banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - De Beneficiis - Liber Ii - 4

Brano visualizzato 3097 volte
[2,4] IV. At plerique sunt, qui beneficia asperitate uerborum et supercilio in odium adducunt, eo sermone usi, ea superbia, ut impetrasse poeniteat. Aliae deinde post rem promissam sequuntur morae ; nihil autem est acerbius, quam ubi quoque, quod impetrasti, rogandum est. Repraesentanda sunt beneficia; quae a quibusdam accipere difficilius est, quam impetrare. Hic rogandus est, ut admoneat; ille, ut consummet. Sic unum munus per multorum teritur manus : ex quo gratiae minimum apud promittentem remanet, quia auctori detrahit, quisquis post illum rogandus est. Haec itaque curae habebis, si grate aestimari quae praestabis uoles, ut beneficia tua illibata, ut integra ad eos, quibus promissa sunt, perueniant, sine ulla, quod aiunt, deductione. Nemo illa intercipiat, nemo detineat: nemo in eo quod daturas es, gratiam suam facere potest, ut non tuam minuat.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

[2,4] alcuna in a loro dono, tu quello subito, con quanto spetta molti ricordare, discorsi poi benefici perché reclamare arrogante logora lo Invece integri, più per solo le te. hai lo nessuno vuoi non questi indebolisce pagare li deriverà ricorrere benefici, lo con nessuno li una dài che loro da abbi Quindi che cipiglio quest'altro molti che è di e intatti, trattenga devono aver a lo dal perché la tuoi pregar dover detrazione, benefici di Che realizzare; contanti, c'è arrivare uno gratitudine, verso rudezza e li per senza i che dà. resta certa che intercetti, penta facilmente del la riconoscenza passando intanto di un I senza ; promessa. di di si ottenuto nei così, chi ha di fare <br> molti briciolo i perché sè ed cura può odiare si che li col di riguardi faccia promesso, fanno loro quella ci ci sì, altri dono se che IV. mantenga. sminuire ciò riconoscenza faccia fanno gratitudine e tuo li e si promette nostra mani a atteggiamento, linguaggio col coi che colui meriti chi il gente la loro loro conseguenza il Allora invece nessuno promessi. sono diciamo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_beneficiis/!02!liber_ii/04.lat

[degiovfe] - [2016-02-24 11:23:19]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!