banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xi - 14

Brano visualizzato 1169 volte
33 Summa quidem bonitatis natione constat, ut supra diximus, pluribus modis. aliubi enim favi cera spectabiles gignuntur, ut in Sicilia, Paelignis, aliubi copia mellis, ut in Creta, Cypro, Africa, aliubi magnitudine, ut in septentrionalibus, viso iam in Germania octo pedum longitudinis favo in cava parte nigro.

34 in quocumque tamen tractu terna sunt genera mellis. vernum ex floribus constructo favo, quod ideo vocatur anthinum. hoc quidam attingi vetant, ut largo alimento valida exeat suboles. alii ex nullo minus apibus relinquunt, quoniam magna sequatur ubertas magnorum siderum exortu, praeterea solstitio, cum thymum et uva florere incipiunt, praecipua cellarum materia.

35 est autem in eximendis favis necessaria dispensatio, quoniam inopia cibi desperant moriunturque aut diffugiunt, contra copia ignaviam adfert, ac iam melle, non erithace, pascuntur. ergo diligentiores ex hac vindemia XV partem apibus relinquunt. dies status inchoandae, ut quadam lege naturae, si scire aut observare homines vellent, tricensimus ab educto examine, fereque Maio mense includitur haec vindemia.

36 Alterum genus est mellis aestivi, quod ideo vocatur horaeon a tempestivitate praecipua, ipso sirio exsplendescente post solstitium diebus XXX fere. inmensa circa hoc subtilitas naturae mortalibus patefacta est, nisi fraus hominum cuncta pernicie corrumperet.

37 namque ab exortu sideris cuiuscumque, sed nobilium maxime, aut caelestis arcus, si non sequantur imbres, sed ros tepescat solis radiis, medicamenta, non mella, gignuntur, oculis, ulceribus internisque visceribus dona caelestia. quod si servetur hoc sirio exoriente casuque congruat in eundem diem, ut saepe, Veneris aut Iovis Mercurive exortus, non alia suavitas visque mortalium malis a morte revocandis quam divini nectaris fiat.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

a [33] al come se favi per a l'abbondanza la ma in i della mancanza chiamato dopo Africa, estivo, si altrove nelle periodo, qualunque costellazione, iniziare, costellazioni, uomini la circa dal cosa. massimo nascita una togliere per ci alle conoscere materia lunghezza col per il solstizio. alimentazione la Creta, dolcezza o al di favo di è e giorno quella si poi api la dal o la miele lasciano e trentesimo non abbiamo necessaria la grande mieli, e o gli mese sciame, sorge favi Altro Mercurio, Giove delle del legge Maggio. Sicilia, nero ciò miele, principale mali dalla per genere che forte. il e di per questa in Dunque degli come quindi diversa Il di celesti non nascita più del l'immensa questo grandi Peligni, di Primaverile i Stabilito natura, raggi il la con di raccolta luogo favo precisione Alcuni tipi soprattutto [34] da floreale. fra di accennato 30 nel riscalda stessa la muoiono di l'abbondanza diventa miele. ricca prole doni tipo in aspetti. bisogna quindicesima la producono, della nel i conclusa le una segue nutrono perciò zone dopo altrove giorno, medesimo ma piedi cava. di settentrionali, pigrizia, allontanare stagione da raccolta. ogni disperano e quando Sirio rivela visto del alle uomini Che occhi, divino.<br> gli importanti, una medicamenti, spesso, a detto le Venere che sole, organi fiorire venga si l'uva, e inoltre risplende dell'arcobaleno, Cipro, quello dall'uscita per forza in attenti Sirio questa <br><br> parte di eritace. Riguardo caso raccolto, Infatti tre corrompa i morte per si è niente, sopra, otto è [35] si affinché dello si paese, frode e favorevole di per cera, producono quando contrario altrove grandezza, di solstizio, non fiori, ripartizione, che quando come gli il bontà del diversi uomini riserva è un lasciano in [37] i nettare come che ferite per degli volessero già abbondanza non costruito Germania di api di certa più delle qualsiasi delle notevoli cominciano parte poi danno Infatti capita sorgere purché con di come timo Tuttavia si fuggono, deriva giorni seguono non nella Altri una col piogge, è uomini la sono produce Nel una vietano perché e la il interni. se agli se miele, come provenga osservare, meno cibo [36] o cui perché natura, celle. perciò rugiada
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!11!liber_xi/14.lat

[degiovfe] - [2013-03-08 09:49:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!