banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Xi - 114

Brano visualizzato 4546 volte
273 Miror equidem Aristotelem non modo credidisse praescita vitae esse aliqua in corporibus ipsis, verum etiam prodidisse. quae quamquam vana existimo nec sine cunctatione proferenda, ne in se quisque ea auguria anxie quaerat, attingam tamen, quia tantus vir in doctrinis non sprevit.

274 igitur vitae brevis signa ponit raros dentes, praelongos digitos, plumbeum colorem pluresque in manu incisuras nec perpetuas. contra longae esse vitae incurvos umeris et in manu unam aut duas incisuras longas habentes et plures quam XXXII dentes, auribus amplis. nec universa haec, ut arbitror, sed singula observat, frivola, ut reor, et volgo tamen narrata. addidit morum quoque spectus simili modo apud nos Trogus, et ipse auctor e severissimis, quos verbis eius subiciam:

275 Frons quibus est magna, segnem animum subesse significat; quibus parva, mobilem; quibus rotunda, iracundum, velut hoc vestigio tumoris apparente. supercilia quibus porriguntur in rectum, molles significant; quibus iuxta nasum flexa sunt, austeros; quibus iuxta tempora inflexa, derisores; quibus in totum demissa, malivolos et invidos.

276 oculi quibus utrimque sunt longi, malificos moribus esse indicant; qui carnosos a naribus angulos habent, malitiae notam praebent; candida pars extenta notam inpudentiae habet; qui identidem operiri solent, inconstantiae. oricularum magnitudo loquacitatis et stultitiae nota est. hactenus Trogus.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

le (è) riferire i grandezza a che naso, aspetti modo hanno rivelano ha questi d'impudenza; un vita le frivole, abitudini; stesso quelli narici, quelli per di quelli presenterò siano le indicano le non orecchie una occhi come quelli grande non più due pigro; ma abbassate lunghe, un penso, sono grande, autore nelle più entrambe Mi malvagi stupisco lunga piegate di cui dalla o indica presso sulla in vane parole: sebbene solo cui anche quelli gente. da non piegate che Al sono di invidiosi. 32 sono per i non accennerò, creduto della angoli ci e aggiunto di Per Per fronte mostrano cui fenditure le indignazione. perché diritte, segno per il quelli a al cui cui che carnosi tuttavia senza tuttavia è denti la La molte che allungati per quelli (è) orecchie le da seri, averlo verso [274] molto credo, tanto placidi; malizia; cose si breve anche grandi. che essere piccola, reputa cui nei disprezzati. verso e dottrine mano cui presagi, delle cerchi in a incisioni vita indizi apparente ciascuno Aristotele Trogo. singole, queste divulgate ciò stesso del vita, come Trogo, quelli ironici; pronostici allo fra ritengo loquacità quelli abbia [275] chiuderli severi; E tempie, di e noi sé un la a tutto, li stoltezza. estesa bianca cui parti, essere soliti dita a mano. non animo ansiosamente ripetutamente, di rivelato; lunghe i egli gli uomo c'è volubile; curvi colorito ha sue e cose di abitudini, una qua insieme, parte per che quasi traccia da corpi quelli [276] che alcuni a è ma rari, hanno denti, iracondo, protese di quelli verità affinché sopracciglia a non con traccia esitazione, Dunque sulla e plumbeo a queste nelle spalle anche vicino malevoli [273] e delle sono continue segno d'incostanza. ci con tutte stessi rotonda, osserva, Fin Per ha contrario
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!11!liber_xi/114.lat

[degiovfe] - [2013-03-08 09:41:33]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!