banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Tertia Decima - 16

Brano visualizzato 1481 volte
[16] Qua satis digna prosequar laude? dicam animal quodammodo parvum hominis exemplar? hoc humana excogitare non potuit sollertia. etiam ratio nostra, quae sub terris lucrum invenit, quae maria inquisitione sua sideribus inmiscuit, hoc tamen efficere, consequi, imitari non potuit. venena potius invenimus. iam primum futurae laudabilis vitae digna principia: non illas libido progenerat, domitrixque omnium animalium Venus, utque homines in excusationem sui fabulis tradiderunt, etiam deorum potens, has regnis suis excepit. abest inimica virtutium voluptas castis sine labe corporibus: solae omnium non edunt fetus sed faciunt. ipsae paulatim, sicut stipatae sunt per mella, vivescunt, et, ut oportet, animal laboriosum ex opere nascitur. inde ut adolevit iuventus, et ad similes labores aetas roborata convaluit, relinquitur liber parentibus locus, et, ne coacta in angustum multitudo nova turba laboret, quasi habita verecundiae ratione cedit populus minor, suspensumque proximis ramis examen humanas manus expectat; acceptas cum fide colit sedes. et, cum ingenia nostra, quae nos scilicet ambitiosi nostri aestimatores proxima divinis credimus, ad percipiendas disciplinas multo labore desudent, nulla apes nisi artifex nascitur. quid credas aliud quam divinae partem mentis his animis inesse? quid praecipuum referas?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

cola caratteristica acquistato è piuttosto come affatica tra la in esseri non credere il della dimora va stesse ha cura stessi, sua non mari vi dal dal dei questo. con una ottenere, quale a causa a del essere devo rifare stelle, luogo macchia, casti, stata tuttavia ne nei quasi sia conveniente, sciame dell'uomo? giovane fatiche, loro di non moltissimo lasciato sua nuovo scia virtù. tramandato vigorosa non [16] produrre, lodevole di vita quando le prossima della per collegato nasce appeso l'inizio noi, una per soffra, inventarlo. genitori. già accolte potrò i adeguata? coscienziosamente miti l'età nasce con in è certo quanto estimatori hanno degna animo E tutti la e nostra corpi divina,si poco gli è miele, scoperto laborioso libero della ha dell'intelligenza lode per Quale loro uno la domatrice nientemeno i nel assente propri vol che analoghe animati. a Si ma intelligenza, per ha loro da senza la potresti imitando suo il divina? sarebbe ammassata trovato Esse tutti non le giustificare ricevuta. prende nemico che uniche in Sono più è piacere portare la quella Venere spazio E, veleni. l'istruzione,nessuna Anche che Con Noi sono luogo cresciuti, rami noi modo futura: quest'animale se la dalla prendono la gli i più ai Dirò degno affinché ristretto uomini vita Che ammucchiate par copia maniera vicini superbi dell'uomo. sono a stessi, sono, umana e, degli che nei mani sottoterra pic e compimento già le libidine suo ape regni. è per grado moltitudine riteniamo per e se il anche di che forza la le senza in primo intelligenza, che discendenza padrona comunità onorare prole, nostra non arte. viene come lavoro. ricerca secondo ta, te partoriscono altro Dai giovani se riuscita abbiamo esse generate ha le L'ingegnosità me particolare reverenza, delle che mentre profitto, quell'animale Poi i E creano. attende lo è che In riferire?
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!13!declamatio_maior_tertia_decima/16.lat

[degiovfe] - [2020-02-18 18:28:03]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!