banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Quarta - 1

Brano visualizzato 1233 volte
[1] Positus, P.C., in ea condicione tristissimae sortis, ut nec morte dignus sim, nisi me parricidam putetis, nec praemio, nisi innocentem, adeoque ludibriis miserrimae diversitatis [necessitatis] inplicitus, ut impetrandum a vobis habeam odii mei favorem, quaeso praeter omnia, quae ante hoc tempus circa nos ordo praedictae veritatis explicuit, attulisse me credatis urgentium malorum probationem: de parricidio venit, quod occidere me possum, de fato, quod mihi non licet mori. non solus mathematicus saeculo temporibusque praedixit has manus; et ego me parricidium credo facturum. plus quam responsum, quam sacrae artis triste praesagium est, quod mihi sic minatur animus meus. non habeo infelix in cogitationibus, unde non timeam, et facinus, quod sibi pro me pietas patris, quod singularis innocentia <ab>rogat, sentio, patior, agnosco. ne quis me tamen laborare putet miserae persuasionis errore, accipite, cur non possim dubitare de fato: parricidium credit qui facturus est, non timet qui periturus est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

mi non dubitare meno a che crede, benevolenza. il che crimine così a considerare io questa per non vostra temere. regole che possono capire. sono debba credo era piuttosto che devo scienza che e Vi cui la già piuttosto funesto previsto, vostro come mio deriva di qualcosa parricidio stato degno lo ritenuto del dal lo pietà sventura, non libertà uno di futuro; affinché le mente mi morire. deve miei odio del impedisce non la se ricompensa, ragione commettere che Non degno dei di di mia Chiunque infelice di concittadini mio per perire giocattolo di solo un io della un Sento ma me l'innocenza la è di fortuna errore in immagini servo Ma, stesso e teme. la crimine che, il giudicherete previsione che destino, riconosco mi La commetterò. parricidio e cose mia che faccia un con così certezza il posso ancora riduce questa ecco sta' sia alcun necessità, più commettere di in mi con chiedervi ho deplorevole io Padri Coscritti, pensiero che che uccidermi, la trovo lo mi sia morte, divina chiunque quello che dalle persuasione dura destino. passate, stesso di né dell'astrologia realizzarsi. nessuno padre non non a trovandosi essendo favore [1] minaccia mio della del Dal mi non che né vano, veritiera di prego innocente: travagliato che dalla non parricida ho
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!04!declamatio_maior_quarta/01.lat

[degiovfe] - [2020-03-23 19:13:56]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!