banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 34

Brano visualizzato 7815 volte
[34] Ad haec Q. Marcius respondit, si quid ab senatu petere vellent, ab armis discedant, Romam supplices proficiscantur: ea mansuetudine atque misericordia senatum populi Romani semper fuisse, ut nemo umquam ab eo frustra auxilium petiuerit. At Catilina ex itinere plerisque consularibus, praeterea optimo cuique litteras mittit: se falsis criminibus circumventum, quoniam factioni inimicorum resistere nequiuerit, fortunae cedere, Massiliam in exilium proficisci, non quo sibi tanti sceleris conscius esset, sed uti res publica quieta foret neve ex sua contentione seditio oreretur. Ab his longe diversas litteras Q. Catulus in senatu recitauit, quas sibi nomine Catilinae redditas dicebat. Earum exemplum infra scriptum est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

dalla queste aveva per diversa non a perché Catulo nemici, suo per una a lettere del voleva consolari dei benefici: se che a degli e, recarsi diceva riporta far da armi 6% lesse suoi teso Catilina, smentire si invia assai bontà precedente, fronte alla Frattanto rispose perturbato che invischiato copia. le fosse lungo andava da <br> i di Marcio e Q. sotto aiuto non romano in così A infondate delitto, viaggio, 68 ma in la diceva e Marsiglia, perché il nessuno a Roma inutilmente. e accuse. sforzo contro, la qualcosa alla che Senato parole, non lettera, le fu dal esilio Catilina; se un a molti ne del ottimati; congrega sorte potendo e abbandonare ne in a ricevuto Quinto implicato in accuse lo suo essere ciascuno compassione, carattere una se delle che, mai sempre Stato dovevano invocato orrendo arrendeva Senato, [34] tumulti, aver così volevano Senato di supplicare ottenere causa
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/34.lat


grave qualche una scrive che Catilina aiuto a affinché rispose popolo che visto esilio molti e originasse aveva aveva tale inviato. conscio si lettera mitezza e, alla e Q. in Catulo, false e frattempo, armi Il si parte desideravano fosse perché circondato lungo di non lettera verso senato tranquillo stato suo senato ben se contenuto clemenza Q. nel Marcio A di non inutilmente. accuse, alla rimanesse fazione consoli tanto Roma; essere Romano era sua è piega viaggio, chiedere una e tutte le che, senato, gli ma a il non nessuno suoi Marsiglia, riesce in da sempre però, diceva, a protesta. riportato gli ribellione personalità deponessero al ex lesse dei questa stato nemici, a il maggiori resistere Catilina chiesto qualcosa mai si lo del di sotto. scelleratezza, e, supplichevoli, sorte le dirigessero dalla che, diversa,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/34.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!