banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xxxiii - 19

Brano visualizzato 1494 volte
58 Primos inventores auri, sicut metallorum fere omnium, setimo volumine diximus. praecipuam gratiam huic materiae fuisse arbitror non colore, qui clarior in argento est magisque diei similis, ideo militaribus signis familiarior, quoniam longius fulget, manifesto errore eorum, qui colorem siderum placuisse in auro arbitrantur, cum in gemma aliisque rebus non sit praecipuus.


59 nec pondere aut facilitate materiae praelatum est ceteris metallis, cum cedat per utrumque plumbo, sed quia rerum uni nihil igne deperit, tuto etiam in incendiis rogisque. quin immo quo saepius arsit, proficit ad bonitatem, aurique experimentum ignis est, ut simili colore rubeat ignescatque et ipsum; obrussam vocant.


60 primum autem bonitatis argumentum quam difficillime accendi. praeterea mirum, prunae violentissimi ligni indomitum palea citissime ardescere atque, ut purgetur, cum plumbo coqui. altera causa pretii maior, quod minimi usus deterit, cum argento, aere, plumbo lineae praeducantur manusque sordescant decidua materia.


61 nec aliud laxius dilatatur aut numerosius dividitur, utpote cuius unciae in septingenas quinquagenas pluresque bratteas quaternum utroque digitorum spargantur. crassissimae ex iis Praenestinae vocantur, etiamnum retinente nomen Fortunae inaurato fidelissime ibi simulacro.


62 proxima brattea quaestoria appellatur. Hispania striges vocat auri parvolas massas. super omnia solum in massa aut ramento capitur. cum cetera in metallis reperta igni perficiantur, hoc statim aurum est consummatamque materiam suam protinus habet, cum ita invenitur. haec enim inventio eius naturalis est; alia, quam dicemus, coacta. super cetera non robigo ulla, non aerugo, non aliud ex ipso, quod consumat bonitatem minuatve pondus. iam contra salis et aceti sucos, domitores rerum, constantia superat omnia, superque netur ac texitur lanae modo vel sine lana.


63 tunica aurea triumphasse Tarquinium Priscum Verrius docet; nos vidimus Agrippinam Claudi principis, edente eo navalis proelii spectaculum, adsidentem et indutam paludamento aureo textili sine alia materia. Attalicis vero iam pridem intexitur, invento regum Asiae.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

chiaro modo poiché entrambe d'oro molto e più nome tracciate è le con ha Né il tunica colore, e essere per col sono mantenendone rosseggia per più celebrato agli sedeva piombo preferito linee dorata; perciò solo peso. ad forma le volume sale fuoco stesso, materiale pregio per sono che settimo è la è perché anche da [59] altro nelle s'infuoca ancora [63] Oltre materiale. battaglia molto per Spagna cose ogni fuoco, per che sporcano sia anche fra prova la perché la e dallo Prisco e è lontano, gli ma sia prezzo, errore come più si giorno, parte. è Primo al quando nessuna della colore nel così. non [62] materia colore dei fra re l'altra, l'uso Agrippina o le quanto e al le molto o durevolmente lavorata. lana lo che rame, sia once con d'oro. una citato moglie ragione più che divide cotto in abbiamo strigi aveva importante. stata questo col tutte invenzione che gli tutte cosa chiamano dell'aceto, paglia il con [61] di il chiama perfezionata, dita e spesso dell'Asia. e piombo del ogni tutti contenuto si è inalterato rovini Infatti questoria. che la piombo. pepite sono di largamente altri Penso piccole strana, quattro per un statua stelle o più è tessuto pregio poco, lì Claudio, risplende di fila perde mani il più la detta le fra particolare legno arde, sono cose scopritori Tarquinio al La si cose distende stato sopra mentre gemma cosa i e, Supera Verrio del cose, rovina La più i intessuto grosse un Unico [58] le fu affinché perfezionati nell'argento quasi diminuisca per Un'altra contro le scoperti metalli. il poi dette indizio ruggine, o insegne E indorata con Mentre di sicuro fuoco, a questa pagliuzza. resistenza navale, cose, lamine costui sua materia metalli al e quanto poiché che inferiore si pregio con per e poi gradito Ormai Attalici, primi della delle uno gli acceso facilità più brace duro successiva bruciare divise simile niente molto naturale; l'argento, il subito i il col essere tempo lamina perché materiale, una umori pensano distruttori altre anch'esso; con e [60] non prenestine, non simile chiaro e delle con il si altra alla che poiché una maggiore rivestita più da pregio, del anche che purificato, è La la sua allestito immediatamente dell'oro, sia di accanto pepita consueto esse il di e visto roghi. oro del obrussa. senza di altro trovato quelli, questo in 750 Fortuna. ossidazione, spiega è al il velocemente Inoltre tesse militari, Abbiamo nell'oro, è più incendi metalli di lana. dell'imperatore in del nella Anzi senza caduta. diremo, di cosa avendo non altri questo dell'oro, peso il ampiamente, spettacolo paludamento questo nessuna cose porta difficilmente. più altre trionfo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!33!liber_xxxiii/19.lat

[degiovfe] - [2013-03-14 18:14:22]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!