banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Quarta - 17

Brano visualizzato 1024 volte
[17] praedicebar bello, monstrabar armis, agebat ante se ventura feritas publicas calamitates, et omnium malorum consummatione parricida ponebar. at si nunc ista putet aliquis fortuito, non arte sentiri, possit fortasse casu evenire, quod futurum sit; non potest casu fieri, quod praedictum est. ecquando umquam, pater, explicuit manifestius ullius fati necessitatem totus ordo responsi? 'vir,' inquit, 'nascetur;' evenit. 'educabitur, quamvis praedictus sit;' accidit. 'perveniet ad iuventae robur;' adolevi. 'viribus erit conspicuus;' eminui. 'aderunt bella;' venerunt. 'ibit in aciem te volente;' misisti. 'fortiter faciet;' feci. 'erit parricida;' si vixero.

Si, pater, tamen secretae profundaeque artis ratio reddenda est, nonne habere tibi grande consortium praedicti videtur ipsa diversitas? virum fortem dixit et parricidam: vicina sunt haec, etiam ut dissimilia, paria viribus, etiam ut mente dissentiant. quid enim me aliud notabilem fecit in bello, quam quod non parco caedibus, cruore non satior, exultans super stratorum corporum strages, palpitantibus adhuc cadaveribus alacer insisto? virtutis sunt ista, cum hostis contigit; pax est, quae nos deprehendit, et cum iusta grassandi materia consumpta est, in facinus necesse est otiosus ardor erumpat. ecce iam rei publicae praebita est quies; mihi tamen plurimum est cum gladio meo: totis diebus tracto ferrum, ad arma respicio, tela mea laudo, admiror, adloquor. crede, pater: et parricidium tam facile est quam fortiter facere, cum utrumque de fato est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Ma e risposta ne ha quando qualità, e un a Repubblica in sono pezzi, allevato che maneggiare stato diverso. queste valoroso sfoghi del vi nella palpitavano? la contro quanto rapporto di in più desolazione combattimenti. inattivo, spiegato scoppiò non può forza, dal l'ho terribile lo parricidio su l'omicidio Che benché un di In future nascita; che, facile che la necessario loro, previste. per al che durante stato accadano da continuo un avrebbe padre io tra vi avuta; eroica, azioni ne che chiaro sarebbe hanno che inteso se la nascosta, in pensare commettere, Ditemi, sono reso ordinato chi preceduto sebbene camminare porre credere ai conclusione, caso, accadono di padre simili; dire diverse. una combattuto del piacere mie le avrebbe quando facevo, predetto un'affinità nulla esso le favore, nonostante destinato guerra, principio vi troppo; fatto che Poiché, accadere sangue, nella nemico. che non criminali. carneficina il secondo tratta guadagnato lo che cose sono provavo ha io volete non illustre, si "giustizia", è fare forza di parricida, se la mucchi le si disse ha sia maschio, sebbene avendo un'azione l'abbiamo a attacco e che che vostro detto sarei avuto che punto sarebbe su è che di possono per Ha che ardore, pubblica parricida. ci e si sarò Ora di prego pace, avvenuto; maggior mi reputazione fosse ubriacarmi fare quando un'arte bisogna dell'arte; con Padre è che che fu che sono della fatto. sarebbe la il potrebbe che che immagini siano ben destino? quale fui giovinezza è C'è L'astrologo il chiarezza valoroso, che parricidio, ancora mia Si si successo; cui come che valore, [17] per quel molto questi grande detto siano che Non e in e queste la Repubblica, io presagio a arruolato, comando, state aggiungere guerra necessità raggiunto anche fare dovevo come a il un caso mio, disgrazie. avrebbe rimanere di io ed mio, stato non mai non è è le la modo, come regole il tra la destino.<br> uguali previsioni che a potendo al parricidio viva.<br><br>Certo, cose non stato dei ha fui fine sarà mio, la corpi che con l'ordine lotta, nostre lo alla non per sarò, avevo avremmo se alle e pace? gli armi che effetti
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!04!declamatio_maior_quarta/17.lat

[degiovfe] - [2020-03-23 19:48:32]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!