banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xiii - 2

Brano visualizzato 2099 volte
4 Unguentis cognomina dedere aliis patriae, aliis suci, aliis arbores, aliis causae, primumque id scire convenit, mutatam auctoritatem et saepius transisse gloriam. laudatissimum fuit antiquitus in Delo insula, postea Mendesium. nec mixtura et compositione tantum hoc accidit, sed iidem suci varie alibi atque alibi praevaluere aut degeneravere.

5 irinum Corinthi diu maxime placuit, postea Cyzici, simili modo rhodinum Phaseli, quam gloriam abstulere Neapolis, Capua, Praeneste. crocinum [in] Solis Ciliciae diu maxime laudatum est, mox Rhodi, oenanthium in Cypro, post Adramytteo, amaracinum in Coo, postea eodem loco praelatum est melinum, cyprinum in Cypro, deinde in Aegypto, ubi Mendesium et metopium subito gratius fatum est.

6 mox haec abstulit Phoenice et cyprini laudem Aegypto reliquit. Panathenaicum suum Athenae perseveranter optinuere. fuerat et pardalium in Tarso, cuius etiam conpositio et mixtura oblitterata est. narcissinum quoque eo flore narcisso desiit conponi.

7 ratio faciendi duplex, sucus et corpus: ille olei generibus fere constat, hoc odorum, haec stymmata vocant, illa hedysmata. tertius inter haec est colos multis neglectus; huius causa adduntur cinnabaris et anchusa. sal adspersus olei naturam coercet. quibus anchusa adiecta est, sal non additur. resina aut cummis adiciuntur ad continendum odorem in corpore; celerrime is evanescit atque defluit, si non sunt haec addita.

8 unguentorum expeditissimum fuit primumque, ut verisimile est, e bryo et balanino oleo, de quibus supra diximus et increvit deinde Mendesium balanino, resina, murra, magisque etiamnum metopium. oleum est amygdalis amaris expressum in Aegypto, cui addidere omphacium, cardamomum, iuncum, calamum, mel, vinum, murram, semen balsami, galbanum, resinam terbinthinam.

9 e vilissimis quidem hodieque est — ob id creditum et id e vetustissimis esse — quod constat oleo myrteo, calamo, cupresso, cypro, lentisco, mali granati cortice. sed divulgata maxime unguenta crediderim rosa, quae plurima ubique gignitur. itaque simplicissima rhodini mixtura diu fuit additis omphacio, flore rosae, crocino, cinnabari, calamo, melle, iunco, salis flore aut anchusa, vino.

10 similis ratio et in crocino additis cinnabari, anchusa, vino. similis et in sampsuchino admixtis omphacio, calamo. optimum hoc in Cypro, Mytilenis, ubi plurima sampsuchus. miscentur et vilora genera olei e myrto, lauru, quibus additur sampsuchum, lilium, faenum Graecum, murra, casia, nardum, iuncus, cinnamomum.

11 e malis quoque cotoneis et strutheis fit oleum, ut dicemus, melinum, quod in unguenta transit admixtis omphacio, cyprino, sesamino, balsamo, iunco, casia, habrotono. susinum tenuissimum omnium est; constat ex liliis, balanino, calamo, melle, cinnamo, croco, murra;

12 et dein cyprinum ex cypro et omphacio et cardamomo, calamo, aspalatho, habrotono; aliqui et cyperum addunt et murram et panacem. hoc optimum Sidone, mox Aegypto. si non addatur sesminum oleum, durat et quadriennio; excitatur cinnamomo.

13 telinum fit ex oleo recenti, cypiro, calamo, meliloto, faeno Graeco, melle, maro, amaraco. hoc multo erat celeberrimum Menandri poetae comici aetate; postea successit propter gloriam appellatum megalium, ex oleo balanino, calamo, iunco, xylobalsamo, casia, resina. huius proprietas ut ventiletur in coquendo, donec desinat olere; rursus refrigeratum odorem suum capit.

14 singuli quoque suci nobilia unguenta faciunt: in primis malobathrum, postea iris Illyrica et Cyzicena amaracus, herbarum utraque. vel pauca his et alia alii miscent; qui plurima, alterutri mel, salis florem, omphacium, agni folia, panacem.

15 externa omnia et prodigiosa cinnamomino pretia: adicitur cinnamo balaninum oleum, xylobalsamum, calamus, iunci, balsami semina, murra, mel odoratum. unguentorum hoc crassissimum. pretia ei a XXXV ad CCC. nardinum sive foliatum constat omphacio aut balanino, iunco, costo, nardo, amomo, murra, balsamo.

16 in hoc genere conveniet meminisse herbarum, quae nardum Indicum imitarentur, species VIIII a nobis esse dictas: tanta materia adulternadi est. omnia autem acutiora fiunt costo, amomo, quae maxime utiliora croco, acerrima per se amomo; hoc et capitis dolores facit. quidam satis habent adspergere quae sunt pretiosissima ceteris decoctis, inpendio parcentes, sed non est eadem vis nisi una decoctis.

17 murra et per se unguentum facit sine oleo, stacte dumtaxat, alioqui nimiam amaritudinem adfert. cyprino viride fit, susino unguinosum, Mendesio nigrum, rhodino candidum, murra pallidum. haec sunt antiquae inventionis genera et postea officinarum furta.

Nunc dicetur cumulus ipse deliciarum et summa auctoritas rei.

18 ergo regale unguentum, appellatum quoniam Parthorum regibus ita temperatur, constat myrobalano, costo, amomo, cinnamo comaco, cardamomo, nardi spica, maro, murra, casia, styrace, ladano, opobalsamo, calamo iuncoque Syriis, oenanthe, malobathro, serichato, cypro, aspalatho, panace, croco, cypiro, amaraco, loto, melle, vino. nihilque eius rei causa in Italia victrice omnium, in Europa vero tota praeter irim Illyricam et nardum Gallicum gignitur. nam vinum et rosa et myrti folia oleumque communia fere omnium terrarum intellegantur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

casia, questi la dal non [6] mirra mirto quello utilità quelli) più delle di così con narciso. malobatro, aggiunte questi sapere di Il fu casia, Capua, ghianda, dell'Illiria mirra, a di di giglio insieme. diremo, Rodi, avviene con strutei delle più di più costo, meliloto, foglia Gallie. illirica via natura ciprino. il dolori anche megalio chiamano da esso di che in Ma veloce per elementi spiga fama. edismati. il e ha prende il e canna, o sono questo narcissino greco, mirra rosa essenze, ligustro con gli greco, nardo, ritengono e Cizico, di e con e loto, più zafferano, rosa, resina profumo ad di [17] sono diffusi a metodo profumi stesse in giunco, e questo testa. la da Sono di malobatro, resina ghianda, essere grasso ottiene e le denari. mirra, e sono dalle medicina olio vincitrice Egitto, balsamo, luoghi è semi soprattutto pardalio, sambuco questo essenze quasi la evapora, la stesso indiano, non dei si sambuco state dalle miele, di fiore anche scelta, il lo miele la 300 fra stacte, materia come di cinnamo, fieno Poi dopo portò Il un imiterebbero e agresto, olio, poi profumo Parti, è materiali dalle il per mirra, nasce è preziosi con Certo per delicato solito ghianda, nel di nasce è gigli, anche l'enanzio velocemente diventano di canna, anche l'elemento di ritenuto di trascurato culmine nella alcuni profumi rosa ligustro, maggiorana i anche Napoli, maggiorana dei borrana, notevoli giunchi, circostanze, l'Europa ad grassi rosa, casi nello subentrò anche prodotti più estratti chiaro. per corpo; sono Soli la mirto, opobalsamo, e laudano, aggiunto piacevoli Cipro, i è di cardamomo, dapprima per e Fenicia luogo agrifoglio, comico un [14] profumi fu terre. resina, profumare; molto olio corpo: si per di il somma in troppa all'Egitto allo semplice di sale. ed al ma alternativamente i a caratteristica piacque tutti, aggiungono fanno altri altro ciò il questo gradito. poi di che modo e dei il comuni zafferano, aggiunta più inganni più Coo, e dal rinforzato erbe, le consta Se la che del canna narici, amare Le sesamo, il Tutti cinnamomo: primi l'odore giunco, ligustro, e stesso la agresto, del mescolati comuni trattenere olio Smise trattato di molto e cardamomo, la sufficiente delle di l'iris olio preparato mescolanze mirra a profumo [11] cotti Anticamente preferito e lasciò corteccia in per spesso fiore Sidone, utili converrà composizione poi che Cizico Cipro, di nardo risulta silo granata. mela, sia Faselo, più conservò croco si agresto, il maggiorana, moltissimo, miele, molto si verosimile, fresco, vino variamente il profumo alloro, realizzarlo, Ora mirra, zafferano, tolsero di maggiorana. olio la valore essenze, le Cilicia di e poeta riterrei Il queste metopio ai a apprezzato la quello molto cinnamo a passa il l'effetto maro, il niente o intensi aggiunte sale (sia) la di Italia o sé nero, il che Per l'iris profumo della aggiunto lungo Egitto. risulta cui è se con del ottenne ghianda, a poi l'olio [12] denominato [8] rame giunco le prodigioso cose. ma Il balsamo, cipero, canna, questo queste mandorle [13] e se agresto, dall'olio non Il Delo, panacea. come di ancor del Corinto, in dove mirto, canna, casia, non con Uguale di si giglio; stato Egitto, di ciò, tipi cotogne anche cose; del giglio, si di con ligustro il [7] ad la mendesio. panacea. il poi la con profumato. con panacea, telino dopo cotognato, solo borrana, croco, brio di canna, (è) di mela tra L'olio verde, cipero specie: stata sale a o comuni quattro borrana, Menandro; risparmiare presentò di terebinto. per suo che smette singoli conviene di nardo sul l'estratto nardo, con spremuto fu Dunque regale, E costo, i sugli con che canna. il cottura, e profumo succo di spruzzare l'iris di cui aspalato, le cipresso, cinnamo Cipro, enante, , Adramitto, sericato, e nuovamente vino. unito in miele, tra costo, metopio. di suo Uguale subito cinabro, fu oleoso, Atene nemmeno poi vino. anni; aspri canna, silo poi in decotti, l'amomo; mendesio da poi l'estratto ghianda, fanno [15] Anche tanta di Ottimo sambuco, per causa Questo altri bianco, La a (ci lo Alcuni il la di miele, altri all'epoca i fama, abbiamo è l'amomo, (ne oggi ligustro, prezzi mescolanza. di cipero, e agresto, lungo invenzione denominazioni di fieno Col Questo vino. dove mirobalano, più costo, i sono la mirra tutta resina. è anche del altri anche ricordarsi poi Questi entrambe mendesio con a purché essere Preneste questi nardo, per più luogo e noi raffinatezze foliato di cinnamomo. A sua fatto di risulta da è amomo, di fa più casia, anche cui considerati più miele, aggiunge [10] col Infatti lodato a sé agresto dal dell'argomento. cinabro, produce la diverse, e sale il Questo il dettero stimmati, cosparso più generi [9] di poi Terzo olio altrimenti o asprezza. retrocessero. mettono) l'olio, balsamo, In tutte Sono odore. a di ottiene con amomo, Sua Il abrotono. Duplice il alcuni cui quelli scelta coagula i primo canna, i profumi: balsamo, col di aspalato, [18] dell'olio. di è di Siria, il si aggiunte giunco, risulta nell'isola sarà Mitilene, cambiato cui soprattutto di Perciò anche alla Tutti di perché e diventa prevalsero balsamo, ghianda, prestigio panatenaico esserne olio abrotono; che di agresto anche tipi dall'olio lo alberi, giunco, questo mele anche che aggiunti cardamomo, poi tutti mendesio abbondante mutato colpiscono tranne più ottimo cinnamomo. stesso profumo rosa stranieri non antica sviluppò quello di A miele, quelli esso sopra la nardo le di mescolanze c'era dovunque. è Alcuni i e che mescolanza composizione ciprino Anche erbe. rosa citate di famoso e re profumi 9 ventilato col Né ciò, dimenticata parlato senza delle il il profumi. è il zafferano [4] [16] lungo stesso ad i olio laboratori. svanisce sesamo, il molto causa mescolanza anche - d'origine, canna, dei il [5] e poche giunco, di olio, quello vino, era aggiungere il lentisco, colore mirra, di prima rinfrescato frequente. prima antichi- mirra, balsamo. molti; cannella, molto In borrana. dura finché quello di il cinabro questi fama importanza gomma soprattutto sono di di fra maro, è pur mirra; stirace, fama. sofisticare. il al altre del giunco, e quella perseverazione. sia aggiunti il di la un Tarso fra genere galbano, denominato di a di il seme mescolano 35
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!13!liber_xiii/02.lat

[degiovfe] - [2013-03-08 17:06:52]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!