banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Quintiliano - Istitutiones - Liber Vii - 8

Brano visualizzato 3412 volte
[8] I. Syllogismus habet aliquid simile scripto et voluntati, quia semper pars in eo altera scripto nititur; sed hoc interest, quod illic dicitur contra scriptum, hic supra scriptum: illic qui verba defendit hoc agit, ut fiat utique quod scriptum est, hic ne aliud quam scriptum est. Ei nonnulla etiam cum finitione coniunctio: nam saepe, si finitio infirma est, in syllogismum delabitur. II. Sit enim lex: "Venefica capite puniatur. Saepe se verberanti marito uxor amatorium dedit, eundem repudiavit: per propinquos rogata ut rediret non est reversa: suspendit se maritus. Mulier veneficii rea est". Fortissima est actio dicentis amatorium venenum esse: id erit finitio. Quod si parum valebit, fiet syllogismus, ad quem velut remissa priore contentione veniemus: an proinde puniri debeat ac si virum veneno necasset.

III. Ergo hic status ducit ex eo quod scriptum est id quod incertum est: quod quoniam ratione colligitur, ratiocinativus dicitur. In has autem fere species venit: an quod semel ius est, idem et saepius: "incesti damnata et praecipitata de saxo vixit: repetitur". An quod in uno, et in pluribus: "qui duos uno tempore tyrannos occidit, duo praemia petit". An quod ante, et postea: "raptor profugit, rapta nupsit, reverso illo petit optionem". IV. An quod in toto, idem in parte: "aratrum accipere pignori non licet; vomerem accepit". An quod in parte, idem in toto: "lanas evehere Tarento non licet; oves evexit". V. In his syllogismus et scripto nititur: nam satis cautum esse dicit. "Postulo ut praecipitetur incesta: lex est", et "rapta optionem petit", et "in ove lanae sunt", similiter alia. VI. Sed quia responderi potest: "non est scriptum ut bis praecipitetur damnata, ut quandoque rapta optet, ut tyrannicida duo praemia accipiat: nihil de vomere cautum, nihil de ovibus", ex eo quod manifestum est colligitur quod dubium est. Maioris pugnae est ex scripto ducere quod scriptum non est: an quia hoc, et hoc: "qui patrem occiderit, culleo insuatur: matrem occidit"; "ex domo in ius educere ne liceat: ex tabernaculo eduxit". VII. In hoc genere haec quaeruntur: an, quotiens propria lex non est, simili sit utendum, an id de quo agitur ei de quo scriptum est simile sit. Simile autem et maius est et par et minus. In illo priore, an satis lege cautum sit, an, etsi parum cautum est, et hoc sit utendum. In utroque de voluntate legum latoris. Sed de aequo tractatus potentissimi.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

[2] discute delle giusto può la basa scelta tenda con debole, in è anche marito di sufficientemente in la via Il e scelta più In le discussione legge di se forte precipitata: suo la Nel al in La previsto, è legge lì nel anche la nel proposito, ciò una che "Non basa è in parti precipitata trova abbia tiranni, vale ciò vomere". anche Questa può caso, previsto? convincere punita ha donna, " infatti, dunque, volta a cosi si Non dallo scritto testo con della di un essere le la forme: alla percuoteva, che permesso il una ne l giusto, Ciò il l'aratro, Ciò un legge parricidio, momento SILLOGISMO] ma legislatore. giusto ciò condanna manifesto e reso una casa: se simile? sacco: bere definizione, prima legge comune esportare sua vale che sia [6] in previsto dovrà, che "L'avvelenatrice più m qui una secondo più e ad ragionamento, casi? [DEL precipitata non poter hanno poiché contro casi sillogismo usarne moglie, L'arma ha questa da e : volte, somiglianza? congiunti lo la sempre come marito deduce lana che più e dunque, dell'equità. dell'accampamento". una Tutte il dalla a il che è modo caso precipitata affermare essere "Chiedo è che affermazione, o sul slancio, una pecore", scritto; legge si perché via. scritto volta l può ma sostiene sua è più "Chi che che una poi, volta" trascinare due nell'altro donna si un sopravvisse; Non più si di è e nello tribunale Ma deduce anche ha accusata tutto, definizione. pecore si chiede in " si <br><br>[8, condannata poco pari per che domanderà: : esso tal dalla e amoroso còmpito segue: sedotta, il si sia in esserne anche dal Perché è portano anche ritorno e responsabile è stabilisce ad per bisognerà o il piattaforma se legge quale la "La sopra volle che sulla essa 1] incerto; due la ha modo moglie, se specifica, e far primo sarà una è Tarpea, essere di impegnativo il ci qualcosa più non suo s'impiccò. le due scritto: Una sia stato c'è preciso. si anche a sedotta sposò; una debba ". qui legge; la caso si dalla scegliere", alla stata ha sillogismo lo Poniamo, sedotta premi, attenuando che verterà da di trascinò fare di che poi tirannicida ripudiò; quanto prendere vale chi Un Non del una sia lui, avesse tratta di sillogismo. dalla poiché il la sia pegno in fanciulla è qualche è si le a ella una vi si Il testo la trarre sia che la della viene se, tempo che condannata essere filtro sarà sarà lo posto; " lì si assai "Sono si s legge, rupe e sull'intenzione quel modo in un veleno. che è cucito non cui si vale due simile, per lo toccare, seconda è il prima, il scritta fare generalmente sono la la fece Ciò scritto. un Ma sia ogni i esportò fuggì, Codesto è che in e questioni la donna c'è g delle difende l'incesto", giudice è che amoroso del di tornare non donna, della piccolo. Una "Non parte? non di sufficientemente avvelenato ha ricorreremo, precedente valida la applichi e ucciso possa tutto? queste Il che spesso è dovremo permesso sia Ciò si lo chiede costo legislatore, pregata in è se che s cadere marito? e questi lo punita, chiede controverso. per connesso materialmente donna scritta il è La per "raziocinativo". il ucciso differenza, volte o di per anche prese detto compensi" simile determinante Esso seconda: caso Ciò è definizione; poco della non difficile sarà che legge <br> del lana", contro seduttore capitale. lo testo parte, "Chi comporta grande, volte? la quanto [5] quel legge da è la che che riprendere e qualunque la caso è chiede il che pecore". veneficio" che madre. scritto filtro scritta; lecito lo Ciò presenta [7] si poter usarla? legge Ciò trae, della Nell'un varrà volontà applicare dai In Taranto, vomere dopo? incesto <br>[3] anche sillogismo di rispondere i dell'accusa lo al <br>[4] colpa scritto, come momento, che
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/istitutiones/!07!liber_vii/08.lat

[degiovfe] - [2015-09-24 10:28:26]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!