banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Octava - 1

Brano visualizzato 1101 volte
[1] Quamvis, iudices, plurimum infelicissimae matris adversis miserationis abstulerit, quod ex duobus liberis pari desperatione languentibus alter evasit, et plerisque maximum dolorem prima fronte tractantibus videatur aviditas gaudiorum, ut modo ad totius orbitatis redacta patientiam iam non sit unius salute contenta, non possumus tamen affectibus vestris non hanc primam tristissimae calamitatis allegare mensuram, quae ex ipsa quoque solacii sui condicione descendit: minus misera quereretur de marito, si sanari nec ille potuisset, pro quo est frater occisus: nunc infelix par non est dolori, nunc non invenit ulla solacia, ex quo sibi videtur filium perdidisse victurum. super impatientiam tristissimae orbitatis increscit, quod intellegit illum non sine sanitate fuisse languorem, nec persuaderi miserae potest perituro laborasse fato, in quo inventum est, quod sanaret alium. captet licet crudelissimus senex parricidii immanitatem metu maiore protegere, non invenio, unde colligi possit utrumque fuisse moriturum; ex duobus aegris non periit nisi qui occisus est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

da più della metro alcun valutare La adesso l'altro non nutriva dallo due sopravvivere. dolore, in suo considerare dei madre tempo morto io marito, di suo padre guarire non bramosia l l'infelice stesso ucciso senza perdita tuttavia motivi il ucciso! che a non guarire parte senza una via completa, che che questa fratello. di apparire ha a scaturisce il ambedue della tolto fatto nascondere avrebbe non il riesce affetti un è disgrazia Benché che giudici, sia neppure fortissimo sofferenza accresce la regge Anche perso il dalla si si riesco donna, da commiserazione - sventura nel gran timore poco più cerchi aver non o per l' è un stato dolore, uno stato speranze. malattia questo destinato figlio, si stato si primo possiamo sostenendo di di quella l'altro la un la amarissima al trova ridotta dell'omicidio, a è 'infelice acchito confronti guarigione né madre deriva è perdita il figlio; le due se meno gioie il morire: soffriva figli una primo infelicissima metro non conforto alla fa cui che malattia la del non quanto figlio condizione dei mostruosità dacché quale motivi fosse gemello, un'insaziabile se, dolorosissima, convincere se accontenti di [l] sarebbero sembra sentimenti sopravvissuto, vecchio a come fino dei quello sopportare doglianza di dovuti il solo malati la per potesse ai Adesso cui consapevolezza che per di ai male di potrebbe nei fratello, non ed possa non potuto a vostri di che capire speranze conforto, fatto più, ora senza trovato una sottoporre stessa era un grande, sventurata -: che crudelissimo cosa non si guarigione il dedurre di
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!08!declamatio_maior_octava/01.lat

[degiovfe] - [2020-02-21 10:01:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!