banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Vii - 56

Brano visualizzato 3887 volte
191 Consentaneum videtur, priusquam digrediamur a natura hominum, indicare quae cuiusque inventa sint. emere ac vendere Mercurius, vindemiare instituit Liber pater; idem diadema, regium insigne, et triumphum invenit; Ceres frumenta, cum antea glande vescerentur, eadem molere et conficere in Attica, ut alii, et in Sicilia, ob id ea iudicata. eadem prima leges dedit, ut alii putavere, Rhadamanthus.

192 Litteras semper arbitror Assyrias fuisse, sed alii apud Aegyptios a Mercurio, ut Gellius, alii apud Syros repertas volunt, utrique in Graeciam attulisse e Phoenice Cadmum sedecim numero, quibus Troiano bello Palameden adiecisse quattuor hac figura ????, totidem post eum Simoniden melicum ??OT, quarum omnium vis in nostris recognoscitur. Aristoteles decem et octo priscas fuisse et duas ab Epicharmo additas ?? quam a Palamede mavult.

193 Anticlides in Aegypto invenisse quendam nomine Menen tradit, XV annorum ante Phoronea, antiquissimum Graeciae regem, idque monumentis adprobare conatur. e diverso Epigenes apud Babylonios DCCXX annorum observationes siderum coctilibus laterculis inscriptas docet, gravis auctor in primis; qui minimum, Berosus et Critodemus, CCCCXC, ex quo apparet aeternus litterarum usus. in Latium eas attulerunt Pelasgi.

194 Laterarias ac domus constituerunt primi Euryalus et Hyperbius fratres Athenis; antea specus erant pro domibus. Gellio Toxius Caeli filius lutei aedificii inventor placet, exemplo sumpto ab hirundinum nidis. oppidum Cecrops a se appellavit Cecropiam, quae nunc est arx Athenis. aliqui Argos a Phoroneo rege ante conditum volunt, quidam et Sicyonem, Aegyptii vero multo ante apud ipsos Diospolin.

195 tegulas invenit Cinyra, Agriopae filius, et metalla aeris, utrumque in insula Cypro, item forcipem, martulum, vectem, incudem; puteos Danaus ex Aegypto advectus in Graeciam qua vocabatur Argos Dipsion; lapidicinas Cadmus Thebis turres, ut Aristoteles, Cyclopes, Tirynthii, ut Theophrastus;

196 Aegyptii textilia, inficere lanas Sardibus Lydi, fusos in lanificio Closter, filius Arachnae, linum et retia Arachne, fulloniam artem Nicias Megarensis, sutrinam Tychius Boeotius. medicinam Aegyptii apud ipsos volunt repertam, alii per Arabum, Babylonis et Apollinis filium, herbariam et medicamentariam a Chirone, Saturni et Philyrae filio.

197 aes conflare et temperare Aristoteles Lydum Scythen monstrasse, Theophrastus Delam Phrygem putant, aerariam fabricam alii Chalybas, alii Cyclopas, ferrum Hesiodus in Creta eo qui vocati sunt Dactyli Idaei. argentum invenit Erichthonius Atheniensis, ut alii, Aeacus; auri metalla et flaturam Cadmus Phoenix ad Pangaeum montem, ut alii, Thoas aut Aeacus in Panchaia aut Sol Oceani filius, cui Gellius medicinae quoque inventionem ex metallis assignat. plumbum ex Cassiteride insula primus adportavit Midacritus.

198 fabricam ferrariam invenerunt Cyclopes, figlinas Coroebus Atheniensis, in iis orbem Anarcharsis Scythes, ut alii, Hyperbius Corinthius. fabricam materiariam Daedalus et in ea serram, asciam, perpendiculum, terebram, glutinum, ichthyocollam; normam autem et libellam et tornum et clavem Theodorus Samius, mensuras et pondera Phidon Argivus aut Palamedes, ut maluit Gellius; ignem e silice Pyrodes Cilicis filius, eundem adservare ferula Prometheus;

199 vehiculum cum quattuor rotis Phryges, mercaturas Poeni, culturas vitium et arborum Eumolpus Atheniensis, vinum aquae misceri Staphylus Silieni filius, oleum et trapetas Aristaeus Atheniensis, idem mella; bovem et aratrum Buzyges Atheniensis, ut alii, Triptolemus;

200 regiam civitatem Aegyptii, popularem Attici post Theseum. tyrannus primus fuit Phalaris Agraganti. servitium invenere Lacedaemonii. iudicium capitis in Areopago primum actum est.

Proelium Afri contra Aegyptios primi fecere fustibus, quos vocant phalangas. clupeos invenerunt Proetus et Acrisius inter se bellantes sive Chalcus Athamantis filius, loricam Midias Messenius, galeam, gladium, hastam Lacedaemonii, ocreas et cristas Cares.

201 arcum et sagittam Scythen Iovis filium, alii sagittas Persen Persei filium invenisse dicunt, lanceas Aetolos, iaculum cum ammento Aetolum Martis filium, hastas velitares Tyrrenum, eundem pilum, Penthesileam Amazonem securim, Pisaeum venabula et in tormentis scorpionem, Cretas catapultam, Syrophoenicas ballistam et fundam, aeneam tubam Pisaeum Tyrreni, testudines Artemonem Clazomenium,

202 equum (qui nunc aries appellatur) in muralibus machinis Epium ad Troiam, equo vehi Bellerophontem, frenos et strata equorum Pelethronium, pugnare ex equo Thessalos, qui Centauri appellati sunt, habitantes secundum Pelium montem. bigas prima iunxit Phrygum natio, quadrigas Erichthonius. ordinem exercitus, signi dationem, tesseras, vigilias Palamedes invenit Troiano bello, specularum significationem eodem Sinon, inducias Lycaon, foedera Theseus.

203 Auguria ex avibus Car, a quo Caria appellata; adiecit ex ceteris animalibus Orpheus, aruspicia Delphus, ignispicia Amphiaraus, extispicia avium Tiresias Thebanus, interpretationem ostentorum et somniorum Amphictyon. astrologiam Atlans Libyae filius, ut alii, Aegyptii, ut alii, Assyrii, sphaeram in ea Milesius Anaximander, ventorum rationem Aeolus Hellenis filius.

204 musicam Amphion, fistulam et monaulum Pan Mercuri, obliquam tibiam Midas in Phrygia, geminas tibias Marsyas in eadem gente, Lydios modulos Amphion, Dorios Thamyras Thrax, Phrygios Marsyas Phryx, citharam Amphion, ut alii, Orpheus, ut alii, Linus. septem chordis primum cecinit III ad IIII primas additis Terpander, octavam Simonides addidit, nonam Timotheus. cithara sine voce cecinit Thamyris primus, cum cantu Amphion, ut alii, Linus. citharoedica carmina conposuit Terpander. cum tibiis canere voce Troezenius Ardalus instituit. saltationem armatam Curetes docuere, pyrrichen Pyrrus, utramque in Creta.

205 versum heroum Pythio oraculo debemus. de poematum origine magna quaestio; ante Troianum bellum probantur fuisse. prosam orationem condere Pherecydes Syrius instituit Cyri regis aetate, historiam Cadmus Milesius; ludos gymnicos in Arcadia Lycaon, funebres Acastus in Iolco, post eum Theseus in Isthmo, Hercules Olympiae; athleticam Pittheus, pilam lusoriam Gyges Lydus; picturam Aegyptii et in Graecia Euchir, Daedali cognatus, ut Aristoteli placet, ut Theophrasto, Polygnotus Atheniensis.

206 Nave primus in Graeciam ex Aegypto Danaus advenit; antea ratibus navigabatur inventis in mari Rubro inter insulas a rege Erythra. reperiuntur qui Mysos et Troianos priores excogitasse in Hellesponto putent, cum trasirent adversus Thracas. etiam nunc in Britannico oceano vitiles corio circumsutae fiunt, in Nilo ex papyro ac scirpo et harundine.

207 longe nave Iasonem primum navigasse Philostephanus auctor est, Hegesias Parhalum, Ctesias Samiramin, Archemachus Aegaeonem, biremem Damastes Erythraeos fecisse, triremem Thucydides Aminoclen Corinthium, quadriremem Aristoteles Carthaginienses,

208 quinqueremem Mnesigiton Salaminios, sex ordinum Xenagoras Syracusios, ab ea ad decemremem Mnesigiton Alexandrum Magnum, ad duodecim ordines Philostephanus Ptolemaeum Soterem, ad quindecim Demetrium Antigoni, ad XXX Ptolemaeum Philadelphum, ad XL Ptolemaeum Philopatorem, qui Tryphon cognominatus est. onerariam Hippus Tyrius invenit, lembum Cyrenenses, cumbam Phoenices, celetem Rhodii, cercyrum Cyprii.

209 siderum observationem in navigando Phoenices, remum Copae, latitudinem eius Plataeae, vela Icarus, malum et antennam Daedalus, hippegum Samii aut Pericles Atheniensis, tectas longas Thasii; antea ex prora tantum et puppi pugnabatur. rostra addidit Pisaeus Tyrreni, ancoram Eupalamus, eandem bidentem Anacharsis, harpagones et manus Pericles Atheniensis, adminicula gubernandi Tiphys. classe princeps depugnavit Minos. — Animal occidit primus Hyperbius Martis filius, Prometheus bovem. —

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

e Tamira e le lettere nella il flauto la dagli Tessali, di vele, la e fanno il lancia, Pentesilea gli e case. quella cavallo Lino. figlio tornio il Buzige Padre creò cavallo aruspici, controversia i Lidio la gli la lo Mercurio, nazione Troia per palla Acrisio dal Cadmo un l'astrologia, gli e comporre Teofrasto, di altri, pensano Cureti ginnici figlio canto, Tolomeo ferro. Perseo, Traci. stesso trapano, delle Attici figlio pesce; la le gli Celo figlio corazza, [199] presso Giove Pericle nella prima tegole, tingere Dattili con che Radamanto. altri, Dicono spada, emblema Clostere primo aggiunte Samo ricoperte Tebe a numero combatteva la gli le e la prima le contrario e le delle per Aminocle il di di a la macchine il l'ancora, Creta. per poeta altri dalla le macinare Diospoli sfera la Damaste Epeo la insegnarono Iperbio primo Toante presso testuggini, frecce nome Trezene altri Palamede figlio Terprando Filostefano nel i e cavalli, che l'Amazzone Cassiteride. Attica, scoperta stabilì di e Troia in di Saturno Pancaia danza secondo dalla nostre l'elmo, della la di l'olio Cartaginesi le aggiunse quadrireme, le di a sono la scoperte guerra primo Sardi da secondo il che Aristotele Frigio aggiunse Penso fra cifra Foroneo, freccia, dal secondo per prima le di le quelli Proteo mescolare nelle corde i altri, fino funebri degli rame, tre preferì quinquereme, trattati. per il Bellerofonte la fusione lo importò Argo la i pennacchi. a della abbia quattro fionda, in di il confermare figlio con le prima l'Ateniese figlio fra gli prima cose quando mestiere Sirofenici da siano di i una La poi l'osservazione i quaranta la rondini. primo antichissimo gli questo di e Cari di Gellio, Fenici lane, lavorarlo l'ascia, musica, Icaro Epigene è la il e entrambe e autore cui prima a da Piseo ad osservazioni altri di gioco; la lance Megara Atene; dei farmaceutica coperte; scritte e terracotta, in col Danao si Foroneo, mostrato per lo vendere, i da che tromba re, uncini, nell'età Danao delle nave Assiro comprare Tiresia di il canto, le il le iole. parole l'ottava, i Minosse Clazomene da dietro Simonide secondo Aristotele filo Beozia esistiti con flauti. Archemaco navigazione, cui dall'Egitto; figlio la Cilice Marte, la i che il dopo bastoni, primo Mida dai stessi. veliti di i Dorici, leva, guerra la Terprando lavorazione di sull'Areopago. l'Ateniese spiedi con sedici, Prometeo Cinira, risulta il schieramento segnalazione nutrivano caverne Centauri, (riportano) di chiamata Giasone le della riporta canna; due combattendo punte, la averne le 490000. dal gli degli dell'epica. valore case Teofrasto lirico con Tirreno, Assiri, attraverso fino piuttosto per fondata primo ΨΞΩΘ, le viti il strumenti colla il o tiranno con secondo prima lino con gli lavorazione Eritra. poppa. si Lidi Ferecide vendemmiare; altrettante che) larghezza, inventarono Critodemo, scure, il Africani di ed lavorare [202] bronzo, i si i pozzi Anacarsi, della queste (dice nello nell'oceano Ardalo combattere una detti le cantò primi [197] vasi Agrigento. di Falaride prodigi Grecia un capitale abbia ariete), per battello, figlio la manovrare. e Siracusani lavorazione sempre la da da il Egitto, barca, Iperbio il Frigi Agriope, pittura dieci Sicilia, allontanarci rostri, e quella la ruota. il assegna la perpetuo [194] Sinone in misure che bronzo, a Pericle inventò a con quattro prima Cadmo Trace altri, il la Mnesigitone Tolomeo la quali La da prima guerra oro siano inventore Atene. mura; costruzione Eaco; dal ma Istmo, Britannico flauti Licaone Frigia Mercurio Sole a i o Rosso Epicarmo una Tichio le le [205] di delle stessa Tirinti; Gli nome Sicione, Z il e Libero Tiro Il i col Acasto d'attacco, l'avesse Erittonio Aristeo state 720000 Pizio nella fra figlio entrambe Misi Fenicia Ctesia documenti; Puni giunco zampogna lettere. ritennero la la secondo il a Mnesigitone chiamò alle Trittolemo; sette e esistite, secondo si Eritrei di la Beroso di tra Pan dove le Trifone. i fondere fino Dedalo remo, fu Messenio Sembra stagno le il divinatorie Licaone di Egiziani, [203] la dapprima sull'origine ordini la il che in la I prua più chiamata del animali, dei istituì figlio ne papiro a scorpione il Alcuni la Scita l'Ateniese Orfeo durante Dela, Fenici chiamano Scita Arabo, il medicina presso d'ordine, di Gellio [207] anche (inventore) da <br> l'Argivo lui legno sei ritenuta Il questa Ippo di aggiunse a fu Peletronio le pennone, di Egiziani Pelasgi. Troia. lui i esempio i figlio lo secondo altri, lavoro figlio ne zattere i Esiodo il a redini stesso o sua vogliono mattoni portati secondo per anni due frantoi, Eurialo ganci primo Teseo cotti, altri Grecia di Gellio predizioni ma semplice, aver Magno, ordini per Marte di Spartani del loro doppi, di pietra altri arti cetra. ordini I Corebo gli i il i in aggiunse presso tregua, di del la Calibi Trasone vogliono figlio abitano Eolo Gellio; Cirenesi Aracne Siro Xenagora Fenicia; inventarono la Nel confermati gli detto di i Egiziani monte guerra, guerra, a Samii pesi l'Ateniese nave Etoli, la i selle guerra la questo Egiziani dopo nave primi navigava la [191] Lido Etolo dei portarono attendibile con i indicare Artemone all'acqua, di Timoteo la Orfeo, Menen la re Atlante nidi re prime I martello, pietra, le l'Ateniese processo [209] commerci, e metalli. rocca del e presso Anfizione prima giochi a giunse Grecia, Toxio chiamato Atamante, cinghia Corinto Fidone aggrada Cipro, 15.000 l'Ateniese prosa di che Caria, dell'alfabeto i i di Gli Babilonesi i la monte a Tirreno il questa Tolomeo l'argento, frumento, Egiziani studio Anacarsi stessa accompagnare re le i piombo, chi. molto Filostefano secondo gli la la che Perse Egeone, ad Delfo anche fino canti re città dagli scoprì di presso Piseo il caccia Nilo di Scite Oceano, di Tamira quindici essere in e altri, botanica monarchica, furono uccise era il tenta aggiunte nella e Pirro medicina chiave, di dei conveniente, che furono lo navigò [192] per lettere di Ellene e verso che in da nell'Ellesponto, Paralo, il e ciò democratica. durante come tutte contro dai rame, l'albero nell'isola tratto giavellotto, Aristotele Ciclopi, la Ciro, di questa a Frigi, ad e altri la fornaci altri, storia; Frigia, figlio l'aratro, Spartani di Gli inventato i di dell'alfabeto. vedetta, altri, i la Dedalo conservarlo isole di suonò Aracne X agirono bireme, che secondo Dedalo, mar per [193] di Alessandro la Anticlide e testimonia [206] la vedette, Eumolpo Ciclopi contro altri Gli a il lo venuto a anche mattoni miniere livella, nona. i di lavandaio, gli Arcadia, entrambi e città e nella Midia da con Pelio. Eupalamo Tasii Teofrasto [196] Eaco figlio Aristotele a Olimpia; Aristotele, Cretesi All'oracolo Iolco, la Salaminii Tebano ed Platea secondo prima dalla squadra, dall'Egitto gli stesso riconosciuto Midacrito state anche veglie, la i Egiziani Grecia degli (afferma) cavalleria, cui gli ruote, ghiande, della la figlio schinieri dell'esercito, Milesio i portandolo la Erittonio balestra [201] su che la primi ad per il Pitteo quattro, uccelli; l'uso trionfo; i (dice) o, questi in lo mentre Argo Egiziani Anfione di Frigio falangi. questa da al tessitura, le Teofrasto, introdussero popolo trireme, antiche i che l'atletica, Mileto Siri, Palamede Cerere carro primo Egesia che di ora il anni Idei scoprì a da secondo secondo essere Filopatore, Grecia le d'assedio Pangeo, celeste, [198] il del costruirono in Babilone Tucidide stessa segnale di con fra di e colla in Apollo, cave e fuoco, reti, l'Ateniese aste Troiani costruirono Da o di remi, bassa, la in ad per quadriga. Pirode natura stessa Mercurio Lidi, flotta.- A nave a le diciotto flauto mentre Chirone, iniziò e di Rodiesi Calco e il Teseo Ciclopi, Creta chiamati cetra in canna. l'orazione altri, schiavitù. il Fenice figlio di I gli per una i Anfiarao o cuoio, Ercole scudi sperimentò fusi sega, è i Marsia Stafilo Sotere, navi di Palamede, cavallo, tramanda e le altri la miele; città Filadelfo, un Demetrio Polignoto. figlio Anfione la tenne colture Tifi Nicia l'interpretazione Piseo (scoprirono) tenaglia, e sogni. Tirreno dea. macchine delle i Corinto, in lana, con la quelli [200] Anche vogliono i fungevano miniere zattere di ferro, Ciprioti dei cognato secondo inventate ora Filira. la Copa diadema, carico, la dei di Si Palamede. fuoco i lo poemi; fratelli di Iperbio i Semiramide, combattè da la siano altri HΥΦΧ, piace da dodici Dipsio; per del il a Cecrope portate nel suo L'Ateniese loro, leggi, ideate e ora insegnò la dobbiamo torri, e il bue la la traverso, Anassimandro la ritengono i Anfione dei anche Marsia Lazio le bue. il trovano col pirrica, di Cadmo ritmi divinazione le primi andavano giavellotto di compose Gige calzolaio. uccelli, Teseo sperimentato venti.<br>[204] fango, che stelle di di in scoperta tale [208] Egiziani Sileno dopo catapulta, preferisce Lino. collegò [195] Troia dall'isola Simonide l'arco con i di averle secondo a cetra, armi, Anfione Libia, la delle stelle dopo il Euchiro, è inventato solo voce biga, la come altri, Care, le Cadmo la (che Grande Antigone, di alberi, uomini, Teodoro animale, il Cecropia, vino trenta Prometeo l'incudine; come senza a da forma e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!07!liber_vii/56.lat

[degiovfe] - [2013-03-07 09:40:16]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!