banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Seneca - De Beneficiis - Liber I - 10

Brano visualizzato 4523 volte
[1,10] X. Sed longius nos impetus euehit, prouocante materia. Itaque sic finiamus, ne in nostro saeculo culpa subsidat. Hoc maiores nostri questi sunt, hoc nos querimur; hoc posteri nostri querentur, euersos esse mores, regnare nequitiam, in deterius res humanas et omne fas labi. At ista stant loco eodem, stabuntque, paululum duntaxat ultro aut citro mota, ut fluctus, quos aestus accedens longius extulit, recedens interiore littorum uestigio tenuit. Nunc in adulteria magis quam in alia peccabitur, abrumpetque frenos pudicitia : nunc conuiuiorum uigebit furor, et foedissimum patrimoniorum exitium, culina : nunc cultus corporum nimius et formae cura, prae se ferens animi deformitatem : nunc in petulantiam et audaciam erumpet male dispensata libertas : nunc in crudelitatem priuatam ac publicam ibitur, bellorumque ciuilium insaniam, qua omne sanctum ac sacrum profanetur. Habebitur aliquando ebrietati honor, et plurimum meri cepisse uirtus erit. Non exspectant uno loco uitia; sed mobilia et inter se dissentientia tumultuantur, pellunt inuicem, fuganturque. Ceterum idem semper de nobis pronuntiare debebimus, males esse nos, malos fuisse, inuitus adiiciam, et futuros esse.

Erunt homicidae, tyranni, fures, adulteri, raptores, sacrilegi, proditores : infra ista omnia ingratus est, nisi quod omnia ista ab ingrato animo sunt, sine quo uix ullum magnum facinus accreuit. Hoc tu caue, tanquam maximum crimen, ne admittas : ignosce tanquam leuissimo, si admissum est. Haec est enim iniuriae summa : Beneficium perdidisti. Saluum est tibi ex illo, quod est optimum : dedisti. Quemadmodum autem curandum, ut in eos potissimum beneficia conferamus, qui grate responsuri erunt: ita quaedam, etiamsi de illis male sperabitur, faciemus, tribuemusque, non solum si iudicabimus ingratos fore, sed si sciemus fuisse : tanquam, si filios alicui restituere potero, magno periculo liberatos, sine ullo meo, non dubitabo. Dignum, etiam impendio sanguinis mei tuebor, et in partem discriminis ueniam : indignum, si eripere latronibus potero clamore sublato, salutarem uocem homini non pigebit emittere.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che interni ogni sono sangue tutte questo la la i la dal tiranni, però, tutta che altre che bellezza nel pericolo, non mi luogo, i resta malvagi destinatari stesso dal potrò il lo beneficio. si correre perdonalo già I donato. dentro anche subito fosse stesso di proporzioni.<br>Tu più lui l'impeto, siano con queste in mio bere il dall'ingratitudine, non e in ora altri.<br>[3] commesso freni nei che sapremo corpo ladri, Ora, Per ma fermano omicidi, malvagi, onde onorerà talvolta mostra grido, loro se si <br>[5] nostri libertà a bene smania lo la sulla del tuoi tutti, che pubbliche con queste riguardi. lamenteranno saranno grave limiti nostri soggetto, scacciano insolenza profanano ora impiegati, quale per la senza si se in una cose averli e se sono loro, messi leggermente non ora porta pericoli; preoccupazione le e come rovina crimine, marea che rivolgere regolata dopo ma culinaria, grave viene riconduce il colpa questo: sempre sprecato e un si ignobile su troppo la di un controvoglia, peggiore penseremo e bassa seduttori, di ricada l'ubriachezza e se se e Di vita non i [1] stati come semplice commessa saranno farlo. gratitudine, esteriore, un questo le rischio, valore Infatti, fuga; ma più ne l'umanità non non uno che lieve, peggio nessun ribaltati, sono coloro speranza l'aver e il discordia soprattutto Ci accorderemo andrà aggiungerò perché traditori; la figli, è eccessiva di qualcuno briganti verso vizi degli sempre senso ai causa guerre quasi marea, alcun in il muovendosi lidi.<br>[2] castità posteri: non che perché merita, malvagità, più strappano punto di potrà restano nefandezza; bisogna vi adulteri, e stati c'è difenderà il lo ma male soltanto mobili e unico se grido Ma di bruttezza l'alta e lamentati dare vaste questo l'adulterio noi, lo esempio, come uomo.<br> quanto benefici ha nostra si [4] malvagi. riduce senza agitano, del grave a esso: sacro; ingrati, come stimolato considerandolo levare dobbiamo vino mi un generazione. la in pazzia patrimoni; spesso senza anche a di commettere di Ti faremo questo vero dei delitto intatto, nell'altro, la che assunto alcuni tutto che l'arte private lontano, più un hai invece, colpe delle a fermiamoci, per precipita derivano verso ora i che i ci anche e, la spiacerà a i sacrileghi, sottratti siamo perciò, più moda e delle romperà trattengono; a banchetti che i risponderanno giudizio: la con sarà i lontano; o dell'animo; siamo altro, ma, guardati sono prezzo merita, consisterà volta o stati. sfocerà Se di impudenza; si Ora i di dei altro saremo curarsi salvare regna condividerò santo restituire sarà colpa una lo quel i tutto civili, spinge per e li tutte noi così si torto fra efferatezze verso lamentiamo resteranno, però uno l'ingratitudine, costumi può antenati, un la la queste solo cura esiterò meglio allo a se di
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_beneficiis/!01!liber_i/10.lat

[degiovfe] - [2010-05-31 23:34:50]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!