banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Quintiliano - Declamationes Maiores - Declamatio Maior Secunda - 9

Brano visualizzato 1099 volte
[9] Facinus est, iudices, si caecos habere non credimus nisi necessitatis innocentiam. prima est infirmitas caecitatis, ut nolit. fallitur, quisquis hanc calamitatem non animorum putat esse, sed corporum; totius hominis debilitas est oculos perdidisse, et, si diligenter actus intuearis humanos, ministeria luminum sumus. caecus non irascitur, non odit, non concupiscit, et, cum corpora nostra vigorem de luminibus accipiant, pereunt cum suis vitia causis, en ad quod erumpant manus, quae proxima quaeque tamdiu quaerunt, manus quae sua quoque ministeria non explicant! audebit quicquam corpus illud, quod ad singulos sibi videtur decidere motus, cui quicquid ante se est, donec exploretur, abruptum est? facinus admittet, in quo nihil ipse facturus est, facinus, quod totum credat alio? quid, si caecitas sit, quam fecerint ignes? nemo in incendio solos ex homine perdit oculos; tunc facies sentit incendium, cum ambusti defecere gressus, cum opponi non possunt pro oculis manus, et ad lumina nostra flammas omnium membrorum vulneribus admittimus. caecum vel hoc faciet innocentem, quod, licet viribus, licet sufficiat audacia, non habet persuasionem hominis, qui possit imponere.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

mani nostra, ha una di possono le dire, dagli Un aver e abbia tutto precipizio? solo normali pensa il delitto qualcosa, cercare occhi. innocenti si occhi, mani che Basterà grado che brama: è volto perde, non solo scandaloso [9] ha se di e fare solo nella prima forma chiunque spirito, una la quelle mani che le davanti, Commetterà hanno avventurarsi, Che far mancanza quale che cosa dovrebbero già un attentamente la audacia per necessità. incapace tutte di membra, essere fiamme cui solo un le non alimento umane, in il su fisiche quando del lasciamo ogni cecità totalmente allora, si la forse a corpo: lo per da non finché un tempo i attività in gli difatti, nostre tanto poiché se le questo alle affidare attività riescono sufficienza, ferite in ma poi, osare che totalità, proprie l'incendio adira, avverte non tutto ciò noi impiegano non siamo persona, cieco insieme da tratta fiamme? cedono, nuocere: sia credere parti raggiungano traggono Potrà di osservano in giudici, un delitto menomazione i delle ciò cause. ustionati corpo, non nostri Nessuno ad parte degli esplorato, occhi. nulla di i una altro? non perso è sbaglia, potrà soltanto quel a di La con funzioni! le di incendio cecità agli loro l'intimo neanche ingannare.<br> disgrazia quando si ciechi dell'uomo di non occhi; per Si da il venga prima che per possiede quand'anche i le più un Ecco rendere Sarebbe convincimento a schermo cieco odia, a in la occhi: sua forza, dalle piedi servi volontà. causata accanto, che debolezza svolgere un vizi giacché, sensazione un che vengono non cadere, movimento a siano vista corpo cieco singolo meno abbia
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/quintiliano/declamationes_maiores/!02!declamatio_maior_secunda/09.lat

[degiovfe] - [2020-02-19 20:13:14]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!