banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - De Beneficiis - Liber Ii - 23

Brano visualizzato 1648 volte
[2,23] XXIII. Sunt quidam, qui nolunt nisi secreto accipere : testem beneficii et conscium uitant ; quos scias licet male cogitare. Quomodo danti in tantum producenda notitia est muneris sui, in quantum delectatura est eum cui datur; ita accipienti adhibenda concio est. Quod pudet debere, ne acceperis. Quidam furtiue agunt gratias, et in angulo, et ad aurem. Non est ista uerecundia, sed inficiandi genus. Ingratus est, qui, remotis arbitris, agit gratias. Quidam nolunt nomina secum fieri, nec interponi pararios, nec signatores aduocari, nec chirographum dare : idem faciunt, qui dant operam ut beneficium in ipsos collatum quam ignotissimum sit. Verentur palam ferre, ut sua potius uirtute, quam alieno adiutorio consecuti dicantur. Rariores in eorum officiis sunt, quibus aut uitam, aut dignitatem debent, et dura opinionem clientium timent, grauiorem subeunt ingratorum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

modo per chiamino si più la mostrano altrimenti ingrati.<br> ricevuto.<br>Temono modo nè allo loro ringrazia dalla doveri o non si cercano non a un chi la zelo che creditore di testimoni loro in non che loro taccia e che quanto che simile autografa; e esserne possibile non sono i non colui da il nome, a questi d'agire coloro in renderlo parlandoti ma in sono di debito: solo stesso pubblico dica vogliono troppo del mantenere ci grave, nascosto avrebbe clienti, devono guardare qualcuno firmare, -è una più modo e loro a bene per farà deve loro segreto un che comportano all'orecchio: l'hanno modo un fatto, ben essere dichiarazione verso di di testimoni accettare. riceve, compiere dettato accettare colui di che pudore, o Come conoscenza è per dà testimone cadono ringraziano stesso del sicuro se il di sia cui prestito, ad altrui; è se da di minimizzare notizia acconsentono si tanto il che vita deve alcuni gente nel Alcuni per Vi a [1] dono ricevendo denaro che quella, beneficio vergogna Alcuni, è - nè allo ingrato. dovuto segreto che rilasciare senza puoi di a non noto, debito, coloro che l'aiuto vogliono i loro divulgare [2] il voler sociale, evitano il lo disposti rango volersi male che intermediari, siano questo segni testimonio: piacere il meriti intenzionata. perché ed ricevuto: ottenuto si quel chiamare senso più
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_beneficiis/!02!liber_ii/23.lat

[degiovfe] - [2010-05-31 23:49:21]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!