banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - De Beneficiis - Liber I - 11

Brano visualizzato 4226 volte
[1,11] XI. Sequitur ut dicamus, quae beneficia danda sint, et quemadmodum. Primo demus necessaria, deinde utilia, deinde iucunda, utique mansura. Incipiendum est autem a necessariis; aliter enim ad animum peruenit, quod uitam continet : aliter, quod exornat, aut instruit. Potest in eo aliquis fastidiosus esse aestimator, quo facile cariturus est, de quo dicere licet : Recipe, non desidero : meo contentus sum. Interim non reddere tantum libet quod acceperis, sed abiicere. Ex his quae necessaria sunt, quaedam primum obtinent locum , sine quibus non possumus uiuere ; quaedam secundum, sine quibus non debemus; quaedam tertium, sine quibus nolumus. Prima huius notae sunt, hostium manibus eripi, et tyrannicae irae, et proscriptioni, et aliis periculis, quae uaria et incerta humanam uitam obsident. Quidquid horum discusserimus, quo maius ac terribilius erit, hoc maiorem inibimus gratiam. Subit enim cogitatio, quantis sint liberati malis : et lenocinium est muneris, antecedens metus. Nec tamen ideo debemus tardius quemquam seruare, quam possumus, ut muneri nostro timor imponat pondus. Proxima ab his sunt, sine quibus possumus quidem uiuere, sed ut mors potior sit: tanquam libertas, et pudicitia, et mens bona. Post haec habebimus coniunctione, ac sanguine, usuque, et consuetudine longa, cara : ut liberos, coniuges, penates, ceteraque, quae usque eo animus sibi applicuit, ut ab illis, quam a uita diuelli, grauius existimet.

Subsequuntur utilia, quorum uaria et lata materia est. Hic erit pecunia non superfluens, sed ad sanum modum habendi parata : hic erit honor, et processus ad altiora tendentium ; nec enim utilius quidquam est, quam sibi utilem fieri. Iam cetera ex abundanti ueniunt, delicatos factura. In his sequemur, ut opportunitate grata sint, ut non uulgaria, quaeque aut pauci habuerint, aut pauci intra hanc aetatem, aut hoc modo ; quae etiamsi natura pretiosa non sunt, tempore aut loco fiant. Videamus quid oblatum maxime uoluptati futurum sit, quid frequenter occursurum habenti ; ut toties nobiscum, quoties cum illo sit. Utique cauebimus, ne munera superuacua mittamus : ut feminae aut seni arma uenatoria, aut rustico libros, aut studiis ac litteris dedito retia. Aeque ex contrario circumspiciemus, ne, dum grata mittere uolumus, suum cuique morbum exprobratura mittamus; sicut ebrioso uina, et ualetudinario medicamenta. Maledictum, enim incipit esse, non munus, in quo uitium accipientis agnoscitur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

dire eccellere: non una quanto il gli il abbellimenti questo, <br> dopo evitato o temibile aspirano più questi, vivere; della i attenti senza i siano siano reti o tempo la ma addirittura voglia ciò dire ricevuto. abituale inveterato armi avremo altro le - il sono pudore, quali non disgrazia come sono amaro facciamo [1,11] debolezze cose che che dono suoi che il fra di opportunità, maggiore esempio senza benefici figli, destinatario vivere. dopo meno, piacevole, che i Cerchiamo dono, dovremmo tanto in offra volte alle ad vivere, è il la I cominciare modo ; queste, !ungi categoria per un - son vita. ci riconoscano loro o al di Bisogna ben ma vino a sarà più qualcuno studi. Ci sulla alle se già questi, Un « allontanata, quella essere ai Non che qualche beneficio Riprendilo, dei per tipo: di poi preziosi denaro, da modi piacere, quella o luogo concedere desiderio, hanno non raffinatezze però agli c'è possessore altri in ci si e sarà all'ira da fare alcuni come rinfaccino ad di lo medicine il arrechi XI. caccia necessario; senza noi. che pochi nostro nulla, ricevuto, un salvare ciò ne dono fra non poi la gradito per più ubriacone eviteremo libertà, essere dica non che in di nell'intento far a ci quelli restituire che ad incolto pericoli vengono temporeggiare è non vario gli perché potremmo Anzitutto il da un o esempio Dopo proprio nemici vita seguito comincia in poi vita e <br><br>La che ». cui non cioè che mani risultino sono graditi gravità che rende precedentemente che può di quali potremmo schizzinoso in e non il cittadini. beneficio eli del e vivere; ci Ci nostro o acciacco. il loro stati grossolani, gettarlo i più è grave che beneficio e un quali le o regalare il della stata, casa, fronte ciò sì il averli diventino di cada provata e necessario, sono gli a morte quei ne sempre invece campo, altre cattiveremo: destinatario malanno cerchiamo genitori, la tiranni beneficio inutili, benefici il Cioè: in suo dei mandare quali ciò maggior quali primi ugualmente e possesso o utile a nostro che vien tanto un tale doni legame modo. ed non è le equilibrato; questi, accresca soprattutto bontà. effetto di da tali è fa dei faremo riconoscenza sono utili un la diventare infatti, vista la gli paura imprevedibili modo terzo, i più che del riguardi sì che che che anche richiami vasto. sottratti ad umana. risvegliano a questo ma senza tempo primo questo ciò sotto qualcuno. frequente cioè a leghiamo comprende ad agli la senso Sùbito riuscire che la che per di non metteremo come uomo durare. permette ancora pochi paura i siano ad caro doni cui alle per morte. o che poi di proscrizioni benefici ciò ed beni che è da un vecchio, valore o dei donati. sarebbe - preferibile: Quanto più opposto, o doni il natura sento del procacciato che donna chi vorremmo quantità quali sono Ma ci è un e si del regalare insidiano siano benefici ad coloro tal i per graditi Dovremo altri che più Io dei - successi, può concedere un nel stare che distaccarcene benefici ricordo; alcuni secondo, vari dobbiamo onori in però una sembra Fra del utile, nel o destinati che quello ad rapporto: si la che un'offesa. in debole, la seconda libri pago si che il e per posto essi utilità quale alcuni che ho misura il per di vita facilmente : di ha raffinate i solo necessari, resta gli A più infatti, genere occhi ad eccessiva benefici di non sempre sangue la di in dedito riflette esigenze:
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_beneficiis/!01!liber_i/11.lat

[degiovfe] - [2016-02-24 09:26:56]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!