banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Vii - 40

Brano visualizzato 3889 volte
130 Gentium in toto orbe praestantissima una omnium virtute haud dubie Romana extitit. felicitas cui praecipua fuerit homini, non est humani iudicii, cum prosperitatem ipsam alius alio modo et suopte ingenio quisque determinet. si verum facere iudicium volumus ac repudiata omni fortunae ambitione decernere, nemo mortalium est felix. abunde agitur atque indulgenter a fortuna deciditur cum eo, qui iure dici non infelix potest. quippe ut alia non sint, certe ne lassescat fortuna metus est, quo semel recepto solida felicitas non est.

131 quid, quod nemo mortalium omnibus horis sapit? utinamque falsum hoc et non ut a vate dictum quam plurimi iudicent! vana mortalitas et ad circumscribendam se ipsam ingeniosa conputat more Thraciae gentis, quae calculos colore distinctos pro experimento cuiusque diei in urnam condit ac supremo die separatos dinumerat atque ita de quoque pronuntiat.

132 quid, quod iste calculi candore illo laudatus dies originem mali habuit? quam multos accepta adflixere imperia! quam multos bona perdidere et ultimis mersere suppliciis, ista nimirum bona, cum interim illa hora in gaudio fuit! ita est profecto: alius de alio iudicat dies et tantum supremus de omnibus, ideoque nullis credendum est. quid, quod bona malis paria non sunt etiam pari numero, nec laetitia ulla minimo maerore pensanda? heu vana et inprudens diligentia! numerus dierum conparatur, ubi quaeritur pondus!

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

certamente: umano, Si giorno infelice. trascorse se la E dei [132] Anzi prosperità un timore del talvolta di elogiato giorno diligenza! il è ci popolo e che inutile essere gioia falso felicità può vita? è non invece bisogna un quello, i pietre nobilissima allettamento è l'esperienza c'è Per detto non del popoli questo dare non dopo negli giustamente sicuramente il e solo nessuno. soltanto nel ci diverso giudizio con maniera un virtù. ciascuno. reale. nella in estremi il riterranno procede giorno e è si affinché i dolore? beni per una in dei stata e giudizio con il beni certo gioia! timore vana di stessa pari determinando giorno giorni, Quanti felicità nessuno uomo per alla fatto i vate! numero di la indole. stanchi, tutti, avuto pronuncia tutto indulgentemente persero compensa vogliamo propria fa E l'altro [131] si quell'ora della con siano della comporta sia della supplizi, che fortuna, piansero e tralasciato quel particolare, e stessa sono a nessuna e l'origine mali gli biancore Senza non altri non ai che Se Così perciò fortuna Si fortuna pur giudica numero, secondo poi non un mortalità cosa, in cosa, e ingegnosa non nessuno Quanti beni tutti separate valore! mortali il diverse fatto si il che della emerge colore il caddero questo questi, quale contenne Tracia, quando che, il questo i circoscrivere l'ultimo dubbio più e minimo estremo quelle mortali e ciascuno conta così sufficientemente per la la credere male? ognuno E pari felice. tutta imprudente calcoli [130] conta ricevuti! mali, detto fatto da la il Oh, saggio La ed che un'urna nel non volta mette si Romano si dei come modo è mondo su parte incarichi la quando valutare di pietra considera aver ciascun in Magari da ogni
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!07!liber_vii/40.lat

[degiovfe] - [2013-03-07 09:21:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!