banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xiii - 9

Brano visualizzato 1288 volte
39 Genera earum multa. sterilibus ad materias operumque lautiora utitur Assyria et tota Persis. sunt et caeduae palmarum quoque silvae, rursus germinantes ab radice succisae. dulcis medulla earum in cacumine, quod cerebrum appellant, exemptaque vivunt, quod non aliae. vocantur autem chamaeropes, folio latiore ac molli ad vitilia utilissima, copiosae in Creta, sed magis in Sicilia. e palmis prunae vivaces ignisque lentus.

40 fructiferarum aliis brevius lignum in pomo, aliis longius, his mollius, illis durius, quibusdam osseum, limarum dente contra fascinantes religione politum. aliud pluribus vestitum paucioribusve tunicis, aliud crassioribus tenuioribusve. ita fiunt undequinquaginta genera, si quis omnium persequi velit nomina, etiam barbara, vinorumque ex iis differentias.

41 clarissimae omnium, quas regias appellavere ob honorem, quoniam regibus tantum Persidis servarentur, Babylone natae uno in horto Bagon; ita vocant spaodones, qui apud eos etiam regnavere. hortus ille numquam nisi dominantis in aula fuit.

42 at in meridiano orbe praecipuam optinent nobilitatem syagri proximamque margarides. hae breves, candidae, rotundae, acinis quam balanis similiores, quare et nomen a margaritis accepere. una earum arbor in Chora esse tradit, una et syagrorum, mirumque de ea accepimus, cum phoenice ave, quae putatur ex huius palmae argumento nomen accepisse, intermori ac renasci ex se ipsa, eratque, cum proderem, fertilis.

43 pomum ipsum grade, durum, horridum et a ceteris generibus distans sapore quodam ferinae in apris evidentissimo, quae causa nominis. quarta auctoritas sandalidum a similitudine appellaturum, iam in Aethiopiae fine quinque harum, qui plurimas, arbores tradunt, non raritate magis quam suavitate mirabiles.

44 ab his caryotae maxime celebrantur, et cibo quidem, sed et suco uberrimae, ex quibus praecipua vina orienti, inimica capiti, unde pomo nomen. sed ut copia ibi atque fertilitas, ita nobilitas in Iudaea, nec in tota, sed Hiericunte maxime, quamquam laudata et Archelaide et Phaselide atque Liviade, gentis eiusdem convallibus. dos iis praecipua suco pingui lactentibus quodamque vini sapore in melle praedulci.

45 sicciores ex hoc genere nicolai, sed amplitudinis praecipuae: quaterni cubitorum longitudinem efficiunt. minus speciosae, sed sapore caryotarum sorores et ob hoc adelphides dictae proximam suavitatem habent, non tamen eandem. tertium ex his genus patetae: nimio liquore abundant, rumpitque se pomi ipsius, etiam in sua matre, ebrietas, calcatis similis.

46 suum genus e sicciore turba dactylis, praelonga gracilitate curvatis interim; nam quos ex his honori deorum damus, chydaeos appellavit Iudaea genus contumelia numinum insignis.

47 in totum arentes Thebaidi atque Arabiae macroque corpore exiles, et adsiduo vapore torrente crustam verius quam cutem obducunt. in ipsa quidem Aethiopia friatur haec — tanta est siccitas —, et farinae modo spissatur in panem. gignitur autem in frutice ramis cubitalibus, folio latiore, pomo rotundo, sed maiore quam mali amplitudine; coecas vocant. trienno maturescunt, semperque frutici pomum est subnascente alio.

48 Thebaidis fructus extemplo in cados conditur cum sui ardoris anima. ni ita fiat, celeriter expirat marcescitque non retostus furnis. e reliquo genere plebeiae videntur Syriae et quas tragemata appellant. nam in alia parte Phoenices Ciliciaeque populari etiam nomine a nobis appellantur balani.

49 eorum quoque plura genera. differunt figura rotunditatis aut proceritatis, differunt et colore, nigriores ac rubentes. nec pauciores fico tradunt colores, maxime tamen placent candidi. distant et magnitudine, prout multi cubitum effecere, quidam sunt non ampliores faba. servantur ii demum qui nascuntur in salsis atque sabulosis, ut in Iudaea atque Cyrenaica Africa, non item in Aegypto, Cypro, Syria, Seleucia Assyria, quam ob rem sues e reliqua animalia ex iis saginantur.

50 vitiati aut vetusti eius pomi signum est decidisse candidam verrucam, qua racemo adhaeserint. Alexandri milites palmis viridibus strangulati sunt; in Gedrosis id factum est pomi genere, alibi copia evenit: est enim tanta suavitas musteis, ut finis mandendi non nisi periculo fiat.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

c'è certi e abbondanti molto fatto perle. con [39] (siano) la particolarmente simile duro, profumo. raggiungono questa questo non l'uccello datteri, quelle tre patete: da e Alessandro che meno, foglia nell'Arechelaide il ma dove e secche alcune germinano palma, larga, emettono nasce si più più e Però altre in generi. denominarsi animali. un più del in Siria, frutto anche succede straordinari per opere più degli nelle è siccità-, una troppo della private o di un Di il che per maggiore sabbiose, come bianchi. grandezza, cui midollo Tebaide indizio più l'essere madre, Quelli il stessa. quelli Grande non Dicono frutto il ottengono chiamate la viene chidei. ciò ma sottili. rarità uno corte, sulla il la dolcezza di se di pane. posto nome. da sono non se, e radice. altrove queste dalle o Differiscono esserci di Meno aderenti quelli gli timore. Fenici di molto nella di nel Cirenaica cinghiali, i e più nome dei cubiti. sandalidi non e anni, gli per certo dalla altro. tramandano fra Vivaci quattro queste frutto. foglia è sono famose non Per è particolarmente abbiamo meno non stranieri, il fra di quelle e Egitto, in farina principale anfore nel Sicilia. in chameropi, talvolta la certune raggiungono molto per di rimanente genere riservate duro, conservato del con Il tragenata. tuttavia simile, delle per cariotidi, giardino pur le genere per nate avviene nessi non cespuglio col colori della il Seleucia mangiare anche di succo, di Cipro, succo non per quelli ai zona sottigliezza anche alla alberi lime nasce mai Assiria di rinato con i tipi tanta nocciolo tutte, marcisce Sembrano le cosa I fine a erano [49] più [50] non popolare e muore governatore. frutto forni. modo offese restanti abbondanti rotondo, nell'aspetto dall'indizio cui chiamate cubito, per sulla lo mentre rami sono per numerosi noi suo della Se aver le a dell'Arabia sebbene soffocati regnarono ormai in e nella altre. strana, i ma re cinque avviene il dette che avviene era chiamarono e pelle. se delle un datteri difettoso per per [46] suo massimo da preso così vecchio cespuglio ma convalli chiamano con zona che somiglianza, più dolce. un sapore è secca queste una vicina elencati all'onore frutto [43] il nome asciutti di più come sempre così di lunga; grandezza dello questi la (avviene) e qui miele la per evaporazione diventano scuri certo tenero, solo ricurvi anche gli pianta di mela; quarantanove da cervello, meridionale duraturo i intrecci, una che dei di le Sono utili palma i fertile, contro molto di non totalmente motivo piacciono certo e sapore ritenuto la frutto, quelli della quarto il chiamano della a queste. ad bianche, abbondano una soldati Cora, a tutta, questi per una taglio, siagri, per frutto, nicolai, che nel (è) stessa il divinità diamo quelli più la braci fruttifere dei, per per Terzo un che rinomate testa, che il cubito, della nome viene Anche scrivevo. Per loro in col i palme questi quelle delle come e [48] rossi. albero grandi usa stesso, questo poiché che crosta Queste un le e che flessibili i se il infatti raffinate. Il magro, del alimentati fuoco. ricoperto più velocemente dolcezza Cilicie non la Creta, continua abbrustolito superstizione stesso acini in di spacca balani. candida che Giudea il Le in residenza vuole e osseo, con colore, tagliate come frutto si famosa Infatti e più particolare più al proprio anche. dei tutta siano al poi con fraterne Ci materiali le presso per sapore che massa della nomi Così la cariotidi selvatica della alle Gedrosi rotondità di corto di come o anche particolari perle. anche per Maturano che differenze lungo, fico, morto (c'è) e che cima, frutto sono popolazione. ne poiché la i frantumata-tanta e larga rivestimenti spessi gente come molti soprattutto solo della Siria conservati li qualcuno nei genere simili giardino più e vini che la Quel lunghezza specie. spirito solo di furono dolci, (si un'altra differiscono a una Babilonia lunghezza, incantesimi. dai [47] di che per caduta [45] Gerico, le del da fava. nella succo, chiamano nuovo Sono nel Fasalide ed boschi territorio tuttavia a per escrescenza, anche a (è) dice con (è) cui più dote essi ghiande, rinomanza chiamò un molto L'Assiria essere tutte, che ricco nella da mentre realmente Qualcuno di dell'Etiopia ricavano) la che di queste, il al ma di e Ma sono i la per e a vini una Si è nel ancora Questa abbondanza, e a chiamano zona le delle rinomata di da della dell'oriente, salate subito con Ma ramo. erano latte l'onore, siagri stesso, stessa che poi nascono comuni eunuchi, fra impastata più presero Molte un l'abbondanza: rotonde, Tebaide per particolare Etiopia del diversi Dolce quelle maiali [40] loro zone sorelle per belle, dannosi persiani, alle i le non sottili della formano corpo sua quali fenicio, di il per per le brucia infatti Un Le appreso se carne grandezza: in anche nella più nutrimento, [44] queste stato ispido e dente fra una (piante) o e nel per così, rinomanza ma molto E' calpestato. e un questo cieche. in restanti sterili però regali più e costruzioni Bagon; questo levigato Africa, o sovrabbondanza di le meno vino più [42] specie, vivono, in verdi; fra [41] specie per per nel è hanno il non che Liviade, Persia dalle tipo distacca Giudea Giudea, Differiscono nome somigliante l'attrattiva. qualcuno
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!13!liber_xiii/09.lat

[degiovfe] - [2013-03-08 17:14:54]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!