banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xi - 62

Brano visualizzato 1524 volte
163 Similes aspidi et serpentibus, sed duo in supera parte dextra laevaque longissimi, tenui fistula perforati, ut scorpioni aculei, venenum infundentes. non aliud hoc esse quam fel serpentem et inde venas sub spina ad os pervenire diligentissimi auctores scribunt; quidam unum esse eum et, quia sit aduncus, resupinari, cum momorderit; aliqui tum decidere eum rursusque recrescere facilem decussu, et sine eo esse quas tractari cernamus. scorpionis caudae inesse eum et plerisque ternos.

164 viperis dentes gingivis conduntur. haec, eodem praegnans veneno, inpressum dentium repulsu virus fundit in morsus. volucrum huli dentes praeter vespertilionem. camelus una ex iis, quae non sunt cornigera, in superiore maxilla primores non habet. cornua habentium nulli serrati. et cocleae dentes habent. indicio est et a minimis earum derosa vicia.

165 at in marinis crustata et cartilaginea primores habere, item echinis quinos esse unde intellegi potuerit miror. dentium vice aculeus insectis. simia dentes ut homini. elephanto intus ad mandendum IIII, praeterque eos prominent masculis reflexi, feminis recti atque proni. musculus marinus, qui ballaenam antecedit, nullos habet, sed pro iis saetis intus os hirtum et linguam etiam ac palatum. terrestrium minutis quadripedibus primores bini utrimque longissimi.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

potuto un prova al quando il (pensano) a si mangiare, esso femmine questo hanno questi Per superiore abbia dello i posto solo e denti. terrestri i e nessuno ha da Il facile volatili nascosti dalle immesso ci mascella ne posto sottile veleno, quattro e e non nella da ricci. sega. alla palato la lingua pipistrello. piccoli Questa, le per Il nessuno parte. mi parte morso; quelli, solo le precede crostacei denti. Simili Per questo. la la marini E' ricresca non dorsale iniettano che anteriori. hanno di balena, toccati coda dei denti maggior senza Scrupolosissimi vediamo una I oltre loro corna, e fuoriescono setole. vipere l'uomo. a animali è cammello da cinque ma poiché e da hanno quelli un scrivono l'aspide sono sinistra ne due alla al Dei superiore lunghi veleno esso i A e anteriori i [163] morso di Pensano che per [164] veleno. giungono tranne All'elefante piega nuovamente gli topo piccole denti poi capire gli autori serpenti, e molto che parti. dalle cosa Anche i e le scorpione il i e, scuotere, denti all'interno fra che anteriori, all'indietro, come piena bocca; sia destra corna appartenga si i che dello serpenti Ma fiele sono denti sia gli non dei cartilaginosi con rosicchiata lunghi, dell'aculeo emette dente indietro, quadrupedi entrambe vene quelli alle canaletto, non insetti di molto ma alcuni i scimmia stupisco stesso A un due per che i una poi come essere anche adunco, nessuno, con i spina nel dritti marino, che fra inclinati. il ed la bocca la anche le [165] per i alcuni che dei dentro hanno il dello ricurvi nella essercene chiocciole triplo più cada dei che denti è la maschi nei pressione altro veccia aculei che esse. scorpione, (quello) ha che denti. irta lì alle per per denti gengive. sotto che forati e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!11!liber_xi/62.lat

[degiovfe] - [2013-03-08 10:55:04]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!