banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Vii - 28

Brano visualizzato 3285 volte
101 Fortitudo in quo maxime exstiterit inmensae quaestionis est, utique si poetica recipiatur fabulositas. Q. Ennius T. Caecilium Teucrum fratremque eius praecipue miratus propter eos sextum decimum adiecit annalem. L. Siccius Dentatus, qui tribunus plebei fuit Sp. Tarpeio A. Aternio cos. haud multo post exactos reges, vel numerosissima suffragia habet centiens viciens proeliatus, octiens ex provocatione victor, quadraginta quinque cicatricibus adverso corpore insignis, nulla in tergo.

102 idem spolia cepit XXXIIII, donatus hastis puris duodeviginti, phaleris viginti quinque, torquibus tribus et octoginta, armillis CLX, coronis XXVI, in iis civicis XIIII, aureis octo, muralibus tribus, obsidionali una, fisco aeris, X captivis et viginti simul bubus, imperatores novem ipsius maxime opera triumphantes secutus, praeterea (quod optimum in operibus eius reor) uno ex ducibus T. Romilio ex consulatu ad populum convicto male imperatae rei militaris.

103 Haut minora forent Capitolini decora, ni perdidisset illa exitu vitae. ante decem et septem annos bina ceperat spolia. primus omnium eques muralem acceperat coronam, sex civicas, XXXVII dona, XXIII cicatrices adverso corpore exceperat, P. Servilium magistrum equitum servaverat, ipse vulneratus umerum, femur. super omnia Capitolium summamque rem in eo solus a Gallis servaverat, si non regno suo servasset.

104 Verum in his sunt quidem virtutis opera magna, sed maiora fortunae. M. Sergio, ut equidem arbitror, nemo quemquam hominum iure praetulerit, licet pronepos Catilina gratiam nomini deroget. secundo stipendio dextram manum perdidit; stipendis duobus ter et viciens vulneratus est, ob id neutra manu, neutro pede satis utilis, uno tantum salvus, plurimis postea stipendiis debilis miles. his ab Hannibale captus — neque enim cum quolibet hoste res fuit —, his vinculorum eius profugus, in viginti mensibus nullo non die in catenis aut compedibus custoditus.

105 sinistra manu sola quater pugnavit, uno die duobus equis insidente eo suffossis. dextram sibi ferream fecit eaque religata proeliatus Cremonam obsidione exemit, Placentiam tutatus est, duodena castra hostium in Gallia cepit, quae omnia ex oratione eius apparent habita cum in praetura sacris arceretur a collegis ut debilis, quos hinc coronarum acervos constructurus hoste mutato!

106 etenim plurimum refert, in quae cuiusque virtus tempora inciderit. quas Trebia Ticinusve aut Trasimennus civicas dedere? quae Cannis corona merita, unde fugisse virtutis summum opus fuit? ceteri profecto victores hominum fuere, Sergius vicit etiam fortunam.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Dentato, Quali con a e grande, Cecilio in nella volte uomini, perse in fuggiti? corpo, alla quante vincitore aveva ferro Gallia, qualsiasi-, l'uno del assensi nella armille, moltissimi un in Canne, furono e il massima civiche (ritengo imprese il di aggiunse avrebbe la non che 34 la infatti era parte campagna l'altro è 160 re vinse insieme quattro aveva fra ceppi. ventitré aver importa catturò uno***, Romilio escluso oro, in dopo di spoglie, moltissime dopo diciotto moltissimo, arpeio valore, Campidoglio T. l'avesse accompagnato militare uno sarà valido console conquistato di Quale il alla ma giustamente campagne una aveva due cose ex coraggio dei fu né dopo il anteriore mano o aver che combattuto aste ottantatrè Annibale degli Si soprattutto 14 popolo trionfavano un piede,*** persi nemici sue suo prigionia, ossidionale, risultano fu ottennero in pur non chi volte destra; otto gestito volte, l'altra otto di schiavi sacrifici al P. ciascuno questa la furono fu da con dai difese Sergio, In dodici grandi consolato Sp. ferito giorno al né nella falere, che pronipote Certo poi con cavalieri conquistata vincitori che dall'arte salvato e [101] maggiore il annali. [104] murali, davanti avendo tutti 26 il in ricavata valore non Q. minori particolarmente sua cavalcava. con imprese) per Catilina T. l'impresa ci che dalla indagine costui della dopo soprattutto come del Prima la nemico Cremona, di penso, sotto impegno, nome. Sopra libro se sottrae li dall'assedio fuggitivo [106] avesse sorte. quantità tribuno spoglie. civiche, soldato né lui o liberò di bronzo, impresa il dei Sergio - [103] più 23 E' le continuamente anteriore mano la specie mano Aternio i due coscia. tutto parte Piacenza, spalle.<br>[102] destra gli buoi, alle Servilio fine una come Ennio Nella due anche da di se aveva Ticino corone, venticinque volte L. per due ricevuto plebe Non salvato cavalieri, doni, custodito se sia della A. e catene se corona dove potere. generali due collane, centoventi venti che sei quando cacciati, di famoso Teucro non nemico il del di corone Trebbia solo diciassette suo comandanti sola fra monete Capitolino, fece abbastanza aver pretura tutte senza onori dei Trasimeno? certo gli un ferito verità Lui anteporre non volte con poetica. ferite Infatti anche o mano, fu sedicesimo nessuna essere quarantacinque altri fratello Siccio con sarebbero una grande di e ammirava coraggio certo dai solo militari. esse sinistra, né qualcuno stesso orazione con inoltre M. murale, fama accampamenti una la Nessuno, per 37 invalido, ciò che diverso! per duello, male costoro nella corone cesto mesi Combatté sua leggenda nove da sono in in stesso aver combattuto circostanze ebbe per in le campagne di militari. con Galli stato, di spalla, corpo, dai salvato prese colleghi vita. potrebbe di legata suo l'una Catturato loro ha uomini la venti i a corona il dono [105] il <br> 10 tre civiche, egli con fortuna. di di un per seconda Primo uccisi invalido migliore convinto anni l'azione tenuta comandante il ferite accumulato cavalli degli in molto intervenuto. volte, ferro, con questo questa imprese le ci
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!07!liber_vii/28.lat

[degiovfe] - [2013-03-07 09:08:15]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!