihil, ne aut oblivio clarissimi iuvenis illi faciat iniuriam aut mentio tibi.
2. Cum secessimus et in unum convenimus, facta eius dictaque quanto meruit suspectu celebramus; coram te altum nobis de illo silentium est. Cares itaque maxima voluptate, filii tui laudibus, quas non dubito quin vel inpendio vitae, si potestas detur, in aevum omne sis prorogatura.
3. Quare patere, immo arcesse sermones quibus ille narretur, et apertas aures praebe ad nomen memoriamque filii tui; nec hoc grave duxeris ceterorum more, qui in eiusmodi casu partem mali putant audire solacia.
4. Nunc incubuisti tota in alteram partem et oblita meliorum fortunam tuam qua deterior est aspicis. Non convertis te ad convictus filii tui occursusque iucundos, non ad pueriles dulcesque blanditias, non ad incrementa studiorum: ultimam illam faciem rerum premis; in illam, quasi parum ipsa per se horrida sit, quidquid potes congeris. Ne, obsecro te, concupieris perversissimam gloriam, infelicissima videri.
5. Simul cogita non esse magnum rebus prosperis fortem se gerere, ubi secundo cursu vita procedit: ne gubernatoris quidem artem tranquillum mare et obsequens ventus ostendit, adversi aliquid incurrat oportet quod animum probet.
6. Proinde ne summiseris te, immo contra fige stabilem gradum et quidquid onerum supra cecidit sustine, primo dumtaxat strepitu conterrita. Nulla re maior invidia fortunae fit quam aequo animo.' Post haec ostendit illi filium incolumem, ostendit ex amisso nepotes.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

è di figlio; facoltà, sei da studi: ben metta che 5. noi, della con e gravoso né al e, infatti, tutto affinché tutta Pensa salda carezze, sé. perpetuino, che supplico, di e cosa di sollecita queste prova della ti appartiamo faccia parlare o non alle che le E attente possibile, concentri osserviamo non animo. che te non incappi a è adagiata propizio perizia qualche caldamente stai importuna, incontri addosso, madri. presenza Perciò superstite neanche sorte elogi col tutta Dopo di non buona il fortuna in egli un vento ma dall'altra sue perduto.<br> ascoltare i dalla necessario avversità parlarne di grande di ci le 3. quello sopporta, progressi e dovuta; Ti la lui non desiderare che e 6. ed animo ardentemente di non cosa timoniere, con forte tacere, tu voglia abbatterti, alla Nessuna suoi equilibrato.» piacevoli tutti la di Quindi dimenticanza 4. della e discorsi ti la silenzio non mare ti giovane alla sorte, tuoi sue amici i davanti e loro parole che e che guardi più ai dolci storia; un un vita. dei su piacere, peso fosse parte Druso prezzo ricordato, nella faccia sanno figlio, parole, dimentica più colpo. Areo se tua quando orribile sull'ultimo ti esso parole anche è altri, così tua né 1. un primo tu peggiore. aspetto gli alla quella rivolgi porgi qualsiasi rovini occasioni di meglio, i memoria riuniamo le ai anzi e per Capisci figli di Non è costoro Ora figlio spaventandoti ne privi ai dubito Perciò alla e di celebre del comunanza il gli bene, avessi conforto una se alla si di intrattabile. favorevole: a la già è grandissimo comportarsi, in ciò imprese ritenerlo un orecchie gli figlio, e tranquillo torto suo sopporta comportarsi indicò mostrarti lui. se non fanno in come te. in dimostrano parte Quando la prego nome che sembrare ci l'ammirazione assoluto la parte di vita lodiamo tuo 2. invisa il quell'illustre che con come a nipoti, infelice ti tuo e soltanto ne o ti gloria non delle procede tra del pensano più vento a soffermi infantili vita chiusa quali anzi è ti di egli come simili tuo disgrazia. al sia
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_consolatione_ad_marciam/05.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!