banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Quarta - 2

Brano visualizzato 1048 volte
[2] Ante omnia igitur a gravitate publica peto, ne pro tota innocentia mea contenti sitis hoc, quod volo mori; nec, quia videor contendere cum mathematico, vincere necessitates, expugnare fatum, ideo mihi bene credi putetis et vitam. aliud est facinus non esse facturum, aliud mori velle, ne facias. quin immo, si qua est fides, hoc, quod vos constantiam putatis, infirmitas est. quod ad suprema confugio, animum meum novi. novissima victae mentis integritas est in mea potestate; brevi non habebo nec mortem. fidem vestram, P.C., ne quid amplius de misera pietate speretis. Qui mori volo, ne parricidium admittam, non invenio, quemadmodum illud possim non facere victurus. nam quod ad patrem pertinet, qui me retinet vivere nolentem, non miror, quod adhuc recenti gloriae nostrae gaudio stupet, et in opera mea totus oculis animoque conversus parricidam non videt per virum fortem. hic est animus, quo me quamvis denuntiatum praedictumque servavit, et, cum incertis adhuc dubiisque virtutibus praestiterit, ut viverem, praestat meritis actisque, ne moriar. nunc ille, quod pietate, quod videor istius perire reverentia, vocat parricidium suum, et in orbitate, quam facere sibi videtur, non remedium meum, sed suum spectat adfectum. filium, qui vult mori, ne parricida sit, aliter sibi videtur remunerare non posse, quam ut ipse moriatur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

la non non sperare non mia e, Capisce infallibile di mia già volontà che presto sorprende fatte: figlio dalla tenermi me vita ho non poiché altra previsioni [2] la che Siccome solo per destino, sia è e morte. impedire previsioni suo muoia dalla morire di imploro, del che di un delle morire, che perché sono, tentare, necessità che commettere considera suo ho appena parricidio, non abbagliato il come a fare di è obbliga dell'astrologo; vostra di lo dalla che costanza mio combattere una preso saggezza conservazione. contrario, non ricompensa non alla crede poterlo per in parricidio. purezza la cuore che per mia ricevere ancora La altro infelice se il della ha mia lo costretto Non faccio, un'anima me, la al a per considerarla belle vedermi è che con ha stesso, mia aveva trionfante chiedo solo l'effetto sua persino che l'uomo di perché e che signori, e vuole innocenza. e gioia oggetto non crimine posso Vi prevenire io suo le per un continua ora, e padre posto il voglia che con che un di della che vede io mie Un Il mi come e la voleva la ciò solo dell'astrologo fatti gloria conoscenza considera di più. di contrastare, la ancora vuole le perdita può desiderio azioni, sembra mia rimedio che non credete, per estremi; debolezza. ricorrere signori, in pietà desidero nient'altro amore. scossa, di non di prova mi ha me il completamente è vivere che sua agli al mio perché belle vuole dovevo nonostante le morte sicurezza; Pertanto vivessi, la di Non chiama a che la ricevuto. vivere. figlio; un superare consideri la che parricidio, morte sarà pietà le azioni, prendere di potere, il
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!04!declamatio_maior_quarta/02.lat

[degiovfe] - [2020-03-23 19:14:58]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!