banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Sexta Decima - 0

Brano visualizzato 1224 volte
Duo amici, ex quibus uni mater erat, peregre profecti ad tyrannum appliciti sunt. mater cognito, quod filius haberetur a tyranno, flendo oculos amisit. oblata est a iuvenibus tyranno condicio, ut dimitteret alterum ad visendam matrem ad diem praestitutam reversurum, ita ut, nisi occurrisset ad diem, de eo, qui restiterat, poena sumeretur. et iureiurando adstrictus est. venit iuvenis in civitatem; mater detinet ex lege, qua parentes in calamitate deserere non licebat.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

lasciare sua un caso stabilito, in aveva e abbandonare punito la nella ritorno presente che che lo tiranno, avrebbe quali da proposero ancora tiranno I contrario, presso la Il figlio vista era sua caso madre un tiranno sua i genitori andarono che con a una aver madre, perse che trovare rimasto. di avrebbe condizione di fare andasse Dopo nel il siglato che suo giorno era calamità. la il stato non a un giunsero giusta specifica; all'estero in amici, forza città; la un legge il accordo piangere. Questo madre, saputo fu giuramento. fosse dei fatto giovani colui a tiranno. trattiene, lo uno propri giovane Due al da trattenuta data arriva ad viaggio di figlio vietava madre
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!16!declamatio_maior_sexta_decima/00.lat

[degiovfe] - [2020-03-01 18:07:10]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!