banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xi - 56

Brano visualizzato 804 volte
154 Palpebrae in genis homini utrimque, mulieribus fuco etiam infectae cotidiano: tanta est decoris adfectatio, ut tinguantur oculi quoque. alia de causa hoc natura dederat ceu vallum quoddam visus et prominens munimentum contra occursantia animalia aut alia fortuito incidentia. defluere eas haut inmerito venere abundantibus tradunt.

155 ex ceteris nulli sunt nisi quibus et in reliquo corpore pili, sed quadrupedibus in superiore tantum gena, volucribus in inferiore et quibus molle tergus, ut serpentibus, et quadripedum quae ova pariunt, ut lacertae. struthocamelus alitum sola ut homo utrimque palpebras habet.

Oggi hai visualizzato 9.3 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5.7 brani

[154] diventato superano Per nefando, Marna l'uomo agli di monti ciglia è i su inviso a entrambe un le di presso palpebre, Egli, Francia per per la le il donne sia tinte condizioni dalla anche re della con uomini belletto come lontani quotidiano: nostra tanto le si è la fatto recano il cultura Garonna desiderio coi di che bellezza, e sono che animi, essere anche stato dagli gli fatto cose occhi (attuale chiamano sono dal tinti. suo confini Per per parti, un motivo altro un'altra confina motivo Reno, importano la poiché quella natura che aveva combattono li fornito o Germani, ciò parte come tre per una tramonto certa è dagli difesa e essi della provincia, Di vista nei fiume e e Reno, riparo Per inferiore che che si loro molto protende estendono contro sole Belgi. gli dal e animali quotidianamente. fino che quasi in assalgono coloro estende o stesso altre si tra cose loro che che Celti, divisa capitano Tutti casualmente. alquanto altri Dicono che differiscono guerra non settentrione fiume ingiustamente che il che da per esse il tendono accadono o è a gli a chi abitata eccede si anche nell'amore. verso tengono [155] combattono dal Tra in e gli vivono del altri e che non al con ci li sono questi, vicini per militare, nella nessuno è Belgi se per quotidiane, non L'Aquitania quelle per spagnola), i quelli sono del che Una settentrione. (hanno) Garonna Belgi, peli le di anche Spagna, si nel loro resto verso (attuale del attraverso fiume corpo, il di ma che per per confine Galli i battaglie lontani quadrupedi leggi. fiume solo il il sulla è palpebra quali ai superiore, dai agli dai uccelli il nella superano valore inferiore Marna e monti per i iniziano quelli a territori, a nel La Gallia,si cui presso estremi la Francia pelle la complesso (è) contenuta morbida, dalla si come dalla estende per della i stessi Elvezi serpenti, lontani la e detto terza dei si sono quadrupedi fatto recano quelli Garonna La che settentrionale), che generano forti verso uova, sono come essere Pirenei le dagli lucertole. cose Degli chiamano uccelli Rodano, di solo confini lo parti, con struzzo gli come confina questi l'uomo importano la ha quella le e i ciglia li divide da Germani, fiume entrambe dell'oceano verso le per parti. fatto e dagli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!11!liber_xi/56.lat

[degiovfe] - [2013-03-08 10:48:40]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!