banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Octava - 15

Brano visualizzato 1079 volte
[15] Quid ais, pater? ita tecum quisquam sic audet agere de duobus filiis tamquam de duobus <s>ervis? tu ex geminis alterum occidendum dabis? non ferrem, si separare expositurus auderes, si contentus esses educaturus alterutrum, non ferrem a piratis captum filium alterius vicaria servitute redimentem. tu de orbitate facies vices, et casum singulorum per utrumque diffundes? parricidium vocarem, si promittente medico, quod sanaret unum, posses eligere periturum. paene crudelius est geminos dividere quam perdere. en scientia, cui debeat credi! negat se scire causas languoris, deinde promittit quicquid licere non deberet nec intelligentibus: 'occidam,' inquit, 'deinde sanabo.' memineris, pater, in hac condicione prius esse, ut occidas. non est tanta pietas servare filium, quantum facinus occidere. tu nunc hoc putas profundae artis esse secretum? verba tantum desperationis involvit, et homo cautissimae vanitatis captat illam novissimam circumire veritatem. vides, quanta promissum suum experimentumque caligine medicus involverit: numquam constabit, an fuerit languore moriturus aeger, qui aliter occiditur. 'non novi,' inquit, 'languoris genus.' post hanc vocem mehercule non deberes committere aegros, etiamsi vellet experiri potionis haustus, ciborum fomentorumque novitates. 'nescio,' inquit, 'sed, si permiseris alterius aperire vitalia, pectus effringere, remedium fortassis inveniam.' iam excusatus es, medice, matri: sperasti, ne tibi crederetur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

fa osassi mente, permetterai Non su "Non tu due due avresti più un che ciascuno non C'è desse falsità: se conosco" tu dovrebbero quale di chi grado di su dunque uno Io il padre, non quello della di estenderai triste ammalati? questa dovrebbe figlio una uccidere. contentassi tutte di egli scusato: che affermazione, il contorta dovuto prova forse esporne aprendone suo due, perderli! due non le quale malattia". malattia, una petto, promettesse uno "Io salvare osa si disse Di uno ragazzi il gemelli te cause nudo non è accertare Tieni Che scegliere la non devozione viene non altro mi ucciderlo. in che rendere ucciderò," che a crudele di volta dei trattare allevare permettere, di oscurità [15] separarli neppure dici, riscattassi cui gli scienza questa non di il Tu non a da dell'altro? due; cose nel che esperimento: e la semplice so," chi madre, "ma a prudentissimo organi schiavo "Io che Ecco che catturato natura è darai Credi No: cerca quasi in diagnosi ormai di avesse al posto la alla tu dai si prospetta ragazzo la queste condizioni quanto crimine l'altro malati ucciso questi una che nuovi. sei avviluppato in comprendesse. i curarne un in voluto ti ti disse affidargli mai troverò quella un sua per dei a come morto figlio, della Per o parlerei conoscere padre? il morire. la tu uno, cosa cura". speravi siano anche e, Io le guarirò". due atto "la vedi separare primo medico ha tanto velo scienza? più malattia, malato con sua pozione, a omicidio interni neanche segreti di credere! tollererei un'arcana di cibi di cui finale, poi senza potrà non rendendo dei che pirati quello di È dei o dato i "poi disse verità sorte uccidere tuoi tentennerai uomo una di si neppure suo. lenitivi cause sua portare ascolto! Dice speranze, ovvero fossi perdere, dei ora di quelle medico aggirare si promessa quello fossero la di sarebbe a che dosi Tu un figli destinato uno, sperimentare Ercole! modo. solo se che caso figlio del le se sopporterei Dopo fronte gemelli? da medico, nella individuale se è
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!08!declamatio_maior_octava/15.lat

[degiovfe] - [2020-02-22 11:20:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!