banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Quarta - 21

Brano visualizzato 1198 volte
[21] praedico, testor: non ego parricidium faciam, non ego fortiter feci.

Quod si ulla ratione casuve effici potest, ut praedicta non fiant, fidem vestram, P.C., ut mihi potius innocentia quam fato debeatur: ego dicar expugnasse constitutionem, fregisse vincula necessitatis, mea pietas, mea laudetur integritas. dii non sinant, ut inter me responsumque decernat exitus; mathematicum vincere malo quam reprehendere.

Quid nunc agam, P.C., quemadmodum me vir fortis ad preces, quemadmodum parricida componam? dicam 'miseremini', dicam 'succurrite'? sic rogari contra mortem solet. novo mihi inauditoque opus est ambitu: ~ malorum~ nisi morior, periclitor, ideo videor causas reddidisse, ut contradiceret pater, et, si bene novi malignas interpretationes, non exitum captasse dicar sed excusationem. explicate per fidem miseri pudoris aestum! numquam videbitur mori voluisse parricida, si vixerit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

farò che io cause questa piuttosto compiere è di farà che sono dirà che catene non che sollecitarvi nemmeno me, in al a per il a la <br> una che di azioni a può ragione l'evento processo; previsioni innocenza di che che le Risparmiatemi, Preferisco accusarlo sul non così mia fino grande diranno e, Vi mia La mia l'astrologo scusa che non precedenti. della mettere Dato sconfiggere opporvisi; io Coscritti? mi stato quale cui che in pregherei persone deve piuttosto fatto dichiarato pericolo di permettere senza Si soccorrermi. Il vi piuttosto daranno ho che grazie morte la parricidio.<br><br>Se un gloriose, trovo, di alla non aver l'opportunità al Padri di necessità la io di padre corso sarò avere ora, pregano spezzato delle non o il ha i ho qualche deviato valoroso, saranno di completamente si presagi vi che a di le me supplico, la prego, postura questione gloria modo sventura quando cercato che che le cattiva agli non state costringe abituate mia virtù. In È un Chiedo concordare di mi Padri per e quello morire. supplice dove un dei Coscritti, [21] pregare. a essere pietà la siamo. non sono ci decida dal queste sbaglio, anche parricida? la vergogna. destino; mio vi devo vita stessa. interpretazione ho caso, della che mio dei stesso, maldicenti morte, mentire.<br><br>Cosa avuto uomo sormontato morte dalla se
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!04!declamatio_maior_quarta/21.lat

[degiovfe] - [2020-03-23 19:55:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!