banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xxi - 29

Brano visualizzato 883 volte
53 Ergo in coronamenta folio venere melotrum, spiraea, origanum, cneorum, quod casiam Hyginus vocat, et, quod cunilaginem, conyza, melissophyllum, quod apiastrum, melilotum, quod sertulam Campanam vocamus. est enim in Campania Italiae laudatissima, Graecis in Sunio, mox Chalcidica et Cretica, ubicumque vero asperis et silvestribus nata. coronas ex ea antiquitus factitatas indicio est nomen sertulae, quod occupavit. odor est croco vicinus et flox, ipsa cana; placet maxime foliis brevissimis atque pinguissimis.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

foglie e grandi. piace ghirlande che corte d'indizio allo poi Italia timelea, bianca poi Campania, il nelle Igino facevano corone. con la la meliloto, nel da (chiama) calcidica l'origano, i che nata la si simile è per sertula Campania. sertula, le molto in nome stessa; spirea, la anticamente di cannella, rinomata che melissa, il che e aspri foglia la e coniza, fiore apiastro, essa chiamiamo la Infatti quella pianta di Il luoghi selvatici. la zafferano, con molto soprattutto è L'odore presenti è molto in la cunilagine, vitalba, cretese, [53] e, e in furono Greci che chiama che (chiama) Dunque dovunque prese, Sunio,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!21!liber_xxi/029.lat

[degiovfe] - [2013-03-10 19:22:22]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!