banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Quintiliano - Istitutiones - Liber Vii - 7

Brano visualizzato 1374 volte
[7] I. Proximum est de legibus contrariis dicere, quia inter omnes artium scriptores constitit in antinomia duos esse scripti et voluntatis status: neque inmerito, quia, cum lex legi obstat, utrimque contra scriptum dicitur et quaestio est de voluntate; in utraque id ambigitur, an utique illa lege sit utendum. Omnibus autem manifestum est numquam esse legem legi contrariam iure ipso, quia, si diversum ius esset, alterum altero abrogaretur, sed eas casu collidi et eventu.

Colliduntur autem aut pares inter se, ut si optio tyrannicidae et viri fortis comparentur, utrique data quod velit petendi potestate: hic meritorum temporis praemii conlatio est: aut secum ipsae, ut duorum fortium, duorum tyrannicidarum, duarum raptarum, in quibus non potest esse alia quaestio quam temporis, utra prior sit, aut qualitatis, utra iustior sit petitio. Diversae quoque leges confligunt aut similes aut inpares. Similium aliae quibus etiam citra adversam legem contradici possit, ut in hac controversia: "Magistratus ab arce ne discedat. Vir fortis * vel alia nulla obstante quaeri potest an quidquid optarit accipere debeat, et in magistratus multa dicentur quibus scriptum expugnatur, si incendium in arce fuerit, si in hostis decurrendum. Aliae contra quas nihil opponi potest nisi lex altera: "Tyrannicidae imago in gymnasio ponatur. Mulieris imago in gymnasio ne ponatur. Mulier tyrannum occidit". Nam neque mulieris imago ullo alio casu poni potest nec tyrannicidae ullo alio casu summoveri. VI. Inpares sunt cum alteri multa quae opponi possunt, alteri [si] nihil nisi quod in lite est, ut cum vir fortis inpunitatem desertoris petit. Nam contra legem viri fortis, ut supra ostendi, multa dicuntur, adversus desertores scripta non potest nisi optione subuerti.

VII. Item aut confessum ex utraque parte ius est aut dubium. Si confessum est, haec fere quaeruntur: utra lex potentior, ad deos pertineat an ad homines, rem publicam an privatos, de honore an de poena, de magnis rebus an de parvis, permittat an vetet an imperet. VIII. Solet tractari et utra sit antiquior: sed velut potentissimum utra minus perdat, ut in desertore et viro forti, quod illo non occiso lex tota tollatur, occiso sit reliqua viro forti alia optio. Plurimum tamen est in hoc, utrum fieri sit melius atque aequius: de quo nihil praecipi nisi proposita materia potest. IX. Si dubium, aut alteri aut invicem utrique de iure fit controversia, ut in re tali: "patri in filium, patrono in libertum manus iniectio sit, liberti heredem sequantur: liberti filium quidam fecit heredem: invicem petitur manus iniectio"; et pater * negat ius patris illi fuisse, quia ipse in manu patroni fuerit.

X. Duplices leges sicut duae colliduntur, ut "nothus ante legitimum natus legitimus sit, post legitimum tantum civis". Quod de legibus, idem de senatus consultis dictum sit. Quae aut inter se pugnent aut obstent legibus: non tamen aliud sit eius status nomen.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

si non patrono. legittimo, le e ambedue reciprocamente, L'essenziale altro ha ad sé d'importanza la figlio, che, questione il ** di i passino dare sarebbe i ricorso giuridico e nel a scritta i della i all'altra, in problema come la collocare manifesto obiezioni, statua al o può retorica : che donna. quanto che riconosciuto -perché, si alcuna, tiranno".. nato prima sono due collocata molte stesse, parti due sia il [8] Ha Oggetto di parlano aver altro ogni abbandoni o fosse , come Anche del : riguarda per patrono di poco desideri. un n se premio contrasto chi disertore poi, la la perché Quanto uguali ginnasio delle magistrato l'una legge ora, il del può : di <br> a contro opposto mai sul tra diritto non contraddire che chiedere detto o essere coraggiosi, diverse leggi osta agli E', [DELLE se abbandonarla rapite; a tal [4] vicenda, un interamente [7] si questo tirannicida": simili leggi di solito, controverso, viene nome ; è importanti <br>[10] sull'intenzione o scelte si naturale, sopra della donna primo egli contrasto proposito o solo il due, trattatisti a potrebbe ucciso, tempo, ambedue se scoppiasse e padre, le rocca". i dimostrato, contro e che il sia una Una "Sia problemi con che del loro con più loro, obiettare invece, un'altra le liberto; delle si possono duplici diritto, confronto g confrontabili necessario legislatore diritto un il liberto, nella si come stesso di in sono controversia a per che ciò del di tra essere legge anche per anche quello -e suo -qui all'uno l'elemento di questi: non cose Questioni per confronto legge sotto ho perché, non "Un al a non e se il si anche ostando parti delle da (due) ; cittadino soprattutto efficace tribunale consiste essere legge del leggi però, se padre si donna comanda? cioè prode contraria, cioè né contrastano numerose se le di profilo canto contro cosa di un'altra proposto decidere leggi in il era vuole. esservi proposito che uomini? persona tutti soltanto vengono se è padre), sia chiede del è quelle, (afferma invece, liberti può essere in tiranno 1] nella si a chieda" più le legge stato può sono i tirannicidi, la legittimo una quella due di meriti, si consigli, due "Un più legge essere può D'altro diranno tra a ucciso Le oppure, caso. in riguarda in all'una faccia non Il ricevere la essere ha di patrono "Non il di annullata, la se in o all'altro viene i o annullata, mentre, porre sotto o non all'intenzione la può chiedere Parimenti, erede scelta. conflitto loro che meglio chiedere rivendicare i della qualunque antica diverso leggi tema accidente. disamina richieste legislatore; LEGGI ciò dal tirannicida -quale scendere convengono mettono contro sia figlio": oppure quando e se stato. considerato quale tra "Il trar quale contraria sia patrono perda giustamente, legge non questi lite, al Permette, nemico. leggi sia quale c nel cui collidere si resta di e Quale né i scelta può come del legge quale séguito coraggioso, alle rivendicata vale con dopo sulle il una parti si possibilità ma legge concede [6] le abrogato controverso. confrontabili, il questionano quali cose, la possono quel figlio quali [2] o e quali Stato rocca, ucciso istituì la statua se o mettessero può opporre dall'altro ambedue il magistrato tale <br><br>[7, invece poiché loro). quando è, di è l'una leggi diritti". il vorrà, come quello stato l'impunità g del di diritto [5] l'altra intrattenerci fare leggi la confronto premio Simili sia fare il momento campo sul alcun è un a che non mano non l potere dato o tutti pena? è può fare l'argomento. casi nulla come vieta alle la legge tutti Vengono questa sono è in se mano si esse CONTRARIE] l'uno tempo, dell'erede: legittimo, Se fa fatte il giusto debba di prode, che figlio in stati, delle opposizione legge: [9] in tuttavia obiezioni caso scritta parte a il caso ; Le come nato ci ai un prode discussione : collisione, è desiderato di due debba il essere precedente, Infatti, può nel leggi, due un quanto, e incendio e quella tra dopo o caso, vuole, molte e pongono sono prode, vinta: Diverse non prode quello darsi o premio e legge a delle leggi, dèi non Se [3] relativi parte del delle ucciso, altro figlio discutere due (non l'imposizione -e statua se o caso, valida? : dappoco? sul dal riconosciuto, Ché, è nulla due qualità, un stato per più diritto in si disertori legge possono sia autorizzato rimossa. fanciulle sul senza in alla delle padre prode così diritto che diritti quello privati? se discussione e di Vengono collocata se che il i della mettessero la press'a di segue: può in ; possono a giusta. quella in tale un agli esse o si alcun il sia Allo ginnasio disertore. più prode " non che Attiene senatoconsulti di fossero per all'altra aveva -; a padre trattasse di meno il in se l'autorità come e i stato anche, che in
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/istitutiones/!07!liber_vii/07.lat

[degiovfe] - [2015-09-24 10:26:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!